30 aprile 2012

Recensione: Il Circolo segreto di Ted Dekker

Buonasera!
Oggi per voi la Recensione del libro Il Circolo segreto di Ted Dekker,inviatoci gentilmente dalla Fanucci...


Trama:
Nella realtà che conosciamo c’è una società segreta che domina il mondo con la sua ricchezza infinita. È il Circolo; non ha scrupoli ed è disposta a uccidere pur di mantenere il potere sulle nostre vite. Ma qualcuno sfugge al suo controllo, un uomo che è capace di vivere più di una vita e che ha una dote che pochi comprendono... Thomas Hunter è sospeso tra due dimensioni: ogni volta che si addormenta, i suoi sogni lo portano a vivere un’altra esistenza. Se in una Hunter è un giovane autore fallito che vende caffè alla Java Hut di Denver, nell’altra è un valoroso capo militare con accesso a informazioni altamente riservate. Il nostro mondo si trova sull’orlo della distruzione: il gruppo terroristico della Nuova Alleanza ha diffuso un virus letale allo scopo di generare il caos globale e indebolire le potenze mondiali. Anche il Circolo ne è minacciato e non sa come agire. Grazie ai suoi risvegli in uno o entrambi i mondi, Thomas può recuperare informazioni in una realtà e impiegarle nell’altra; questo fa di lui un uomo chiave nel trovare una via d’uscita, ma ciò che lui conosce potrebbe piegare per sempre il potere del Circolo...

La mia opinione:
Il Circolo segreto è il secondo libro di una trilogia molto particolare,che mischia fantasy,romanzo storico e fantascienza...
Il protagonista del romanzo,Thomas Hunter,grazie ai suoi sogni è in grado di viaggiare tra due differenti realtà,completamente diverse l'una dall'altra: Nella realtà odierna è un semplice ragazzo come tanti,mentre nella realtà alternativa è un importante capo militare...
La storia si svolge fra queste due realtà,entrambe minacciate da un grave pericolo,che sembra solo Thomas sia in grado di fronteggiare...
Devo dire che ho apprezzato molto questo romanzo,infatti non sono riuscita a fermarmi fin quando non sono arrivata alla fine,un finale che però ci lascia con tante questioni ancora irrisolte...
I personaggi sono ben caratterizzati,e mi sono piaciuti tutti...Inoltre anche la trama è così ben congegnata,che alla fine non riuscirete più a rendervi conto di quale sia la vera realtà,se quella reale,dove gli Stati Uniti sono minacciati da efferati terroristi,oppure quella in cui Thomas combatte per difendere la sua famiglia e il popolo di cui si è guadagnato il rispetto!
A questo punto,per togliermi ogni dubbio al riguardo,dovrò assolutamente leggere il seguito,che spero verrà pubblicato al più presto!

Baci...
Ilaria

Recensione: L'ultimo Vangelo di Barbara Goldstein

Buon Pranzo a Tutti Voi....amici Lettori.
Oggi voglio parlarvi di un libro che mi è arrivato pochi giorni fa e mi ha fatto letteralmente "impazzire=diventare matta". 
La nuova Casa ed. TIMECRIME sta "sfornando" delle vere e proprie chicche al costo minimo di 7,70€
(accessibile a TUTTI) e questo Thriller/Storico vi farà davvero perdere la bussola....

La mia opinione:

Il tomo è arrivato pochi giorni fa ben siggillato . Appena ho aperto il pacchetto ho notato che era un bel mattoncino di 592 pagine, in formato ridotto e molto carino...facile da portare con sè. Ho iniziato a leggere le prime pagine, l' ambientazione storica è meravigliosa e la protagonista mi ha trascinato nella sua follia . Alessandra Colonna Orsini, una donna forte e determinata si snoderà dinanzi i vostri occhi e  lascerà un alone di mistero intorno a voi. Tutto questo accadrà in soli 3 Giorni, nel Dicembre 1453 in una fredda abbazia abbandonata. Il Romanzo anche se lungo scorre veloce e tranquillo. Nomi e storie si diffonderanno nella vostra testa come una macchia d' olio che vi penetrerà nel cervello. La protagonista è una "Ricercatrice di Relique" ambiziosa, potente e determinata ma putroppo per ella questi tre giorni saranno il suo incubo più grande che sembrerà non finire mai. Tradimenti, inganni, amori e lotte di potere si avvicenderanno temerariamente e vi lasceranno con gli occhi colmi di beatitudine. C'è qualcosa di diverso dalla "Sindone"...una reliquia molto più importante e voi potrete scoprirlo attraverso le pagine del Romanzo. Misterioso e allo stesso tempo avvincente et enigmatico, crederete d'impazzire anche voi ma non sarete poi così tanto pazzi...


 
BUONA LETTURA
XX

28 aprile 2012

[Intervista #8] Coffee Time with Marco Siena

Buon Pomeriggio miei cari Lettori, Come state?! Noi OTTIMAMENTE!! Il vostro Blog Letterario preferito è sempre in fermento!! Finalmente è giunto questo dolce sole a riscaldarci le membra!! Siamo estasiati. Oggi voglio presentarvi qualcosa che manca da un pò sulle nostre "belle" pagine. L'intervista con gli AUTORI...Chi sarà il fortunato?! Eccoci qui con un autore Emergente Marco Siena autore di “Le nove stelle” edito da Butterfly Edizioni la nuova e giovane casa editrice con la quale collaboriamo...diretta da Argeta. L'intervista è stata eseguita dalla nostra inviata speciale che è divenuta da poco nostra collaboratrice... benvenuta SARA!!(GRAZIE e Grazie Marco) Inoltre noi abbiamo il suo libro per qualsiasi info o spedizione potete mandarci un messaggio. P.S.: I pensieri dell' intervistatrice sarano in rosso...d'altronde anche loro hanno dei pensieri ;) 


Ciao Marco, benvenuto nel BLOG “La Fenice”
Vogliamo offrirti un caffè (anche se forse ti ci vedo meglio con una birra in mano.. nonostante abbia saputo che adori la qualità di Thè “Prince of Wales”) e farti qualche domanda per conoscerti. Iniziamo.. 


Intanto partiamo dall'inizio: scrivere per te
significa.......?


