31 ottobre 2012

Noctis Umbrae di Mew Notice

Noctis Umbrae
 è una serie di brevi racconti che comprende:
Il cuore tra le onde, nato come progetto pilota e pubblicato come e-book dalla Sesat Edizioni, narra la sventurata storia d’amore tra Angie e Nereo, due giovani provenienti da mondi diversi e inesplorati che sfideranno le insidie del mare per poter stare insieme un ultimo giorno.
Sad Eye ha partecipato al premio Rabarbaro Zucca. Come sfondo al racconto ci sarebbe dovuta essere la notte. Pensando al buio, all'oscurità mi è venuto in mente il personaggio di William Zotta: un assassino che cerca le sue vittime nel cuore delle tenebre per nutrirsene.
Perdonami è l’unico racconto che non appartiene al genere Fantasy. È stato tratto da una storia realmente accaduta qualche anno fa. Quando venni informata dei fatti, ne rimasi sconvolta. Ammirai la forza di volontà della ragazza e il grande atto d’amore del suo compagno.
Mortem Black, l’ultimo racconto, nasce dal progetto di uno scrittore di romanzi di fantascienza che mi chiese di collaborare con lui per la pubblicazione di un’antologia dove la Morte sarebbe dovuta essere l’unica e indiscussa protagonista. Non feci in tempo a spedirgli il racconto: era il periodo estivo e le ferie, il mare, le risate delle mie bimbe, le attenzioni di mio marito in vacanza… non mi avevano lasciato lo spazio necessario alla stesura di un racconto ma, nonostante tutto, riuscii a scrivere una poesia e da quei pochi versi la storia ha preso vita, gioco di parole permettendo!
 
 
Mi chiamo Tiziana Marie Galofaro, ma uso uno pseudonimo, Mew Notice, perché sono una persona timida e molto riservata. Amo circondarmi di storie lette dai miei tanti libri sparsi per casa e soprattutto cerco di trasformare tutto ciò che mi circonda in avventure fantastiche.
Sono laureata in lingue e letterature straniere, vivo attualmente in provincia di Cuneo dove insegno inglese in una scuola media. Sono mamma di due splendide bimbe e nel mio tempo libero, oltre a dedicarmi ai miei due angeli, scrivo come freelance recensioni cinematografiche, sono redattrice di due rubriche:“Genitori e figli” e “Vita matrimoniale” per Lovvy.it, e scrivo romanzi.
Il mio primo romanzo, “Come un batter d’ali”, è stato pubblicato dalla casa editrice SESAT Edizioni.
Il mio ultimo libro è: “Noctis Umbrae”, un’antologia di racconti con forti tinte noir, sempre per la SESAT.

Uscita del Giorno: OGGI in LIBRERIA!!


Pagine 448
Euro 9,90  
Per trovare l’amore basta prenotare il tavolo giusto
Doris, Cheryl e Jackie sono amiche fin dai tempi del liceo, quando erano le ragazze più ambite della scuola. Ora, alla soglia dei quaranta, i loro sogni sono in frantumi: la dolce e timida Doris ha scoperto che suo marito la tradisce, Cheryl, spregiudicata donna in carriera, è stata appena licenziata, e Jackie è finita in miseria dopo aver dissipato in shopping e serate mondane l’eredità del defunto marito. Ma proprio quando tutto sembra perduto, da una folle serata a base di alcool e risate in un club di striptease nasce una grande idea: aprire il Sex & Fashion Restaurant, un ristorante dedicato alle donne, che potranno gustare piatti deliziosi serviti da camerieri molto sexy, molto gentili, e soprattutto… molto svestiti! Riusciranno Doris, Cheryl e Jackie a far decollare il loro business? Unire amicizia e lavoro può essere pericoloso. Così come aprire un locale piuttosto audace in una cittadina bigotta. Ma presto le tre amiche scopriranno che, correndo qualche rischio, il successo prima o poi arriva. E forse ‒ chissà ‒ anche l’amore…



Anteprima: La metafisica di Harry Potter di Marina Lenti

In Libreria

La metafisica di Harry Potter
Autrice: Marina Lenti
Editore: CameloZampa
Pagine: 240
Prezzo: € 12,90

Trama:
A quindici anni dalla sua prima comparsa sul mercato editoriale, e dopo oltre una trentina fra saggi e guide pubblicati in Italia, è ancora possibile dire qualcosa di nuovo su Harry Potter?  Data la ricchezza di questa saga, la risposta è sicuramente affermativa. Molte cose sono state infatti scritte, ma molte restano ancora da scrivere. E se è già stata esaminata la prospettiva filosofica, scientifica, traduttiva e, ancora, il fenomeno letterario, cinematografico e mediatico, questo saggio affronta i romanzi da una sfaccettatura insolita, quella del materiale soprannaturale utilizzato nella saga, in connessione con le sue matrici storiche, antropologiche, folkloristiche, mitologiche, metafisiche e magiche.  Forse molti non sospettano che questi legami esistano o che siano così profondi e variegati: ed è per questo che vi invitiamo a scoprirli in questo volume, grazie al quale è possibile rievocare un po’ di quelle atmosfere che hanno fatto sognare, per tre lustri, generazioni di lettori distantissime fra loro per età e cultura, unificandole in un'unica grande Casa, sotto la scintillante egida di Hogwarts. 

