29 novembre 2013

Novità "La Mela Avvelenata"

Novità per la Mela Avvelenata...

Il falco di maggio
Autrice: Elisabetta Bricca
Pagine: 265

Trama
Irlanda, 1846.
Bruce Cavendish è il Marchese di Donegal lembo estremo di terra irlandese, aspra e crudele, dove aleggia ancora il sussurro della magia. Un giovane uomo tornato in Irlanda per adempire ai suoi nuovi obblighi ma che non può soffocare il richiamo del sangue, né dimenticare il passato di un’infanzia dolorosa.
Fionnula O’Halloran è un’impavida testa rossa dal carattere indomito, figlia del popolo, che si batte per l’indipendenza della sua gente.
Tra i due, provenienti da mondi tanto diversi, è subito scontro.
Eppure, lentamente, qualcosa di diverso dal rancore prende forma e sboccia in un amore contrastato, vivo, totalizzante.
Tra gli echi di una natura selvaggia, l’orgoglio di un popolo che non s’inginocchierà mai al dominio inglese, la lotta per la libertà e gli intrighi di potere, Bruce e Fionnula intraprenderanno un cammino tortuoso, guidati solo dal richiamo del cuore e della fratellanza, e dalla consapevolezza di essere figli della stessa, amata terra che reclama giustizia.



Fiabe oscure
Autori: Mario De Martino,Claudio Cordella,Daniela Barisone,Alexia Bianchini,Rigoni Fiorella,Fabrizio Fortino,Nicola D’onofrio,Simone Colaiacomo,Sabrina Rizzo,Connie Furnari,Paola Boni,Anna Grieco e Lorenzo Crescentini.
Pagine: 160 

Trama
L’antologia non è adatta a un pubblico infantile e offre una generosa scelta di stili e generi. Si passa dalla narrazione gotica a quella marcatamente horror, se non addirittura fantascientifica. Tredici racconti (numero da brivido, come tradizione vuole) per rivisitare altrettanti classici della tradizione popolare. Gli autori hanno utilizzato gli archetipi della fiaba rielaborata, inserendoli in un contesto nuovo. Questa trasposizione ha originato nuove soluzioni alle fiabe, più affini al nostro modo di sentire. Ne consegue che, nonostante la connotazione gotica, tutti i personaggi sembrano paradossalmente più umani, le azioni più giustificate e le motivazioni più comprensibili rispetto a quelle delle fiabe originali. Il che significa che i nuovi cantastorie hanno operato sull’archetipo esattamente come i nostri progenitori, adattandolo alle nuove situazioni socio culturali.

27 novembre 2013

Recensione: Tango irregolare di Stefano Medaglia

Buonasera cari Lettori!
Qui, come un po' in tutta la penisola, fa freddissimo, infatti io ho ripreso la mia immortale relazione con il termosifone!
Eccovi una nuova Recensione...

L'arrivo di una lettera esotica, una strana telefonata, la morte misteriosa della sorella lontana. Nell'Italia degli anni settanta, questi gli avvenimenti che strapperanno Marta - la protagonista del romanzo - alla sua vita ben ordinata, per spingerla ad un viaggio assurdo, violento e rocambolesco verso il Sud-America, alla ricerca di spiegazioni e risposte. L'atmosfera iniziale del romanzo, di tranquilla quotidianità, va via via intensificandosi emotivamente fino ad esplodere drammaticamente con l’arrivo di Marta nella sconosciuta terra argentina. Ricca di fascino e di magia ma martoriata dalla feroce repressione del regime dittatoriale, quella stessa magnifica terra la inghiottirà inspiegabilmente tra le sue spire, mandandola ad ingrossare le fila dei desaparecidos, senza apparenti ragioni. Nel tempo trascorso in prigionia, e nella fuga che miracolosamente la libererà dalla morte, dovrà affrontare i pericoli, il dolore e le violenze di una tirannia spietata. Costretta a cercare in se stessa i motivi dell'orrore di una guerra ingiusta, sonderà le proprie fragilità, sciogliendo i nodi irrisolti e compiendo scelte interiori troppo a lungo rimandate, le cui radici affondano nel tempo lontano dell'infanzia e dei ricordi. Tra gli orizzonti infiniti della terra sudamericana, colonna sonora della narrazione è il tango, non semplicemente evocato come sottofondo, ma reale protagonista e superbamente descritto nelle sue movenze sinuose e passionali. Un tango irregolare, appunto, che scandisce l'esistenza di Marta sovvertendone ogni regola, nel quale i passi sono espedienti per la sopravvivenza, e la musica un'occasione di cambiamento.