Scrivere significa aver trovato innanzitutto quella valvola che cercavo da tempo. Ho provato con i fumetti e la musica, ma alla fine quello che mi viene più naturale è questo, nel bene o nel male. E poi, tutte le storie che mi vengono in mente devono essere scritte, no?
Esatto, sono d’accordo. In fin dei conti lo scritto rimane, mentre le parole volano ;)
 

Cosa rappresentano "Le Nove Stelle" del titolo?

Beh, questo non te lo posso dire, sarebbe uno spoiler enorme per i futuri lettori. Posso dirti una curiosità invece sulle nove stelle. Nella scaletta e nell'idea originaria non erano presenti. Le ho ideate e scritte nel momento in cui buttavo giù la scena in cui appaiono. Alla fine della terza revisione, ho deciso di dedicargli il titolo, sostituendo quello previsto "La Discesa". Una cosa nata sul momento, insomma. Sembra essere piaciuta però.
Confesso che i due titoli mi sembrano molto distanti tra loro (anche in senso fisico… :D l’altezza delle stelle dalla lontananza della discesa…) però, effettivamente, ‘Le Nove Stelle’ sounds better.
 

Di solito dove e quando scrivi?

Non essendo il mio lavoro principale, devo organizzare tutto il tempo libero che posso racimolare. Curando anche il blog, ho dovuto fare la scelta di scrivere romanzi solo nel week end, purtroppo. Chiuso nel mio studio, mando avanti quelle storie che per complessità e lunghezza, necessitano di più ore di lavoro. Capita spesso che abbia però idee per racconti brevi, così mi siedo davanti al portatile in salotto, riuscendo a passare la serata con la famiglia e a scrivere contemporaneamente.
Ahahahah… mi sono immaginata te che scrivi la lista della spesa, per sbaglio, all’interno di un tuo racconto ;)
 

Raccontaci una tua 'giornata da scrittore'...

La mia giornata da scrittore, che come dicevo prima può essere un sabato qualsiasi, inizia con mia figlia che mi sveglia e mi chiede la colazione. Dopodiché leggo per un'oretta, posto e curo il blog fino all'ora di pranzo. È solo nel pomeriggio che apro la cartella dove ho i file del romanzo e mi metto a scrivere senza sosta fino alle 18. A quell'ora possono succedere due cose diverse: o esco con la famiglia a fare una passeggiata in centro, oppure vado a noleggiare un film per la sera. Il sabato è la sera sacra del film con popcorn.

Durante la scrittura, ti accompagna la musica? E se sì, cosa ascolti?

Assolutamente. La musica è fondamentale a volte, sia per darmi ispirazione che per accompagnarmi. Principalmente ascolto metal, soprattutto death e gothic, ma passo volentieri a rock, alla classica e alla celtica. Entrando nel mio studio, potresti finire ad ascoltare i Dark Tranquillity, come Loreena McKennitt fino ai Pearl Jam.
Direi che come gusti ci siamo! La musica, personalmente, è il motore che mi tiene viva.

Per i tuoi personaggi e il loro carattere, da chi trai ispirazione?

Sai che non ci ho mai pensato? Credo che involontariamente qualcuno prenda caratteristiche da chi conosco. Il più delle volte invece credo di immaginarmeli sul momento e strutturarli durante la stesura. Adesso farò più attenzione a questo aspetto :-)
Il tuo inconscio assorbe, la tua penna scrive :D

So che sei mastro di D&D: è nato prima il 'Marco scrittore di storie per D&D' o il 'Marco scrittore di libri'?

A memoria, direi con sicurezza "lo scrittore di storie", ma in generale. Non ho mai affrontato la stesura di un romanzo fino a qualche anno fa. I miei primi lavori compiuti sono stati background di personaggi per un gioco di ruolo, ma non D&D, bensì Vampire. Credo che se non avessi scritto alcune di quelle storie, non avrei mai preso davvero il coraggio e la strada per la scrittura.
 

Ci sono temi ricorrenti nei tuoi scritti?

Il mare è la prima cosa che mi viene in mente. I miei personaggi o ci vivono, o ci finiscono quasi sempre. Da Le Nove Stelle in poi invece, ho notato il fenomeno di quello che ho ribattezzato come Dinamic Duo, in quanto mi capita sempre più spesso di inserire coppie di amici affiatati che portano avanti le storie. Ne parlai anche in un post sulle mie ossessioni scrittorie.
 

Quali sono le emozioni che hai provato, quando ti hanno pubblicato per la prima volta?

Ho scoperto di essere stato pubblicato lo stesso giorno, in due progetti diversi. Te lo immagini? Il primo era un'antologia di Edizioni Scudo e mi è stato comunicato al telefono da mia moglie mentre ero a Mantova per lavoro. La stessa sera, mi è invece arrivata la mail di Argeta di Butterfly in cui mi chiedeva se volevo salire a bordo. Penso di avere avuto la stessa espressione stampata finché non sono andato a dormire. L'emozione più grande? L'aver saputo che in qualcosa in fondo me la cavo.
Direi una bella soddisfazione!!! Immagino il sorriso legato in fronte per giorni e giorni… J

Hai tu una domanda per noi?
Certo. Cosa vorreste dagli autori emergenti del nostro Paese? A cosa dovrebbero puntare secondo voi?
Sara: Personalmente ritengo che gli autori emergenti debbano essere il più possibile originali negli argomenti da proporre. In questi anni ho assistito ad una vera e propria ‘unità di idee’, che sembravano ruotare intorno al mondo dei vampiri e storie d’amore impossibili… Penso che quello che passi sia un messaggio sbagliato perché questo ha permesso a troppe persone di sentirsi scrittori senza saper effettivamente scrivere. Scrivere deve essere una passione, deve ardere l’anima e non deve essere solo un modo per farsi conoscere, ergo “fare il figo”, proponendo argomenti triti, ritriti e marciti. Invece la maggior parte degli scaffali è piena di queste storie in cui l’argomento è sempre lo stesso, visto solamente da punti di vista diversi. Lo scrittore deve saper scegliere accuratamente ciò di cui vuole parlare, incuriosendo prima se stesso verso il proprio scritto, sapendo poi  trasmettere le (stesse) emozioni al lettore. Scrivere tanto per fare, è come “fare all’amore” con un partner che non ti piace… ok, lo fai… ma alla fine, sei soddisfatto? ;)

Grazie per l'intervista ed il tempo concesso. La birra è finita, andiamo in pace, amen!
Il BLOG tutto ti fa un GRANDE in Bocca al LUPO...alla prossima!!