Marina Lenti è considerata una dei maggiori esperti italiani su Harry Potter.  Ha pubblicato L’incantesimo Harry Potter (2006-2007, Delos Books, Premio Italia 2007 come miglior saggio sul Fantastico) e Harry Potter a test (2007, Alphatest), tradotto in Francia col titolo di Le Monde de Harry P. (2009, Belin ed.).
È stata consulente supervisore per la traduzione italiana di Lexicon – Guida non autorizzata ai romanzi e al mondo di Harry Potter (Piemme, 2009).
Per Camelozampa è stata ideatrice e coautrice dell’antologia saggistica di beneficenza Potterologia (2011).  In ambito extra-potterico è stata ideatrice e coautrice dell’antologia animalista di beneficenza Code di Stampa (2011, La Gru). Sul suo sito propone periodicamente curiosità e approfondimenti sulla saga e su J.K. Rowling.



30 ottobre 2012

Recensione: Hope, Alaska di Francesca Verginella

Buonasera!
Come ben sapete,siamo sempre lieti di leggere i libri di Scrittori emergenti, e proprio in questi giorni ci sono stati inviati due ebook di una giovane scrittrice: Francesca Verginella...
Questa sera la recensione di uno dei suoi scritti...

Trama:
Sara Wood lavora in un’agenzia letteraria di Boston, alle dipendenze di Carl Goodwin. Sara, che si occupa della lettura e della valutazione dei romanzi inediti, si imbatte un giorno in un manoscritto piuttosto bizzarro nella forma ma geniale nei contenuti. Resasi subito conto dell’immenso talento dell’autore, Victor Wolf, convince il suo capo a metterlo sotto contratto. E’ l’inizio della vera fortuna per l’agenzia. Wolf, personaggio fuori dagli schemi, misantropo ed eccentrico, “sforna” un best-seller dietro all’altro. Subito prima di consegnare la seconda parte del suo ultimo lavoro Victor “scompare”. Sara, saputo che lo scrittore si è rifugiato a Hope, un piccolo paesino dell’Alaska parte alla sua ricerca.

Francesca Verginella scrive dall'età di 19 anni: il suo primo romanzo, nonché il suo preferito, è stato un fantasy, pur non essendo Lei una grande lettrice di questo genere. Poi sono venuti i corti ed altri romanzi che si ispirano alla vita contemporanea.
Ha partecipato a qualche concorso letterario, ma non ne ha vinto nessuno. Ha cercato allora di farsi conoscere dalle case editrici (grandi e piccole), anche passando per le agenzie letterarie. Le valutazioni erano solitamente buone, ma ha sempre rifiutato di pagare per essere pubblicata. Negli anni ha capito un paio di cose sull'editoria e così ha rinunciato. Poi ha letto di Smashwords su un giornale ed ora è qui, grazie anche a suo marito. Ha altri romanzi che aspettano di essere completati ed ora ha trovato un nuovo stimolo per proseguire il suo lavoro.


La mia opinione:
Ho letto questo libricino di sole 130 pagine in un paio d'ore: mi è piaciuta particolarmente l'ambientazione del romanzo in Alaska, un paese che mi piacerebbe visitare...
L'Autrice ci racconta la storia di Sara, una donna che vive a Boston e lavora per un'agenzia, dove si occupa di valutare romanzi inediti. Ha una relazione complicata con il suo capo, Carl, uno di quegli uomini falsi, ipocriti e manipolatori come ce ne sono tanti in giro. Grazie al suo intuito in passato ha scoperto un autore, diventato poi uno scrittore di Best-seller, ma sarà proprio questo strambo e scontroso scrittore a portarla a fare un viaggio nella lontana Alaska, dove tenterà di rimettersi in gioco, specialmente in Amore...
Sara non mi è piaciuta molto come personaggio,in più di un'occasione avrei preferito che fosse più forte e decisa, invece di lasciarsi condizionare da Carl o da quello che era il pensiero comune. Degli altri personaggi non posso dire molto, perchè essendo questo un romanzo molto breve, è stato dato spazio solo ai personaggi principali...
Inoltre nonostante mi sia piaciuto molto lo stile dell'autrice, trovo che il libro cada un po nei soliti clichè di questo genere che non apprezzo particolarmente...
Comunque sono molto curiosa di leggere altro di questa Autrice, perchè ,come ho detto, sono rimasta molto colpita dalla maturità del suo stile, che penso non sia del tutto emerso in questo romanzo!


Votazione:
3 Foglie

Consigliamo di accompagnare la lettura con una Tazza di Tè alla Cannella...


Baci...
Ilaria

Teaser Tuesday

Eccoci ad un nuovo appuntamento con Teaser Tuesday...


Le regole sono:
- Prendete il libro che state leggendo e apritelo in una pagina a caso.
- Condividete un breve estratto di quella pagina senza fare spoiler.