Tango irregolare è un romanzo che narra la storia di Marta, una donna fragile che nasconde un passato fatto di scelte difficili, di problemi familiari e di relazioni complicate, che ancora influenzano le sue scelte...
Un giorno riceve improvvisamente una lettera dall'Argentina, che mette in subbuglio la sua vita e la spinge a rivedere il suo passato,allo scopo di superare quel dolore e quel senso di colpa che continuano ad attanagliarla...
Ma una volta arrivata in Argentina, Marta finirà nelle spire del regime dittatoriale, verrà sequestrata e trattata alla stregua di una prigioniera e quello che sembrava un romanzo tranquillo, si trasforma nella lotta di una donna per la sua sopravvivenza...
Per me leggere questo romanzo, è stato un po' complicato, in primo luogo perchè ho trovato la protagonista sterile, sempre uguale nei suoi comportamenti e questo ha pregiudicato la mia lettura, perchè non sono riuscita ad immedesimarmi nella vicenda ne a farmi emozionare.
Ho apprezzato invece l'ambientazione e in parte lo sviluppo della storia, che ho comunque trovato in certi punti poco coinvolgente.
La cosa che mi è piaciuta di più e che mi ha poi spinta a portare a termine la lettura, sono stati i brevi pezzi che l'autore ha inserito tra un capitolo e l'altro, che ci trasportano completamente nel mondo del tango e che ci fanno sentire le vibrazioni e la passione di questa meravigliosa danza!
Come ho già detto in altre situazioni, non mi sento di sconsigliare un libro, perchè sappiamo benissimo che la lettura è una cosa piuttosto soggettiva, quindi se la trama vi intriga, dategli una possibilità!   

3 Fenici

Baci...


[Anteprima] YouandMe di Valentina F.

Dopo tre anni di assenza dalle librerie, torna Valentina F., l’autrice bestseller per teenager torna con un romanzo delicato e toccante, una storia per il cuore di qualsiasi età. You and me è una storia d’amore delicata e tormentata, un rutilante affresco di emozioni che tolgono il fiato e fanno uscire un sorriso. Una storia per il cuore di qualsiasi età.

Ci sono storie che nascono dal cuore: basta uno sguardo, un impercettibile battito di ciglia, un movimento improvviso che attira l’attenzione o un piccolo sorriso che appare così, senza volerlo. E poi ci sono dei luoghi magici che sempre ritornano, quasi per caso; custodiscono ricordi, emozioni, delusioni, sogni, gioie e a volte anche qualche dolore. E infine ci sono le parole, quelle che riempiono il cuore, ti tormentano o ti rendono felice, ti sorridono o leniscono la tua pena come balsamo della vita.

Tutto questo accade a Clara il giorno in cui conosce Dante; il tempo si ferma, il cuore perde un colpo, il corpo reagisce da solo, e tutto, in un attimo, ha un senso compiuto. Il luogo? Una libreria dove il tempo si è fermato e i sentimenti fanno le capriole fuori dai libri. Ma ogni storia che nasce dal cuore porta con sé qualche sorpresa perché a volte l’amore fa rima con stupore.

Valentina F. vive e studia a Roma, ha vent’anni e ama i viaggi e la scrittura. Nel 2008 ha esordito con il primo romanzo della fortunatissima serie per teenager TVUKDB, Ti Voglio Un Kasino Di Bene, a cui hanno fatto seguito altri quattro libri, e che ha venduto complessivamente oltre 350.000 copie. Con lo pseudonimo di Shari H. Grilli ha scritto la serie Alicia che conta quattro romanzi in tutto, sempre per un pubblico adolescente.

You and me è la sua prima storia per adulti, quegli adulti che credono che il più antico sentimento del mondo sia la ragione principale per cui vale la pena vivere.

26 novembre 2013

[Anteprima] Vogliamo la favola di Simona Siri

DA CENERENTOLA E IL PRINCIPE
FINO A MICHELLE E BARACK OBAMA, passando per Edward e Vivian in Pretty Woman, ma anche Candy Candy e Terence, Keith Richards e Anita Pallenberg, Brad Pitt e Angelina Jolie...