Chris e il ricordo di un abbraccio che non c'è più. Laura e le storie rimaste in sospeso nel loro passato. La vita tranquilla di Chris viene improvvisamente scossa dall'arrivo di Rusty. L'amico ritrovato sembra però nascondere molti segreti... Un thriller dove si alternano paranormale e horror in un mix ricco di suspance.

27 aprile 2012

Anteprima: Schegge di me di Tahereh Mafi

Buon Pomeriggio! Finalmente sembra che il sole abbia preso il posto della pioggia...
Vi lascio l'Anteprima di un libro che mi incuriosisce molto!
Si tratta del primo libro di una nuova trilogia Young Adult -Distopica...

Dal 2 Maggio in Libreria

Schegge di me
Autrice: Tahereh Mafi
Editore: Rizzoli
Pagine: 360
Prezzo: € 17,00

Trama:
264 giorni segregata in una cella, senza contatti con il mondo. Juliette non può parlare con nessuno, e nessuno deve avvicinarla, perché ha un potere terribile: se tocca una persona la uccide. Agli occhi dell'organizzazione che l'ha rapita il suo potere è un'arma stupefacente, per lei è una maledizione. Un giorno però nella cella viene spinto Adam. Juliette non vuole fargli del male, e così lo tiene a distanza. Ma Adam non sa del suo potere, e mentre lei dorme in preda agli incubi la prende tra le braccia per confortarla. Da quel momento tutto cambia, perché Adam, immune al tocco di Juliette, è l'unico che può accettarla così com'è. Insieme progettano la fuga, alla ricerca di un mondo che non la consideri più né un'arma né un mostro, ma una persona speciale, che con il suo potere può fare la differenza.



Tahereh Mafi ha 24 anni. Ultima di cinque fratelli, è nata nel Connecticut ma vive in California. Questo è il suo romanzo d'esordio.





Devo dire che mi ispira tantissimo,ormai i romanzi Distopici sono diventati la mia passione!
Voi che ne dite?

Baci...
Ilaria







[Recensione] Il Profumo del Pane alla Lavanda di Sarah Addison Allen


BuonGiorno Lettori...c'è il sole ma non è poi così caldo. Ritorniamo alle nostre Recensioni...

Ho letto "Il profumo del Pane alla Lavanda" in pochissimo tempo ma non è il tempo che ho racchiuso in sè ma la "magia" che ha sprigionato nel mio CUORE.

Avevo amato Sarah Addison Allen con il romanzo "Giorni di Zucchero fragole e Neve" meraviglioso e l'avevo promosso a pieni voti...sulla scia di quello decisi di leggere anche questo ma per molto tempo...causa impegni vari, non avevo iniziato ancora e pochi giorni fa l'ho fatto. Cosa dire?

Non ci sono parole per descrivere la bellezza, la raffinatezza, la dolcezza, la libertà, la passione, la magia e il sentimento racchiusi in questo romanzo. La scrittrice ci porta in un mondo meraviglioso anche se reale e vivo come quello che viviamo, con i suoi problemi e le sue paure ma ci trasforma in esseri dignitosi pieni di speranza e amore.

Speciale e affascinante, ci fa toccare con mano il vero amore per qualcosa d'importante a cui teniamo e molte volte non ce ne rendiamo nemmeno conto . Il libro narra della vicenda delle sorelle Waverley ma ci fa conoscere bene anche tutti gli altri personaggi che affollano la cittadina, ove una delle sorelle tornerà pentita con la propria bambina. Questo romanzo lo sentirete nell'animo e vi percuoterà fino a farvi risvegliare in un sogno, una fiaba per "piccoli - grandi" adulti che ancora credono o vogliono credere in qualcosa ..un briciolo di speranza, d'amore e di coraggio che verrà impresso nei vostri cuori.

Incantato....da leggere sicuramente!! La mano abile della scrittrice vi saprà trasportare e condurre in qualcosa che non avete mai sentito, ne visto...provare per credere. BUONA LETTURA!

26 aprile 2012

Anteprima: "Colazione da Darcy" di Ali McNamara

Un libro scoperto da poco che mi ha attirato!! Sarà per il nome del protagonista?!
In uscita il 3 maggio
Colazione da Darcy
Editore: Newton Compton Pagine: 384
Prezzo: 9,90€ 

TRAMA: Quando Darcy McCall perde l’adorata zia Molly, l’ultima cosa che si aspetta è di ricevere in eredità un’isoletta in mezzo al mare. Secondo le ultime volontà della donna, però, per entrarne in possesso, Darcy dovrà trascorrere almeno dodici mesi sull’isola di Tara, al largo delle coste occidentali dell’Irlanda. Una bella sfida, non c’è che dire, per una come lei, abituata alla frenetica vita londinese. Ma forse un cambiamento è proprio ciò di cui Darcy ha bisogno, così, senza quasi rendersene conto, da un giorno all’altro si ritrova a dover dire addio alle amate scarpe con il tacco per indossare un paio di orribili stivali. Adattarsi alla spartana vita dell’isola sarà un’impresa tutt’altro che facile, ma nel ristorantino appena aperto, tra una tazza di tè e i biscotti fatti in casa, Darcy scoprirà che l’isola ha molto da offrire… E dopo le difficoltà iniziali, il calore e l’affetto della piccola comunità di Tara finiranno per conquistare anche la mondana Darcy. Nuovi amici e forse un nuovo amore l’attendono dietro l’angolo: chi, tra l’affascinante Conor e il testardo Dermot, saprà far battere il suo cuore?

Io adoro anche la copertina inglese...e voi che ne dite?