Il Teaser di Maria Grazia è preso da "Sei la sola che voglio"



"Sei andata dove con chi?" esclamò Evan,la voce sempre più alta. "Ma sei pazza?Che diavolo avevi nel cervello?" Per niente in vena di prediche ,gli lanciai un'occhiataccia oltre il bancone dove esponevamo i gioielli. Evan scese rapidamente dalla vetrina in cui stava mettendo un abito Gunne Sax anni Settanta di pizzo bianco al manichino di Jayne Mansfield, secondo me troppo casto per lei; la stoffa increspata poi, non si adattava alle sue curve generose. 
Pagina 53

Quali sono i vostri Teaser di questa settimana?
Baci...
Ilaria

Carlie di Simona Diodovich

Buongiorno,
oggi voglio presentarvi un autrice emergente.
La copertina è disegnata da lei non la trovate meravigliosa?!
Il libro è uscito il 15 ottobre.
 
Carlie è una ragazza di 17 anni, orfana d'entrambi i genitori è cresciuta in un orfanotrofio finché, con l'aiuto di una suora, inizia a vivere da sola, la sua vita scorre tranquilla finché non fa la conoscenza di Cedric Quinlant. Lui è come un cavaliere con l'armatura, l´impavido guerriero che la protegge da tutto, ma purtroppo non la vuole per sé. Cedric è enigmatico, scontroso, abbastanza arrogante, ma decisamente bellissimo, il loro primo approccio non è certo rose e fiori, finché Carlie non scopre che è un immortale ed è lì per proteggerla dagli altri suoi simili che la seguono per il suo odore. Esistono poche donne come Carlie che attirano gli immortali con il proprio odore, sono le "predisposte mogli" per gli immortali, donne che possono regalarti un figlio maschio e renderti eterno in un gioco di sangue tra guerrieri immortali, e per questo Carlie rischia la vita perennemente... La caccia è aperta. Tutti cercano la fanciulla dall'odore speciale. È così che Carlie si ritrova ad essere protetta da Cedric il più bel ragazzo della sua scuola. Mentre la paura l'avvolge altre cose cominciano a frullare nella mente della giovane... Cosa serve per essere la donna giusta di un immortale senza morire? Perché Cedric mi protegge? Cosa realmente può uccidermi? Infine, come posso conquistare il cuore di Cedric? Esiste un modo per sopravvivere a tutto ciò e tenermi lui?
Nata a Milano il 17 Aprile 1969, Simona Diodovich studia come grafica pubblicitaria divenendo poi illustratrice a Canale 5 per A.Valeri Manera. Prosegue la carriera come fumettista; ad oggi è l'unica disegnatrice di fumetti dei dottor sorriso per conto della Fondazione Garavaglia, che si ispira alla fondazione americana di Patch Adams. Ama inventare personaggi e storie, non riprodurre ciò che fanno gli altri.

29 ottobre 2012

Letture dal Passato





"Quel ramo del lago di Como, che volge a mezzogiorno, tra due catene non interrotte di monti, tutto a seni e a golfi, a seconda dello sporgere e del rientrare di quelli, vien, quasi a un tratto, a ristringersi, e a prender corso e figura di fiume, tra un promontorio a destra, e un'ampia costiera dall'altra parte; e il ponte, che ivi congiunge le due rive, par che renda ancor più sensibile all'occhio questa trasformazione, e segni il punto in cui il lago cessa, e l'Adda rincomincia, per ripigliar poi nome di lago dove le rive, allontanandosi di nuovo, lascian l'acqua distendersi e rallentarsi in nuovi golfi e in nuovi seni..."
I Promessi Sposi

Diario di una Libraia #4

Buongiorno a tutti...
molte volte mi sono dilettata a scrivere ma è una delle cose che faccio meno, causa tempo e impegni vari.
Sapete quante attività io faccia e ormai ne ho fin sopra la cima dei capelli.
Buttandomi in altro settore mi sono resa conto quanto il mondo letterario fosse out...fuori moda e completamente escluso dal mondo! Ma tutto ciò non è una novità visto lo scarsissimo interesse delle "persone" al mondo della lettura, se non ultime tendenze che vendono milioni di copie solo ed esclusivamente grazie al passaparola.
Io stessa sono rimasta profondamente delusa dalle ultime stime che ho riscontrato , sia esternamente che internamente al mio lavoro.
Il mio sito professionale, con collaboratori di elevato livello in tutti i campi molte volte viene trascurato da CASE EDITRICI, AUTORI, Fiere  e quant'altro...quando si sa la pubblicità viene fatta da blog come il mio, siano essi professionali che non. Dovremmo essere i primi in classifica ad essere avverititi, i primi a provare o approvare i testi, copertine e quant'altro, d'altronde , si sa, la voce corre veloce nel WEB! Io dopo due anni e più in questo mondo sono riuscita a carpire qualcosa in più ma la strada è stata davvero dura!
Purtroppo come ho riscontrato, molte case editrici dandoti qualcosa naturalmente dietro un compenso(cioè la tua recensione) sembra che ti facciano un favore quando dovrebbero esserti grate!
Andando ad approfondire i miei studi in "altri campi" ho visto quanto il lavoro dei blogger sia visto di buon occhio anzi viaggi, cosmetici, vestiti, macchine e chi più ne ha ne metta..viene regalato a gogo!
Altro punto dolente sono le piccole librerie come la mia e d'altronde mi chiedo perchè il mondo dell'editoria è così? Non hanno modo di sopravvivere in nessun modo almeno che, non vivano di rendita.
NESSUN privilegio,percentuale di guadagno - quasi nulla,
NESSUNO SCONTO...niente di niente...tutto ciò porta a uno scoramento totale
e quando poi vedi che un grande centro commerciale o un grande produttore di libri mette uno sconto del 50% anche con la leggi LEVI allore dici...che MONDO!!
E la tua abilità, i tuoi sforzi, le tue fatiche si sgretolano in un secondo.
Il mondo letterario è bello ma è proprio OUT o forse lo è sempre stato e se le cose non cambiano(come è successo per altri settori), se non prendono una svolta definitiva , l'editoria, il mondo letterario e le librerie moriranno così come sono NATE.
Intanto continuate a seguirci, perchè voi siete la nostra forza e ringrazio di vero cuore le CASE editrici, gli AUTORI e molti amici che ci danno FIDUCIA!!
BUONA LETTURA.