LE STORIE D'AMORE CHE CI HANNO FATTO SOGNARE
(E CI HANNO FREGATO ALLA GRANDE)

Se anche voi siete cresciute a pane favola e fantasia,
se anche voi avete baciato un discreto numero di rospi
con la segreta speranza che si trasformassero in principi,
se anche voi siete rimaste tenacemente aggrappate a un ideale romantico che sembra regolarmente destinato a infrangersi contro la realtà, questo libro parla anche di voi.
Perché magari non abbiamo tutte nel cuore la stessa favola, ma la nostra favola la vogliamo tutte.

«È chiaro che è colpa loro, di tutte le coppie da sogno che hanno popolato la nostra immaginazione fin dalla più tenera età, non importa se reali o inventate, se cinematografiche o letterarie, se in carne e ossa o fatte a cartone animato. È colpa loro.
Se la nostra vita sentimentale si è nutrita di aspettative troppo alte.
Se qualsiasi storia passata, presente o futura che non contenga passione in quantità ridicola ci sembra una noia mortale. Se abbiamo aspettato l’arrivo del Principe Azzurro, o anche di una versione scolorita.
Se, insomma, abbiamo creduto e fortissimamente voluto la favola. È colpa loro: belli, innamorati, complici. Ci abbiamo creduto, li abbiamo invidiati, ci siamo perse nell’idea che l’unico amore degno di essere vissuto fosse il loro e se non si è amate così, allora è un fallimento, oltre che una noia. Ci siamo fatte fregare, è vero, e questo lo abbiamo ormai capito e stabilito. Ne valeva la pena? Secondo me sì. Voglio dire, ma sai che triste la vita senza neanche un po’ di sogno?» Con il suo stile inconfondibile, alternando una sana autoironia a una punta di inguaribile romanticismo, Simona Siri riesce a intrecciare le grandi storie d'amore con cui siamo cresciute e di cui ci siamo nutrite con le piccole e grandi storie d'amore che hanno segnato la sua vita. Dall'incontro-scontro tra favola e realtà scaturisce un'educazione sentimentale che è unica e personalissima, ma in cui potranno riconoscersi donne e ragazze di tutte le età.


Simona Siri vive a Milano con un jack russell di nome Ugo.
Scrive per la carta stampata (Vanity Fair, Myself e GQ) e per la televisione (Le invasioni barbariche). Per TEA ha pubblicato nel 2012 Lamento di una maggiorata.
@simonasiri

[Segnalazione] Eslivio di Doppiariva - L'eremita dei lupi di Antonio Polosa

Non conosci la saga di Gheler l'esploratore? Ecco un buon modo per cominciare ad apprezzarla!

Editore: Damster
Pagine: 68
Prezzo: GRATIS!
Data di pubblicazione: 8 Novembre 2013
Il romanzo narra delle origini di Eslivio di Doppiariva, personaggio secondario della saga di Gheler l'esploratore. Quando la minaccia di Nuria raggiunge anche la foresta di Bale, due amiche decidono di piantare i semi dei Ledah dei loro figli lontano dall'imminente pericolo, su un'isola al centro di un lago chiamata Doppiariva. Passano molti anni e una notte come tante Drea trova un cesto tra gli scogli che custodisce all'interno la vita di un bambino, Eslivio. Il ragazzo, anche lui un Etne, scoprirà da solo quanto può essere ostile il mondo esterno alla sua isola ma anche quanto di buono può nascere da quel dolore. Capirà che l'amicizia è fondamentale per la propria sopravvivenza così come l'amore, il sacrificio e, probabilmente per un cuore spezzato, anche la vendetta.

Si tratta di uno spin-off che tuttavia non ha una trama condivisa con la saga, e che anche chi non ha ancora letto "Gheler l'esploratore" può trovare comunque interessante. Al contrario, chi ha letto prima la saga troverà delle ripetizioni sulla vita degli Etne e il loro particolare legame, il Ledah.
L'autore, comunque, consiglia di leggere prima "il legame dei draghi" per una visione, inizialmente, meno confusa del nuovo e complesso mondo creato.
    Antonio Polosa nasce a Tricarico (Mt) nel 1991, e vive a Oppido Lucano (Pz) Inventa e abbozza personaggi e storie già dall’età di 12 anni. Ispirato e da sempre appassionato di fantasy, passa la propria adolescenza scrivendo oltre 8 romanzi inediti che hanno il solo compito di prepararlo artisticamente al suo ultimo e definitivo esperimento intitolato “Gheler l’esploratore” nonché romanzo d'esordio di una saga di cinque libri.