Recensione: “Amorino” di Isabella Santacroce

Buongiorno, come è andato il vostro giorno di festa? A me malissimo, forse un virus influenzale, nausea e stomaco si attorcigliavano ... sono stata a vagare ...come un fantasma ma tornaimo a noi. Quest'oggi voglio postarvi lo scritto di SARA, un'amica che mi ha mandato la sua RECENSIONE per il BLOG (Grazie). Scopriamo insieme qual'è...
AMORINO di Isabella Santacroce
Editore: Bompiani
Data di Pubblicazione: Marzo 2012
Pagine: 330 Prezzo: 17,50€

TRAMA: 
 Siamo a Minster Lovell, freddo e austero villaggio inglese. E al tempo stesso "paradiso terrestre" del romanticismo nero. Un luogo fatato che è già da solo un romanzo - un luogo, si direbbe, non troppo dissimile dalla brughiera selvaggia delle sorelle Brontë. È il 1911. C'è nebbia. Albertina e Annetta Stevenson, gemelle monozigote, arrivano da Londra per ereditare un cottage vittoriano in seguito alla morte dei genitori, avvenuta sotto circostanze misteriose. Vestono in modo identico, e si mostrano così integerrime, così schive, che il primo ad accoglierle, o forse ad attirarle nella tela di un ragno, sarà uno strano parroco, Padre Amos: le cui parole saranno sin da subito cariche di agghiaccianti sottintesi. E sarà lui ad affidare alle sorelle Stevenson (l'una insegnante di canto, l'altra organista) la gestione del coro della sua chiesa, il coro "Amorino". Più che un semplice coro, un'umanità in miniatura, dove a cantare sono gli abitanti stessi del villaggio, velocemente conquistati dal rigore delle due ragazze. La sensualità, la compostezza, la grazia: quel che appare delle due sorelle è un inganno. Ogni notte, quando l'oscurità scende su Minster Lovell, sul fondo della quiete si odono delle grida spaventose. Chi sono realmente Albertina e Annetta Stevenson? Perché il loro arrivo a Minster Lovell coincide con una serie di inspiegabili accadimenti?
L' opinione:

Premessa: non avevo mai letto nulla di Isabella Santacroce prima d’ora, se non consideriamo il suo blog (defunto) su Splinder, perso nei meandri del web, dopo la cancellazione della piattaforma.

“Amorino” mi ha colpito per la sua copertina. Queste due fanciulle fotografate in bianco e nero, mi hanno attirato immediatamente. Poi, chiaramente, la trama: ho sentito una forte curiosità e non riuscivo a lasciare il libro sullo scaffale, sebbene al momento avessi alcuni volumi avviati..

“Amorino” è il nome del coro di Minster Lovell, paesino nebbioso dell’Inghilterra dei primi ‘900.
Ma “Amorino” è anche un romanzo corale, scritto a 7 voci, sottoforma di diario.
I personaggi sono:
Albertina e Annetta Stevenson: due gemelle che condividono un dolore terribile, demoniaco, pauroso e nel raccapriccio, cercano la loro salvezza;
Padre Amos: prete pedofilo che in passato aveva abusato delle gemelle Stevenson ma attualmente la sua passione è Bernardine Green;
Bernardine Green: fanciulla che si ritrova da bambina a donna, attraverso un percorso di violenza che non comprende e che affronta in maniera molto infantile;
Margaret Green: madre di Bernardine, è convinta che Padre Amos sia una creatura celestiale. Donna la cui fede subisce un mutamento progressivo e irreversibile: da conforto a follia;
Dott. Thompson: medico di Minster Lovell, padre brutale, devoto al sesso in cui sfoga la propria insofferenza verso una moglie ninfomane e un figlio mongolo-idiota;
Isabella Santacroce: sissignore! La scrittrice “in persona” diventa protagonista e svisceratrice di questo romanzo, senza la cui presenza il cerchio non si chiuderebbe.
 “Amorino” è anche il nome di una bambina, la purezza fatta a persona, venuta a mancare per opera delle gemelle Stevenson, quando le stesse avevano tredici anni. Da qui si snoda questo romanzo in cui la sofferenza e l’espiazione dei propri peccati sono tangibili e sono il fulcro di tutta la storia, in cui non è possibile non sentire il fastidio nello stomaco verso certe situazioni dove il disgusto la fa da padrone. Un lettore attento non si ferma, comunque, di fronte ad immagini crude che si susseguono, pagina dopo pagina, ma intuisce che la disperazione, la tristezza infinita, la solitudine vuota e perpetua, sono il moto che fa muovere i 7 personaggi, un purgatorio di anime che cerca la misericordia e la gloria del perdono.
Il romanzo è anche uno specchio in cui viene riflesso l’angolo più bieco dell’animo umano.
D’altronde è la stessa scrittrice a dire: “E’ nel peccato la più grande richiesta d’amore”.

Non è comunque una di quelle storie di cui parlare al bar con le amiche, la trama è complessa e va letta in solitudine, magari sorseggiando qualcosa di lievemente alcolico, lasciando scorrere le parole, aspre e dure, nella propria testa.

Personalmente è un romanzo che mi è piaciuto tantissimo anche se il finale non è effettivamente conclusivo. Difatti alcune vicende rimangono in sospeso, lasciando il lettore un po’ interdetto e con una curiosità che non viene ampiamente soddisfatta.

Note: “Amorino” è l’ultimo romanzo di una trilogia (“V.M. 18 anni” -inferno- “Lulù Delacroix” -paradiso- “Amorino” -purgatorio-).

E per finire un mio CHOCOGIOIELLO...per VOI!!

BUONA LETTURA.

24 aprile 2012

Anteprima: Prima del futuro di Carolyn Mackler e Jay Asher

Una super-anteprima per VOI...in Italia uscirà il 23 maggio per la casa editrice GIUNTI Y....

Autori: Jay Asher - Carolyn Mackler
Genere: Narrativa Contemporanea
Collana: Y Editore: Giunti
Lingua/Edizione: Italiano
Formato cm: 12,5 x 18
Legatura: Cartonato con sovraccoperta
Anno di pubblicazione: 23 Maggio 2012
"Prima del futuro"... E’ il 1996, la velocità di connessione arranca rumorosamente a 56kb, la rete è quasi vuota, è ancora uno strumento per pochi, una sorta di nuova stregoneria tecnologica.
Emma e Josh si conoscono fin da quando erano piccoli, sono sempre stati amici inseparabili, poi Josh ha tentato di baciarla e le cose si sono complicate. è parecchio tempo che non si vedono, ma un giorno Josh si presenta a casa di Emma e le porge imbarazzato un cd rom per connettersi a internet, è arrivato a sua madre come omaggio, ma loro non hanno il computer. Emma invece ha un fiammante pc con Windows 95 e quando riesce finalmente a connettersi accade qualcosa di inspiegabile. Per una strana alterazione nella barriera spazio-temporale appare sullo schermo una misteriosa pagina bianca e blu, con una scritta sconosciuta: facebook. E c’è la foto di una donna sui trent’anni con un volto familiare, troppo familiare. Si è aperto un pericolosissimo portale sul futuro in grado di cambiare, in un’indimenticabile settimana di delirio, il presente, i sentimenti e il destino di Emma e Josh.