Recensione: Tre camere e un corpo di charlaine harris

Dopo che il Club Real Murder si è sciolto, Aurora Teagarden ha deciso di aiutare la madre che possiede un’agenzia immobiliare.
La prima volta che accompagna dei clienti a visitare una casa, Aurora scopre nella camera matrimoniale il cadavere nudo di un’agente immobiliare concorrente. Poi il corpo di un altro agente viene trovato in un’altra casa in vendita, allora per Aurora e sua madre diventa chiaro che è in atto una sorta di guerra tra le agenzie immobiliari per screditare la concorrenza e assumere il controllo del territorio.
A questo si aggiunge l’angoscia di Aurora che viene aumentata dalla crescente attrazione da lei provata nei confronti del misterioso Martin Bartell, trasferito a Lawrencetown dalla propria ditta per riorganizzare la fabbrica locale.
La coraggiosa, affascinante Aurora si trova a dover scegliere fra il semplice, affidabile pastore della Chiesa episcopale con cui sta avendo una casta relazione, e Martin, un uomo in grado di sconvolgerle l’esistenza.
 
La nostra opinione
 
Dobbiamo dire che le avventure di Aurora (detta Roe) Teagarden ci piacciono proprio. È il secondo che leggiamo e anche questo ha registrato il nostro apprezzamento. Come per Il Mistero del teschio anche qui c’è un omicidio, anzi un doppio omicidio, con due donne (due agenti immobiliari) ritrovate morte in circostanze misteriose in abitazioni in vendita …
La prima legata a un letto, la seconda abbandonata in un angolo buio. In entrambi i casi, chiari segni di soffocamento.
Anche qui non si definisce chiaramente l’assassino (le ipotesi sono le più disparate!), fino all’intuizione finale di Aurora, che nel frattempo ha interrotto la sua ‘tiepida’ relazione con il pastore episcopale, per buttarsi a ‘capofitto’ nell’assurda quanto mai inarrestabile ‘attrazione fatale’ nei confronti dell’affascinante Martin.
A onor del vero, dobbiamo rilevare i diversi ‘fastidiosi’ refusi riscontrati e la un po’ troppa frettolosa archiviazione narrativa della precedente storia di Aurora, più l’apparizione improvvisa del personaggio di una vedova con figlia a seguito, che, si lascia intendere finirà con il pastore ma … per ora è rimasta lì. In sospeso?
Comunque sia, quattro foglie per questa nuova avvincente, divertente, accattivante e come sempre, coinvolgente nuova storia che unisce, mistero, romanticismo, ironia e piacevolezza in un unico e intrigante mix!!!
 
Un assaggio per i nostri lettori
La mia carriera di agente immobiliare fu breve e non ufficiale, ma tutt’altro che priva di eventi. Ebbe inizio nell’atrio della Eastern National Bank alle nove e trenta del mattino di un giorno lavorativo, con mia madre che dava un’occhiata al suo minuscolo quanto costoso orologio da polso.
- Non posso farcela - disse, con furia controllata. Secondo il suo modo di vedere, una persona che non riesce a gestire i propri appuntamenti non è efficiente, e scoprirsi in difetto da quel punto di vista era quasi intollerabile.

 

Recensione: Incarceron di Catherine Fisher

Buongiorno!
Iniziamo questa piovosa settimana con una nuova Recensione...