    Info: il libro fa parte di una serie di spin-off gratuiti che appartengono al mondo di Gheler ma che non ne condividono la trama.

[Segnalazione] Radioactive Storm di Chiara Cilli

Nella MSA, provocante agenzia di escort, una sola gemma incarna passione, successo e trasgressione. Cristina Cabrisi ha accettato di diventare il nuovo rubino di sangue, ottenendo così il potere che la predatrice sessuale in lei brama. Ma quando Stefano Diamanti le propone di passare una settimana con lui, Cris si trova di fronte a un bivio: consentire all’unico ragazzo in grado di vederle dentro di avvicinarsi, o tenerlo lontano per paura che lui riporti in vita la vera Cristina? Stefano pare conoscere a memoria il suo cuore, ma come resistere al richiamo oscuro e disarmante di Matt Staton? L’uomo dagli occhi di ghiaccio le ha marchiato l’anima e non ha nessuna intenzione di lasciarla andare, anche quando un pericolo maggiore rischia di frantumare il loro intenso e smodato amore.
Ora il gioco si è trasformato in una battaglia senza esclusione di colpi.
Matt e Cris non avranno limiti.
Il loro desiderio li getterà in un tornado di inesorabili emozioni.
E nessuno dei due potrà scappare.

Nata il 24 gennaio 1991, Chiara Cilli vive a Pescara, in Abruzzo. I generi di cui scrive spaziano dal fantasy all’urban, dal paranormal all’erotico. Per la sua saga fantasy d’esordio La Regina degli Infe­ri ha già pubblicato Il risveglio del Fuoco (Edizioni Tabula Fati, 2012) e il secondo libro, Prigionia Mortale (disponibile in eBook e in brossura, 2013). Tra le sue opere troviamo anche il racconto erotico in eBook Assaporare il Fuoco (Lite Editions, 2013) e La Promessa del Leone (disponibile in eBook e in brossura, 2013). Radioactive Storm è il secondo libro della MSA Trilogy di cui ha già pubblicato il primo libro, Sudden Storm (disponibile in eBook e in brossura, 2013). Il 14 novembre 2013 Sudden Storm è uscito anche in versione inglese.

25 novembre 2013

#OdioLeSerieInterrotte

Buona Giornata cari Lettori!
Oggi voglio pubblicare anche qui sul nostro Blog un comunicato che sicuramente avrete già letto altrove,ma è una cosa a cui tengo molto e voglio darle visibilità anche qui...


Si tratta del comunicato che elenca tutte le Serie interrotte dalle Case Editrici italiane nel corso del tempo.

Oltre a ciò voglio approfittare dell'occasione per invitare chiunque abbia un account Twitter oggi 25 Novembre, alle 17:00 a twittare #ODIOLESERIEINTERROTTE, per provare a farlo entrare nei trend e a fare sentire la nostra voce di lettori!

Vi lascio al comunicato...


Dopo l'ennesima serie di cui è stata interrotta la pubblicazione in Italia, credo sia arrivato il momento di far conoscere il nostro pensiero alle Case Editrici.Siamo consapevoli che il motivo più comune di questa scelta sono gli insoddisfacenti risultati di mercato ma riteniamo anche che una casa editrice debba sforzarsi di mantenere l’impegno preso con i lettori tentando di compensare i presunti risultati negativi di alcune serie (e non è detto che rimarrebbero sempre tali se la serie proseguisse) con quelli positivi di altri suoi successi editoriali.

Ecco alcune serie interrotte definitivamente o ferme, di cui non si ha più alcuna notizia (preghiamo le case editrici di comunicarci se prevedono una ripresa):