DAL LIBRO:

"Muovo il cursore sullo schermo, disorientata dalla quantità di immagini e parole. Non ho idea di cosa vogliano dire «status» e «richiesta di amicizia».
Poi, appena sotto il banner blu, qualcosa mi dà i brividi. Accanto a una piccola foto di una donna seduta in spiaggia c’è scritto EMMA NELSON JONES.
È sulla trentina, ha i capelli ricci castani e gli occhi marroni. Ho un nodo allo stomaco perché mi sembra una faccia familiare.
Troppo familiare."

Una storia irresistibile che conquisterà chi è nato con facebook e prima di facebook.
Voi che ne dite?!

23 aprile 2012

Anteprima: La Probabilità Statistica dell'Amore a Prima Vista di Jennifer E.Smith


Eccomi ancora,stavolta per mostrarvi un'altra Anteprima che mi ha colpito molto...
Forse perchè racconta di una bellissima storia d'amore,ambientata tra Londra e New York e ormai è risaputo che io amo alla follia Londra!!!

Dall'8 Maggio in Libreria

La Probabilità Statistica dell'Amore a Prima Vista
Autore: Jennifer E.Smith
EditoreSperling & Kupfer
Pagine: 224
Prezzo€ 16,90

Trama:
Hadley, 17 anni, perde l’aereo che la deve portare da New York a Londra. E lo perde per soli quattro minuti. Al di là dell’Atlantico, suo padre sta per sposarsi con la donna per la quale ha lasciato la sua famiglia… e Hadley è rimasta a terra all’aeroporto JFK. Eppure, quattro minuti possono cambiare tutto: se non avesse perso quell’aereo, se non ci fossero stati tutti quei fastidiosi imprevisti e quelle minuscole coincidenze, le cose sarebbero andate diversamente. Nell’attesa del volo successivo, Hadley è in preda all’agitazione alla prospettiva di imbarcarsi (la claustrofobia la perseguita…) e soprattutto all’idea di dover assistere al matrimonio del padre, che non vede da più di un anno, con quella Charlotte, che non ha mai conosciuto. È così depressa e arrabbiata che le viene da piangere… Ma, mentre rimugina angosciata, si imbatte in Oliver, il ragazzo più carino che abbia mai visto, anche lui diretto a Londra. Sull’aereo si ritrovano seduti l’uno accanto all’altra, e lui, tenero, scanzonato e vagamente misterioso, la distoglie dai suoi problemi per tutta la durata del volo. Fino a quando, atterrati a Heathrow, si scambiano un appassionato bacio d’addio e si perdono tra la folla, convinti che non si sarebbero rivisti mai più. Invece, Londra riserva loro più di una sorpresa: anche se, forse, era tutto previsto dalla probabilità statistica dell’amore a prima vista…


Jennifer E. Smith, nata e cresciuta vicino a Chicago, ha conseguito un master in scrittura creativa presso l’Università di St. Andrews in Scozia. Attualmente lavora come senior editor a New York.

La cover del libro è fantastica!
Che ne dite?
Baci!
Ilaria



Anteprima: La favolosa vita di Henry N. Brown orsetto centenario di Anne Helene Bubenzer

Buona Giornata!Ecco per voi l'Anteprima di un libro che si prospetta essere una dolcissima favola per lettori di tutte le età...

Da domani in Libreria

La favolosa vita di Henry N. Brown orsetto centenario  
Autrice: Anne Helene Bubenzer
Editore: Sperling & Kupfer  
Pagine: 310 
Prezzo: € 17,90

UN ORSETTO DI PEZZA CON UN CUORE GRANDE ATTRAVERSA L’EUROPA E LA STORIA DEL NOVECENTO PASSANDO DI MANO IN MANO. E INSEGNANDO A CHIUNQUE INCONTRI CHE L’AMORE, A VOLTE, NON HA BISOGNO DI PAROLE.

Trama:
Questa è la storia di Henry N. Brown, un orsetto di pezza nato il 16 luglio 1921 per mano della giovane Alice, una ragazza innamorata che gli ha cucito dentro un segreto. Da allora, l’orsetto Henry Brown ha viaggiato in tutta Europa, dall’Inghilterra alla Francia, dalla Germania alla Norvegia, fino all’Italia e all’Ungheria. Ha attraversato il ventesimo secolo, ha affrontato la guerra e tanti cambiamenti, ha avuto molti amici e ha dovuto dire altrettanti addii… Oggi, al sicuro con la sua nuova proprietaria, una scrittrice che lo ha acquistato in un negozio di antiquariato, Henry N. Brown racconta la sua storia.

Anne Helene Bubenezer è nata nel 1973 a Siegen, e oggi vive ad Amburgo, dove lavora come scrittrice freelance, editor e traduttrice.

Baci...
Ilaria

22 aprile 2012

Recensione: Umiliati e Offesi di Fedor M. Dostoevskij

Buonasera!
Avendoli trascurati nell'ultimo periodo,ho deciso di riprendere la lettura dei classici...
E ho deciso di accostarmi alla letteratura russa,in particolare a Dostoevskij...
Eccovi la mia recensione di Umiliati e Offesi...




“Anche se siamo umiliati, anche se siamo offesi, siamo di nuovo insieme, 
e che ora trionfino pure gli orgogliosi e superbi che ci hanno umiliati e offesi!"


La mia opinione:
Umiliati e Offesi è stato la mia prima esperienza sia con Dostoevskij,che con la letteratura russa in generale...E che esperienza!Praticamente ho divorato questo libro in due giorni!
La lettura è stata appassionante,non mi sono staccata finchè non sono arrivata all'ultima pagina...
La trama del romanzo mi è piaciuta molto,come anche i personaggi perfettamente descritti...
Inoltre devo anche ammettere di essermi a tratti emozionata per la storia che l'autore narra e mi sono intristita leggendo il finale dolce-amaro del romanzo...
Dopo questa prima esperienza con la letteratura russa,sicuramente continuerò ad approfondirla,dedicandomi alla lettura di più classici,perchè in effetti,sono i soli libri che non mi deludono mai!