Trama:
Incarceron è una prigione avveniristica e invisibile, dove i discendenti dei prigionieri originari vivono in un mondo oscuro scosso da rivalità e violenze. È un incrocio di inquietanti tecnologie, un edificio vivente, un Grande Fratello vendicativo e sempre in guardia, corredato di camere di tortura, sotterranei e passaggi segreti.
In questo luogo un giovane prigioniero, Finn, ha delle visioni della sua vita precedente e non riesce a convincersi di essere nato e cresciuto lì. 
Nel mondo esterno Claudia, figlia del direttore di Incarceron, è intrappolata in un altro tipo di prigione ,un universo tecnologico ma costruito con meticolosa cura affinché appaia come un’epoca antica ,dove l'attende un matrimonio combinato con un ricco playboy che lei odia.  
Arriverà un momento in cui Claudia e Finn, contemporaneamente, troveranno un oggetto, una chiave di cristallo, attraverso la quale potranno parlarsi. E allora sarà solo questione di tempo prima che i due mondi, finora separati dagli spessi muri di Incarceron, entrino in contatto…

La mia opinione:
Incarceron racconta la storia di Finn e Claudia, due ragazzi che vivono in  realtà opposte: Finn è un prigioniero di Incarceron, una prigione invisibile, dotata di vita propria, dove vivono in condizioni di estrema povertà moltissimi prigionieri; Claudia invece, è la figlia del guardiano di Incarceron,vive nell'agiatezza, ma il suo futuro è già stato stabilito, presto sposerà il figlio della Regina, un ragazzo arrogante e dal carattere scontroso, per diventare lei stessa un giorno Regina, e così attuare i piani del padre per lei.Ma un giorno attraverso una chiave di cristallo, Finn e Claudia riescano a parlarsi e da lì inizierà una corsa contro il tempo per Claudia, che tenterà di liberare Finn dalla prigionia...
L'autrice è riuscita a creare un mondo reale e ben costruito in cui da una parte c'è l' élite,  una società all'apparenza perfetta, che nonostante le nuove tecnologie, continua a vivere come se si trovasse nel Medioevo e al cui interno si annidano complotti e tradimenti; dall'altra parte troviamo Incarceron, la prigione vivente, probabilmente il personaggio più riuscito dell'autrice,misterioso e crudele, che tiene sotto scacco i suoi prigionieri evitando che qualcuno di loro, come Finn, trovi la via d'uscita...Incarceron è stato una bella lettura, un crescendo di colpi di scena e sopratutto di continue rivelazioni che fino alla fine del romanzo lasciano con forti dubbi, dubbi sulla vera identità dei due ragazzi, sul Guardiano, un personaggio ambiguo, e sopratutto su Incarceron stessa, dubbi che saranno sicuramente risolti con il secondo e ultimo libro di questa duologia...Se amate i libri avventurosi, futuristici e con un tocco di mistero, Incarceron è il libro che fa per voi!

Votazione:
4 Foglie

Consigliamo di accompagnare la lettura con dei Muffin alle Castagne...


Baci...
Ilaria

28 ottobre 2012

Letture dal Passato: Il ritratto di Dorian Gray

Anche questa settimana siamo arrivati al post conclusivo delle nostre Letture dal Passato...











Oscar Fingal O'Flahertie Wills Wilde, nato a Dublino il 16 ottobre del 1854,fu un celebre poeta, aforista, scrittore, drammaturgo, giornalista e saggista irlandese.
Autore dalla scrittura apparentemente semplice e spontanea, ma sostanzialmente molto ricercata ed incline alla ricerca del bon mot, con uno stile talora sferzante e impertinente egli voleva risvegliare l'attenzione dei suoi lettori e invitarli alla riflessione. È noto soprattutto per l'uso frequente di aforismi e paradossi, per i quali è tuttora spesso citato.
L'episodio più notevole della sua vita, di cui si trova ampia traccia nelle cronache del tempo, fu il processo e la condanna a due anni di prigione per avere violato la legge penale che codificava le regole morali in materia sessuale della sua stessa classe sociale.

Oscar Wilde fu educato tra le mura domestiche fino all'età di nove anni; in seguito dal 1864 al 1871 studiò alla Portora Royal School a Enniskillen , seguendo le orme di suo fratello maggiore.
Dal 1874 frequentò il Trinity College di Dublino dove, per i suoi lodevoli studi sui lirici greci, vinse la Berkeley Gold Medal, il premio più alto della scuola.
Come abbiamo già accennato uno degli episodi più discussi della sua vita fu il processo che lo vide poi condannato molto severamente al massimo della pena prevista. 
Dopo il processo Wilde, in divisa da carcerato, fu trasferito alla prigione di Holloway e da lì a Pentonville dove doveva scontare almeno 3 mesi della condanna prima che gli fosse concesso un qualunque contatto con l'esterno.
Lavorava 6 ore al giorno ad un mulino a ruota. Dormiva senza materasso, conobbe fame, insonnia e malattia . Gli stessi secondini, pur sostenendo che il prigioniero fosse in perfetta salute, provavano pena nel vedere le condizioni del detenuto che era dimagrito di 10 chili.
Rimasta famosa nella letteratura d'amore inglese De Profundis, una lunga lettera che Oscar Wilde scrisse il 29 aprile 1895, dopo essere stato processato, al suo compagno, Alfred Douglas, proprio durante il periodo della carcerazione.

Uscito dal carcere, Wilde si ridusse in povertà. Incapace di continuare a scrivere e sempre a corto di denaro Wilde avvicinava chiunque parlasse inglese per scroccare da mangiare. 
Morì il 30 Novembre 1900 a Parigi,all'età di soli 46 anni.