La Profezia delle Inseparabili - Michelle Zink - Salani - 1 volume 2011
In Death Series - J.D.Robb - Nord - 4 volume 2007
Grace College Series - Krystyna Kuhn - Nord - 2 volume 2011
Morganville Vampires Series - Rachel Caine - Fanucci - 4 volume 2011 
Alterra Series - Chattam Maxime - Fazi - 1 volume 2011
Ghostwalkers Series - Christine Feehan - Nord - 2 volume 2006
The tomorrow Series - Marsden John - Fazi - 1 volume 2011
Codex Alera Series - Jim Butcher - Rizzoli - 1 volume 2010
The Luxe Trilogy - Godbersen Anna - Mondadori - 2 volume 2009 *
Forest of Hands and Teeth - Carrie Ryan - Fanucci - 1 volume 2011
Unwind Series - Neal Shusterman - Piemme - 1 volume 2010
Skinjacker Trilogy - Neal Shusterman - Piemme - 2 volume 2012
Night of the Solstice Series - Lisa Jane Smith - Newton Compton - 1 volume 2010
Dark Secrets Series - Chandler Elizabeth - Newton Compton - 2 volume 2011
Wake Trilogy - McMann Lisa - Newton Compton - 2 volume 2011
Jaz Parks Series - Rardin Jennifer - Newton Compton - 1 volume 2010
Chronicles of Nick Series - Sherrilyn Kenyon - Fanucci - 1 volume 2011
Rachel Morgan Series - Kim Harrison - Fanucci - 5 volume 2012
Cassie Palmer Series - Chance Karen - Fanucci - 4 volume 2011
Nightside - Simon R. Green - Fanucci - 3 volume 2011
Crusade - Nancy Holder e Debbie Viguié - Newton Compton - 1 volume 2011
Angeli dell'apocalisse - Jackie Morse Kessler - Newton Compton - 1 volume 2011
Zephyr Hollis - Alaya Johnson - Newton Compton - 1 volume 2011
Immortal beloved - Cate Tiernan - Mondadori - 2 volume 2011
Charley Davidson series - Darynda Jones - Leggereditore - 2 volume 2012
Love at Stake Series - Kerrelyn Sparks - Delos Books - 4 volumi 2012

Vampire empire - Clay Griffith - Sonzogno - 2 volume 2012
Never sky - Veronica Rossi - Sonzogno - 1 volume 2012

Lay Lines - Sophie Masson - Armenia - 2 volume 2010
Highlander - Karen Marie Moning - Leggereditore - 4 volume 2012
Iron Seas - Brook Meljean - Newton Compton - 1 volume 2012
The Maze Runner series - James Dashner - Fanucci - 2 volume 2012
Body Finder - Derting Kimberly - Mondadori - 2 volume 2012
Crank series - Hopkins Ellen - Fazi - 1 volume 2011
Sweep series - Cate Tiernan - Mondadori - 13 volume 2010
Gentleman Bastard - Scott Lynch - Nord - 2 volume 2007
Troubleshooters - Suzanne Brockmann - Fanucci - 8/10 volumi 2008
Troubleshooters - Suzanne Brockmann - Leggereditore - 9 volume 2011
Strange Angels - Lili St. Crow - Newton Compton - 4 volume 2012
Faerywalker - Jenna Black - Newton Compton - 2 volume
The Dark Divine - Bree Despain - Sperling&Kupfer - 2 volume
Incarceron - Catherine Fisher - Fazi - 1 volume
Across the universe - Beth Ravis - Piemme - 1 volume
Pure series - Julianna Baggott - Giano editore - 1 volume
Sancti trilogy - Simone Toyne - Sperling - 2 volume
Thomas Hill - Andrew Swanston - tre60 - 1 volume

Cogliamo l’occasione per sottoporre alle CE delle soluzioni che, secondo noi, potrebbero aiutare a superare il problema, sperando che,se non venissero ritenute attuabili, ce ne venga cortesemente spiegata la ragione.

  • Pubblicare i numeri successivi a quelli già pubblicati esclusivamente in ebook ad un prezzo ragionevole tra i 2-4 euro. 
  • Non investire in cover costose, perché non sono quelle che ci interessano.Rinegoziare i diritti d'autore: Spiegando agli agenti degli autori la situazione.
  • Traduzione: fare una sorta di asta tra i traduttori: chi offre la migliore traduzione al prezzo più basso ottiene il lavoro.
  • Commercializzazione dell'ebook: Per evitare di pagare percentuali a siti di vendita on line, perché non usare solo il sito della Casa Editrice? Volere è Potere se c'è davvero la volontà.
Ricordando alle case editrici che il lettore investe il proprio denaro ogni volta che acquista un libro, chiediamo: Dov'è finito il rispetto per il cliente?
Per quale ragione dovremmo comprare il primo libro di nuove serie/saghe se già sappiamo che c'è il rischio concreto di vederle interrotte?
Se le scelte delle case editrici continueranno ad andare in questo senso, anche noi lettori saremo costretti a interromepre qualcosa: l'acquisto di saghe e serie fin dal primo libro.