Baci...
Ilaria

21 aprile 2012

Anteprima: La chimera di Praga di Laini Taylor

Finalmente è Sabato...il sole fa capolino fra le nuvole e io sono vestita di FUCSIA!!
L'avreste mai detto ?! Voi?! Volevo ringraziare voi che mi seguite sempre molto probabilmente farò un bel "Blog Candy" per Voi che lasciate milioni di pensieri qui sul blog . Vi lascio con l'ultima Anteprima della settimana...in libreria il 4 maggio 2012.


Collana: Lain
pp. 400 ca. – euro 16,50

«C’era una volta un angelo che s’innamorò di un diavolo… ma il loro era un amore impossibile». Karou è una persona speciale. Ha dei capelli naturalmente blu splendenti come seta e una filigrana di tatuaggi su tutto il corpo. È di casa nei vicoli più stretti di Praga come nei caotici mercati di Marrakech, e parla quasi tutte le lingue del mondo, e non solo quelle umane. Ma Karou ha un segreto. A volte scompare per giorni, nessuno sa dove. E nemmeno lei sa quale sia la sua origine. Fino a quando, un giorno, non appaiono su molte porte in giro per il mondo misteriose impronte nere. Delle sconosciute figure alate, arrivate da una fessura nel cielo, le imprimono nel legno e nel ferro. Una di loro incontra Karou nell’affollata città vecchia di Marrakech: è allora che inizia un amore le cui radici affondano in un violento passato. Alla fine Karou scoprirà di sé più di quanto avrebbe mai potuto immaginare.
 
Già finalista al National Book Award, con La chimera di Praga Laini Taylor ha visto confermati il plauso e l’interesse della critica oltre al successo di pubblico. Il suo romanzo, finalista all’Andre Norton Award è stato tra i migliori dieci libri del 2011 per Amazon, segnalato da New York Times, Publishers Weekly, Kirkus Reviews e School Library Journal come uno dei libri migliori del 2011. Ambientata tra Praga, città magica degli alchimisti, e la casbah fumosa di Marrakech, la storia di Karou è un modern fantasy nel quale reinterpreta la mitologia legata alle chimere. I diritti di traduzione del libro sono stati acquisiti in 25 Paesi e quelli cinematografici dalla Universal Pictures, dopo un’infuocata asta tra 5 major.
Laini Taylor è autrice di altri tre romanzi: Blackbringer e Silksinger, della serie Dreamdark, e di Lips Touch: Three Times, romanzo arrivato finalista al National Book Award. Vive a Portland, in Oregon, con il marito, l’illustratore Jim Di Bartolo, e la figlia Clementine.

«Ogni libro che si apre con un “C’era una volta” genera grandi aspettative. È una frase che inevitabilmente rimanda alle fiabe e ai classici rilegati in pelle che trattano di grandi avventure, e che preannuncia ai lettori mondi carichi di magia». The New York Times

Intanto vi segnalo anche il CONTEST ARTISTICO indetto da FAZI EDITORE...
premete sull'immagine sotto, seguite le istruzioni e in BOCCA AL LUPO!!


20 aprile 2012

Anteprima: Ricami Notturni di Maria Grazia Porceddu

Buon Pomeriggio,
oggi voglio presentarvi l'ANTEPRIMA di una cara AMICA, che ci aiuta con il blog, le Recensioni ...Giornalista, Direttrice del giornale locale SannioLife. Finalmente il suo scritto è su carta...

Edizioni Melagrana
Pagine: 63 Prezzo:7,00€
Una raccolta di racconti brevi e frammenti. Storie ‘spezzate’ eppure unite lungo un unico filo conduttore che si concretizza nel binomio inscindibile di Amore & Morte.

Atmosfere e suggestioni notturne che prendono forma in pensieri, emozioni, sensazioni, figure inquietan...
ti e malinconiche, fragili ed estreme.

Tanti protagonisti per un solo volto. Tante sfaccettature per un solo ‘punto di vista’.

Nella notte, palcoscenico dove nascono e si realizzano storie e frammenti, vivono le creature più affascinanti e suggestive … fantasmi, streghe, vampiri…



IN USCITA il 27 APRILE!!
Chiunque volesse leggere il libro può chiederlo a noi che abbiamo disponibilità.
La prima PRESENTAZIONE del libro avverrà a Telese Terme il giorno 27 Aprile . 
In Bocca al LUPO cara amica...

Recensione: La Donna di Pietra di Wolfe Winifred

Buongiorno, sempre in collaborazione con SannioLife ecco la nostra RECENSIONE. GRAZIE alla Elliot che ci da la possibilità di leggere libri che lasciano il segno.

Dall’autrice di Un matrimonio perfetto e Tutte le ragazze lo sanno, un delicato e intenso romanzo sentimentale che anticipò – negli anni Cinquanta – il tema della realizzazione e liberazione femminile.


Collana Raggi
pp. 192 Prezzo: € 15,00
TRAMA: La vita di Lena sembra perfetta, con un matrimonio riuscito, due figli adorabili e una speciale capacità di far bene ogni cosa. Siamo in America, alla fine degli anni Cinquanta, in una quieta cittadina di provincia lontana dalle turbolenze di New York e dalle inquietudini del tempo. Lontana, certo, ma non troppo. L’estate sta finendo quando nella piccola città arriva John MacCurdy, uno scultore brusco, anticonformista e imprevedibile. Dopo un iniziale senso di avversione nei suoi confronti, Lena inizia a frequentare il suo studio per prendere lezioni di scultura e scopre di avere desideri e aspirazioni segrete, oltre a un grande talento. Con il tempo, sia l’arte che l’uomo prendono sempre più spazio nella vita di Lena, la quale si rende conto di non riuscire più a far convivere il suo mondo ordinato e prevedibile con quello istintivo e ignoto dell’arte. Una scelta sarà necessaria e nessuna direzione è scontata… Autrice di brillanti libri di successo con al centro sempre protagoniste donne in cerca della propria realizzazione, Winifred Wolfe si cimenta in questo breve e intenso romanzo di formazione al femminile. Con i suoi toni delicati e le tematiche pionieristiche, la storia di Lena diviene la storia di ogni donna che, in ogni epoca storica, si sia chiesta se la vita non fosse altrove.