Il ritratto di Dorian Gray (The Picture of Dorian Gray) è un romanzo di Oscar Wilde.
Uscì originariamente nel luglio del 1890 sul Lippincott's Monthly Magazine, mentre nel 1891 lo stesso autore pubblicò sul The Fortnightly Review una prefazione al romanzo , per rispondere ad alcune polemiche sollevate dalla sua opera.
Nell'aprile 1891 Wilde fece stampare in volume il romanzo, unendovi la propria prefazione. Per esigenze puramente commerciali, legate al gusto dell'epoca fine ottocentesca, l'autore revisionò il proprio romanzo e vi aggiunse molti capitoli . Secondo alcuni critici, però, quest'operazione arrecò danno al romanzo originale, facendogli perdere spontaneità e una certa dose di mistero: per questo in alcune edizioni si può trovare ancora la versione originale.
Il ritratto di Dorian Gray si configura come un eccellente capolavoro della letteratura inglese e come una vera e propria celebrazione del culto della bellezza. Una ‘professione di fede’ che Wilde tende a fare propria e a perseguire nell’arco della sua intera esistenza, sia attraverso la sua produzione artistica che per mezzo della sua condotta decisamente anti-vittoriana e anti-conformista, sprezzante del buonsenso e dei canoni della morale borghese.
La vita per Wilde, si configura infatti come un’opera d’arte ben riuscita. Wilde opta quindi per il rovesciamento del principio secondo cui è l’arte che imita la vita, trasformandolo nel presupposto per il quale è la vita ad imitare l’arte. La vita è pertanto prodotto e risultato dell’arte. Di qui l’importanza attribuita all’apparenza e al dominio dei sensi, che perviene quindi all’estetismo , atteggiamento tipicamente wildiano (ma anche dannunziano) e caratterizzato dalla concezione di un'arte fondamentalmente fine a se stessa (art for art’s sake).
Un’esperienza, quella estetica, che non sempre si rivela giusta e retta. La visione della vita come arte implica infatti da un lato la ricerca del piacere, ovvero l’edonismo, dall’altro uno stile di vita disinibito e dissoluto che porta allo sfacelo morale e, nel caso di Dorian Gray, al crimine.
Citazioni:
"C'è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di sé."

"La giovinezza è l'unica cosa che valga la pena possedere."

"Oggigiorno la gente conosce il prezzo di tutte le cose e non conosce il valore di nessuna."

"Non vi è altro modo di liberarsi da una tentazione che di soccombere ad essa."

La settimana prossima ci terranno compagnia...


 Baci...
Ilaria

27 ottobre 2012

Anteprima:Io vedo dentro te di Alexia Bianchini

Titolo: Io vedo dentro Te | Autore: Alexia Bianchini

Editore: CIESSE Edizioni | Genere: Fantascienza | Pagine: 240

Prefazione a cura di: Danilo Arona

Impostazione grafica e progetto copertina: © 2012 Max Rambaldi

Collana: SILVER | Mese/Anno: ottobre 2012
Christopher ha il dono. Un dono ereditato geneticamente che si sviluppa solo a chi possiede una grave malattia della pelle. Lui vede nei tuoi ricordi. Rivive da protagonista le tue emozioni, le tue sensazioni,lui vede dentro te. Ma non è come tutti gli Xerosi, non necessita dei connettori che i Centri utilizzano per giudicare i condannati. A lui basta toccare, pelle su pelle. Questo dono, ormai svelato al mondo, ha fatto sì che tutto il sistema giudiziario sia stato modificato. Christopher è giovane, appena diciottenne, quando entra nel Centro Xerobio di Milano, dove lo aspetterà un anno di allenamento. Non immagina di essere una pedina, vittima di un sistema ignobile. Riuscirà questo giovane ragazzo dall’animo forte a reagire all’ingiustizia?
 
Classe 1973, autrice di romanzi fantasy dalle venature dark. Mamma sprint di tre splendidi pargoli.
Con CIESSE edizioni ha pubblicato MINON, romanzo Dark Fantasy con Fiorella Rigoni. Nel 2012 è stata pubblicata l’antologia D-Doomsday, curata al fianco di Claudio Cordella. È appena uscito Io vedo dentro Te, nuovo romanzo sci-fi, edito per Ciesse, nella collana Silver. Ha pubblicato con Linee Infinite Editore il romanzo Scarn, la nuova era dei vampiri.
È in vendita come e-book la raccolta di racconti cyberpunk AlterEgo, edita da Edizioni Diversa Sintonia. Con la stessa casa editrice è stata pubblicata una silloge gratuita, illustrata da Max Rambaldi: Dark Poem. I racconti Ali lacerate e La sposa putrescente, Il popolo perduto e Little Sallinghtown sono pubblicati nelle antologie di Del Miglio editore. Il racconto Avarice lo potete trovare sull’antologia Del Vizio e della Virtù pubblicato da Diamond editrice. Con le Edizioni Scudo è disponibile in e-book Superciccio & Sisters, il racconto La danzatrice di spade nel volume n.2 di Mahayavan,  Fata a vapore in Vapore Italico, le graphic-novel de La principessa del Deserto Sefoxirya, il racconto Unità d’Italia in Robot.ITA01 e No One sull’antologia Iustitia Mortis..Con GDS Edizioni ha pubblicato l’antologia SYMPOSIUM, di cui è curatore. Sono disponibili in e-book le novelle Sibilla, visioni di morte e Il cerusico, due racconti horror. Il racconto Il cuore di Maya, è stato pubblicato nell’antologia I vampiri non esistono, della Domino edizioni. Per Natale 2012 è prevista la pubblicazione di una antologia di fiabe Dark di cui è curatrice. E stata selezionata per il concorso Terre di Confine con il racconto Invalicabile, nel concorso steampunk per Scrittevolmente.com e con un racconto horror per Asylum 100. Il racconto Amici di sangue è stato pubblicato sulla rivista Dark. Con EDS, per le SCRITTURE ALIENE sono inoltre usciti tre racconti di fantascienza: Viaggio Astrale, Lo spazzino del Mietitore, Spririti nella Cattedrale, Un incontro divino inaspettato. È presente anche nell’antologia Creatori di Universi, della stessa CE, con il racconto Le streghe del Prisma. È stata selezionata in vari concorsi di poesia e per racconti brevi, come per l’antologia della Delos sulla fine del mondo. A breve verrà pubblicata sulla rivista Altrisogni n°6 con un racconto horror. Per ST-Books sta pubblicando racconti da scaricare gratuitamente di ambientazione infernale. Editor, articolista per Speechless. Curatore di collana per Ciesse Edizioni. È direttore del  webmagazine Fantasy Planet, fa parte della squadra che compone ST-Books, nuovo marchio editoriale della GDS nato dal sito di Scrittevolmente.com. Attualmente è alle prese con 4 antologie.

Letture dal Passato: Il ritratto di Dorian Gray

La nostra rubrica Letture dal Passato ha come obiettivo quello di farci scoprire i Classici, libri che tutti dovrebbero leggere...
Ogni settimana ci dedicheremo ad un libro diverso, con vari post settimanali e infine un post riassuntivo finale la domenica!
 
 
Dorian Gray, giovane bello e innocente all'inizio del racconto ma poi, dopo aver desiderato di non invecchiare mai, seguirà una vita dissoluta e amorale per l'epoca in accordo con la filosofia corrente dell'estetismo e dell'anti-epoca vittoriana. Lord Henry Wotton gli fa aprire gli occhi sulla sua bellezza, che abbaglia chi gli sta attorno ma destinata a svanire presto, e allora Dorian desidera, davanti al quadro appena finito da Basil, di restare giovane in eterno. Ogni volta che compie un'azione scorretta, non sarà lui a mutare ma il suo ritratto. Quando Dorian si rende ormai conto che è divenuto una persona orribile (interiormente) decide di disfarsi del suo "vecchio ritratto", ma poiché esso è la sua anima, quando impugna il coltello per distruggerlo, colpisce se stesso al cuore.

25 ottobre 2012

[Recensione] Never Sky (Under the Never Sky, #1) di Veronica Rossi


Buonasera! In questi giorni mi sono completamente immersa nella lettura di Never Sky, quindi vi lascio la mia recensione...

Se amate i Distopici, se vi piacciono le storie di avventura,coraggio e amore, se pensate di aver letto già tanti buoni libri di questo genere, vi assicuro che vi state sbagliando perchè non avete ancora letto Never Sky!

L'autrice ci trascina, letteralmente, in una realtà sconosciuta che pian piano durante la storia arricchirà di particolari, aiutandoci a comprenderla meglio. I protagonisti del libro sono Aria e Perry: Aria, che vive al sicuro dall'Etere,da questo cielo selvaggio che distrugge tutto quello che trova sul suo cammino, in una Biosfera, un luogo in cui vive protetta dai pericoli dell'esterno, ma anche isolata da quella che è la vera vita;

Perry, invece, un Outsider, barbaramente descritto da Aria come un Selvaggio, un giovane uomo che vive nelle Terre Selvagge, dotato di straordinarie facoltà...
Come si può ben capire Aria e Perry provengono da due realtà ben diverse e lontane, ma ben presto, Aria viene cacciata da Reverie e spedita nelle Terre Selvagge, e Perry parte alla ricerca del nipote rapito, e così queste due realtà si scontrano!

Inizialmente i due non fanno alcuno sforzo per andare d'accordo, anzi colgono ogni occasione per incolparsi a vicenda di quello che è accaduto...
Ma poi lentamente Perry si conquista la fiducia di Aria e lei riesce a scalfire la dura corazza del ragazzo, e quelle due realtà che sembravano impossibilitate a convivere pacificamente, diventano una cosa sola, inseparabili...

La storia è incalzante e tiene incollati alle pagine, inoltre lo stile dell'autrice mi piace molto, ho apprezzato la scelta di narrare entrambi i punti di vista dei protagonisti! Oltre a ciò l'autrice non cade nei soliti clichè del genere, per esempio la storia d'amore di Aria e Perry non nasce dal nulla,senza alcuna base, ma si sviluppa lentamente e quando nasce sembra la cosa più naturale, più giusta.