L' opinione:

“L’unica cosa importante eri tu. Ed è così che dovrebbe essere per un artista. È egoismo, come lo è piangere per se stessi. Ma è così che vanno le cose”. È uno dei passaggi chiave di questo libro, ma vi possiamo garantire che ce ne sono tantissimi.  Tante frasi, discorsi, riflessioni dei singoli personaggi che viene voglia di ‘conservare’ nella mente e su carta, per non dimenticarli. Si tratta di un romanzo bello e intenso.
Una scrittura leggera traccia un racconto dai toni delicati ed efficaci. Ci è piaciuta l’attenzione che l’autrice ha dedicato più alla descrizione umana che a quella fisica dei personaggi. Pagina dopo pagina infatti, si respira l’aria di una ‘stagione’ diversa, temporalmente e letterariamente parlando.  Un romanzo fresco e affascinante nel tracciare questo profilo di donna perfetta e amata da tutti, che a un tratto però, si scopre insoddisfatta. Quella statua di pietra che ritrae le ‘sue fattezze’ denota in maniera suggestiva la ‘voglia di libertà’ che si profila alla vigilia del dibattito sulla realizzazione e liberazione femminile.

Un assaggio per i nostri lettori

"Lui la guardò con curiosità, mise giù gli strumenti accanto a una figura stilizzata fatta di masse, curve e angoli che si bilanciavano a vicenda. Lena non era sicura di cosa ci avrebbero visto gli altri, ma lei poteva distinguere molto chiaramente una donna che lottava - fino a farsi scoppiare il cuore - per liberarsi dalla pietra che la teneva prigioniera. Mac le disse che era la cosa migliore che avesse mai fatto. Lei non gli disse che la figura tormentata la faceva sentire impotente e infelice. Finché la donna non fosse stata del tutto libera, avrebbe preferito non guardarla. "

BUONA LETTURA!!




19 aprile 2012

Anteprima: Il canto della rivolta di Suzanne Collins

Eccomi di nuovo! Stavolta per parlarvi di un'Anteprima che attendevo da tanto tempo...
Finalmente verrà pubblicato il libro che chiuderà la bellissima trilogia degli Hunger Games di Suzanne Collins: il Canto della Rivolta!
Dire che sono emozionata è poco,non vedo l'ora di leggerlo!
Eccovi l'Anteprima...

Dal 15 Maggio in Libreria

Il Canto della rivolta
Autrice: Suzanne Collins
Editore: Mondadori
Pagine: 432
Prezzo: € 17,00

Trama:
Contro tutte le previsioni, Katniss è sopravvissuta agli Hunger Games per la seconda volta. Ma anche se ora è lontana dall’arena sanguinaria, non può dirsi salva. Capitol City è molto arrabbiata. Capitol City vuole vendetta. E chi è destinato a pagare per i disordini? Katniss, ovviamente, la Ragazza di fuoco. Come se non bastasse, il Presidente Snow tiene a precisare che ormai tutti sono in pericolo, nessuno escluso: la famiglia di Katniss, i suoi amici più cari, tutti gli abitanti del Distretto 12. Ora che la scintilla si è trasformata in un ardente fuoco di rivolta, alla Ghiandaia Imitatrice non resta che spiccare il suo volo verso la libertà...




Suzanne Collins 
Nota autrice statunitense, vive con la famiglia nel Connecticut. Nei suoi libri spesso analizza le conseguenze della guerra e della violenza sugli adolescenti. 



Che ne dite?Anche voi,come me lo aspettavate?
Baci...
Ilaria

Anteprima: L'ultimo Vangelo di Barbara Goldstein

Buona Giornata!
Oggi abbiamo l'Anteprima di un bel thriller storico...

Dal 26 Aprile in Libreria

L'ultimo Vangelo 
Autrice: Barbara Goldstein
Editore: Fanucci 
Pagine: 592
Prezzo: € 7,70

“Un thriller storico che tiene con il fiato sospeso.”
Frankfurter Stadtkurier



Trama:
Un avvincente thriller storico che svela il segreto del mandylion, la raffigurazione del volto di Cristo la cui origine si perde nel buio dei secoli e del mito...

Italia, inverno 1453. All’interno di un’abbazia abbandonata, un rudere fortificato in mezzo alle nevi del Gran Sasso, Alessandra d’Ascoli, una mercante di reliquie e confidente di papa Niccolò V, si sveglia: è ferita ma non ricorda nulla, salvo l’immagine di una sanguinosa battaglia. Uno sconosciuto, che afferma di essere suo marito, le rivela che il suo nome è Alessia. C’è tuttavia qualcosa in quell’uomo che le fa paura, qualcosa che le sfugge ma la terrorizza... Nonostante sia così debole, Alessandra si costringe dunque ad alzarsi e si inoltra lungo un sentiero che circonda l’abbazia, fino a una tomba sulla cui lapide è inciso il suo stesso nome. Comincia così un viaggio verso le ombre che assediano il suo passato, un viaggio che ben presto si rivelerà infernale: qual è la sua reale identità? Cos’ha fatto prima di perdere la memoria? Nel frattempo, qualcuno si aggira nel cuore dell’abbazia. Cosa sta cercando? E a chi appartiene quella salma esposta all’interno della cripta?


Barbara Goldstein è nata nel 1966. Dopo aver lavorato come responsabile delle risorse umane per una grande banca tedesca, ha deciso di dedicarsi a tempo pieno alla scrittura. Studiosa di filosofia e scienze comportamentali, quando non viaggia per effettuare le sue ricerche risiede a Monaco di Baviera. È autrice di altri sette thriller storici, le cui protagoniste sono sempre donne forti e indomite, che hanno avuto ottimi riscontri di critica e di pubblico. Barbara Goldstein sta scrivendo un nuovo romanzo che ha per protagonista Alessandra d’Ascoli, Das Testament.



Baci...
Ilaria


18 aprile 2012

Anteprima: Il Dono delle Furie di Elizabeth Miles

Eccomi qui...con una nuova ANTEPRIMA...trovo la TRAMA e la copertina molto belle...
Voi che ne dite?! IN LIBRERIA il 3 MAGGIO...