Oltre ad Aria e Perry, che ho amato tantissimo, mi sono piaciuti molto anche tutti gli altri personaggi che l'autrice ha affiancato ai due protagonisti.

Never Sky è un romanzo praticamente perfetto, adrenalinico ma allo stesso tempo dolce e intenso!

Vi sarà ben chiaro che ho amato alla follia Never Sky, e non vedo l'ora di leggere il secondo libro, perchè il finale mi ha lasciato tante domande e un bel groppo in gola! Potrei andare avanti a parlare per ore di questo romanzo, ma vi dirò solo un'ultima cosa: Leggete Never Sky, non ve ne pentirete!

Books in the World: Grave Mercy di Robin LaFevers


Nuovo appuntamento con la rubrica "Books in the World"...


Grave Mercy
Autrice: R.L. LaFevers 
Pagine: 549
Editore: Houghton Mifflin Harcourt
Data di Pubblicazione: 3 Aprile 2012

Why be the sheep, when you can be the wolf?

Plot:
Seventeen-year-old Ismae escapes from the brutality of an arranged marriage into the sanctuary of the convent of St. Mortain, where the sisters still serve the gods of old. Here she learns that the god of Death Himself has blessed her with dangerous gifts, and a violent destiny. If she chooses to stay at the convent, she will be trained as an assassin and serve as a handmaiden to Death. To claim her new life, she must destroy the lives of others.


Ismae’s most important assignment takes her straight into the high court of Brittany,where she finds herself woefully under prepared, not only for the deadly games of intrigue and treason, but for the impossible choices she must make. For how can she deliver Death’s vengeance upon a target who, against her will, has stolen her heart?



Perchè essere la pecora, se puoi essere il lupo?

Trama:
La diciassettenne Ismae scappa dalla brutalità di un matrimonio combinato nel santuario del convento di St. Mortain, dove le suore ancora servono gli dei del passato. Qui Ismae scopre che il Dio della Morte in persona, l'ha benedetta con doni pericolosi e un violento destino. Se sceglierà di restare al convento, sarà istruita come assassina e servirà come Ancella della Morte. Per rivendicare la sua vita, dovrà distruggere quella degli altri.
Il compito più importante di Ismae la porta direttamente alla Corte Reale di Gran Bretagna, dove si ritrova impreparata, non solo per i giochi mortali di intrighi e tradimenti, ma anche per le scelte impossibili che si ritroverà a fare. Come può portare a termine la vendetta della Morte, verso qualcuno, che contro la sua volontà, le ha rubato il cuore?

La trama è molto intrigante...
Che ne dite?
Baci...
Ilaria

Anteprima: Il Giardino delle pesche e delle rose di Joanne Harris

L'8 novembre è assolutamente una data da segnare per gli estimatori di Joanne HarrisEsce infatti il terzo libro, dopo Le scarpe rosse e Chocolat, un romanzo meraviglioso.
La Harris è quella che si dice una novellatrice, una racconta-storie, un menestrello medievale.



Il vento ha ricominciato a soffiare. Vianne Rocher lo sa: è un segnale, qualcosa sta per succedere. Quando riceve una lettera inaspettata e misteriosa, capisce che ormai niente può opporsi a quel richiamo. Vianne non ha altra scelta che seguirlo e tornare a Lansquenet, il villaggio dove tutto è cominciato, il paese dove otto anni prima aveva aperto una cioccolateria. Qui, adesso come allora, regnano ancora la diffidenza e i pregiudizi, ma molte cose sono cambiate. Il profumo delle spezie e del thè alla menta riempie l'aria, donne vestite di nero camminano veloci e a capo chino per le viuzze e di fronte alla Chiesa, sulla riva del Tannes, è stato costruito un minareto. All'inizio la convivenza tra gli abitanti e la comunità musulmana era stata tranquilla e gioiosa, ma un giorno tutto era cambiato ed erano iniziate le incomprensioni, le violenze, il fuoco. Il curato Francis Reynaud è disperato e vuole a tutti i costi salvare la sua comunità e tornare all'armonia di una volta. E ha capito che solo una donna può aiutarli, Vianne, l'acerrima nemica di un tempo. Solo lei potrebbe portare la pace, solo lei potrebbe capire gli occhi diffidenti e impauriti delle donne che si celano sotto il niqab. Ma soprattutto solo lei può comprendere l'enigmatica e orgogliosa Inès. Ma non è facile leggere la paura e sconfiggere le ipocrisie e le menzogne che serpeggiano tra le due comunità. Eppure Vianne sa come fare, c'è una vecchia ricetta che potrebbe venirle in soccorso...

Autore Joanne Harris
Titolo: Il Giardino delle pesche e delle rose
Titolo originale: Peaches for the Father Francis [clicca qui]
Editore: Garzanti
Collana: Narratori moderni
Traduttore: Grandi L.
Pagine: 500
Prezzo: € 18.60
ISBN: 9788811670643


A cura di Lena Ceglia