«Dimenticate vampiri e lupi mannari…È il momento delle Furie!» (The Bookseller)

titolo originale: Fury categoria: Narrativa

pagine: 378 - prezzo: € 16,50
TRAMA:
Tre ragazze bellissime, tre ragazze dal sorriso indecifrabile e dallo sguardo ipnotico cui è impossibile resistere: in un piccolo paese come Ascension, non sorprende che la notizia del loro arrivo sia sulla bocca di tutti. Soprattutto per il mistero che le circonda: nessuno le ha mai viste prima, nessuno sa dove vivano. E nessuno immagina che quelle tre splendide fanciulle, invece, conoscono i segreti di ogni abitante della città. Come il vero volto di Chase Singer, l’astro nascente della squadra di football: dietro la maschera da bravo ragazzo, infatti, si nasconde una persona che, per raggiungere il successo, non ha esitato a calpestare i sentimenti della ragazza che amava, distruggendole l’esistenza. Come la relazione che, da qualche tempo, Emily ha col fidanzato della sua migliore amica, una relazione che nessuno avrebbe mai dovuto scoprire. Ecco perché Chase riceve in regalo un’orchidea rossa ed Emily ne trova una identica sul sedile dell’auto.
È un avvertimento. È il dono che segna il destino di chi deve pagare per le proprie colpe. È il dono delle Furie…

Autrice:

Elizabeth Miles è cresciuta a Chappaqua, una cittadina nello Stato di New York. Si è laureata nel 2004 alla Boston University e ora lavora come giornalista per il settimanale Portland Phoenix. Oltre alla scrittura, la sua grande passione è il teatro: per anni ha fatto parte del consiglio di amministrazione del Portland Players, il teatro della sua città, che per lei è come una seconda casa. Il suo sito internet è www.elizabethmilesbooks.com.

[Recensione] Patricia Brent, Zitella di Herbert Jenkins

Buona Giornata, quest'oggi voglio ringraziare tutti coloro che ci hanno dato un premio e ne sono davvero tanti. Mi dispiace se non rispondo o non metto i premi ma è come se lo facessi. Ho sempre pochissimo tempo a mia disposizione poi con le catastrofi che mi accadono non seguo più un filo conduttore. Oggi ad esempio vi scrivo dal PC di mio padre perchè il mio si è preso un bel VIRUS!! GRAZIE a tutti coloro che ci seguono e alle CASE EDITRICI che ci danno la possibilità di collaborare con loro. Tornando a noi ecco la mia recensione di oggi.

Secondo il mio parere questo Romanzo è davvero attraente!! Non è stato scritto nei nostri giorni ma ci riporta ai tempi della Prima Guerrra Mondiale, alle avventure di una donna che anche se giovane avrà il complesso di essere sola. Tutto scaturisce da due vecchiette che spettegolano sulla protagonista Patricia Brent, giovane segretaria al servizio di un uomo politico in ascesa, e ella stessa ascolterà la conversazione.

Tutto procederà per il verso giusto fin quando non racconterà una bugia più grande di lei e dovrà districarsi in questa storia ingarbugliata. Romanzo d'altri tempi come vi ho accennato, ben scritto e strutturato. Ci sono nella storia vari personaggi: Impiccioni, buoni, dolci, cattivi, pettegoli e via dicendo e lei dovrà superarli tutti.

L'unica pecca che ho trovato, forse, è il modo in cui l'autore ...un uomo, descrive i sentimenti della donna in questione, troppo superficiali e non inerenti perfettamente a una donna, le sue vulnerabilità e le sue eccessive dosi di noncuranza... una caratterestica che si addice più a determinati uomini. Una storia d'amore che si snoda bene, in definitiva mi è piaciuto ...rilassante e di facile lettura ...descrizione di tempi ormai andati ma sempre meravigliosi.

Postilla: Pubblicato per la prima volta in Inghilterra nel 1918, questo romantico e brillante romanzo ebbe un tale successo commerciale da essere trasposto in una versione cinematografica, e ha conosciuto una duratura fortuna editoriale che lo vede tuttora ristampato.

17 aprile 2012

Anteprima: I nuovi Y Classici

Eccomi di nuovo,stavolta per mostrarvi le Anteprime dei nuovi classici della Giunti Y!
Questa volta la Giunti ha deciso di pubblicare dei classici dalle tinte dark!
Ecco qua...

Dal 26 Aprile in Libreria

Il ritratto di Dorian Gray
 Oscar Wilde
Pagine: 304
Prezzo: € 7,00

Trama:
Sicuro del suo fascino e della sua avvenenza, il bellissimo Dorian Gray conduce una vita sfrenata, fatta di piaceri e di vizi nella Londra di fine Ottocento. Gli anni passano ma il giovane sembra non essere soggetto alle leggi della natura. E mentre il suo corpo rimane immutato, i segni del tempo e delle sue azioni deturpano l’immagine dipinta in un misterioso quadro che lui tiene gelosamente nascosto in soffitta.



Il fantasma di Canterville e altri racconti
Oscar Wilde
Pagine: 144
Prezzo: € 5,00

Trama:
Un’antica maledizione imprigiona il fantasma di Sir Simon nel castello di Canterville. Per questo da anni il palazzo è disabitato, tutti se ne tengono ragionevolmente alla larga. Tutti tranne lo scettico ambasciatore Otis che, appena arrivato da­gli Stati Uniti, pronto a sfidare leggende e dicerie, decide di acquistare la proprietà per andare a viverci con la famiglia. Ma tra cigolii di catene e ombre spaventose lo spettro non tarda a manifestarsi per tentare con ogni espediente di scacciare gli sgraditissimi inquilini.



Lo strano caso del Dr. Jekyll e Mr. Hyde
 Robert L. Stevenson
Pagine: 144
Prezzo: € 5,00

Trama:
Nella Londra fuligginosa di fine Ottocento si aggira un essere dall’aspetto ripugnante che commette crimini terribili per poi scomparire nel nulla. La sua identità è un mistero per tutti, tranne che per l’insospettabile Dr. Jekyll. Il buon dottore pare conoscerlo molto bene e sa che la sua comparsa ha a che vedere con certi esperimenti segreti che sta conducendo sullo sdoppiamento della personalità umana.


Frankenstein 
Mary Shelley
Pagine: 304
Prezzo: € 7,00

Trama:
Sconvolto dalla prematura morte della madre, il giovane Frankenstein parte per la Germania e si laurea in fretta. Studia filosofia e anatomia e di notte visita i cimiteri per osservare la decomposizione dei cadaveri. Il suo scopo segreto è la creazione di un essere animato che sia intelligente, ma anche in perfetta salute e in grado di vivere a lungo. Ci riesce, ma l’essere che viene generato, deforme e dotato di una forza incredibile, sfugge al suo controllo per scappare nella notte, pieno di rabbia e di paura.

Le copertine sono come sempre molto belle!
Io sicuramente prenderò Il ritratto di Dorian Gray...
A presto!
Ilaria