Se siete d'accordo, inserite questo post nel vostro blog (per chi ne possiede uno) e condividete questo messaggio sui social (Facebook, Twitter e Co.), community dedicate ai libri (Anobii e Co.), con gli amici lettori e soprattutto taggate le Case editrici delle serie di cui volete che venga continuata la pubblicazione.
E non dimenticatevi, dove possibile, l'hastag: #odioleserieinterrotte.

Se invece non avete un blog ma condividete il pensiero di questo post diffondetelo ovunque possa essere utile.
Se foste a conoscenza di altre serie interrotte o ferme non presenti aggiungetele pure alla lista.

22 novembre 2013

[Recensione] Seija. Millennio di Fuoco di Cecilia Randall

Tre Fenici e Mezzo
Ho concluso proprio stanotte la lettura di questo libro. Che dire? Mi ha lasciata un pò di amaro in bocca. Appena l'ho visto mi ha affascinata; la copertina, la trama e la storia mi hanno attratta fin dal primo momento ma purtroppo le pagine sono andate afflosciandosi.

Non so come mai ma quando mi aspetto tanto da un tomo, alla fine rimango sempre delusa. La storia è avvincente e avventurosa ma una semplice introduzione, secondo il mio modesto parere, per i libri che dovranno seguire.

Introduttivo è il termine giusto, mi attendevo più suspense e più patos fra i protagonisti principali. Ho adorato il demone che mi ha catturata dal primo momento.

La scrittura è fluida, ben strutturata, non manca di momenti sanguinari e fantasy . Cecilia Randall ha saputo davvero domare le onde con questo suo romanzo fantasy. E' riuscita a bilanciare bene ogni piccolo particolare, anche se avrei voluto di più, molto di più.

Seija è bella combattiva, dinamica e vivace ma è troppo ristretta nelle sue passioni, molto più di qualsiasi altro cuore o anima. La storia narra proprio di ella e come la sua gente riuscirà a combattere una guerra ardua contro razze al di fuori della comune stazza. 

Imprevedibile e instabile è riuscito a donarmi l'idea perfetta della guerra, sanguinaria e potente che nei tempi ormai andati si combatteva.

Davvero suggestivo e rilassante come lettura. Attendo il seguito, con ansia, per scoprire le Sorti del Millennio...BUONA LETTURA!

Recensione: POD di Stephen Wallenfels

Buona Giornata piovosa cari Lettori!
Oggi per voi la Recensione di uno degli ultimi libri pubblicati dalla Piemme nella collana Freeway...

Quando in cielo compaiono all'improvviso gigantesche sfere nere rotanti, che polverizzano in lampi di luce azzurra chiunque sia stato sorpreso in strada in quel momento, i superstiti barricati in casa saranno tutti costretti a rispondere alla stessa domanda: "Cosa sono disposto a fare per sopravvivere?". POD è la storia di un cataclisma globale, narrato dal punto di vista di Megs, una ragazzina dodicenne intrappolata nel parcheggio sotterraneo di un hotel a Los Angeles, e di un sedicenne di nome Josh, bloccato in una casa a Prosser, nei pressi di Washington, con suo padre, un uomo affetto da manie ossessivo-compulsive. Per entrambi, cibo, acqua e tempo stanno esaurendosi. E intanto un nemico extra-terrestre, che ha inspiegabilmente dichiarato guerra all'umanità, attende paziente sospeso sopra di loro... Ce la farà Megs a sopravvivere abbastanza a lungo da rivedere sua madre? Riusciranno Josh e suo padre a sopravvivere l'uno all'altro?

POD è un romanzo fantascientifico dove viene narrato l'attacco alla Terra da parte di creature aliene, che vengono chiamate appunto POD, e che hanno la sforma di grosse sfere di metallo grigio che fluttuano nel cielo...
I protagonisti della storia sono due ragazzi: Josh e Megs.
Al momento dell'attacco Josh si trova in casa con il padre e lì resterà fino alla fine del libro, costretto a restare chiuso tra quattro mura, a convivere con le manie e le teorie strampalate del padre; Megs invece resta intrappolata nella sua macchina in un garage sotterraneo, e qui spostandosi tra un piano e l'altro e frugando in giro alla ricerca di cibo, sopravviverà all'attacco alieno.
Il libro si divide tra i punti di vista dei due ragazzi, un capitolo ciascuno, e narra, come una specie di diario, i vari avvenimenti che si susseguono dopo l'arrivo delle POD...
I personaggi sono pochi e i meglio caratterizzati sono i due giovani protagonisti che dimostrano, specialmente Megs, un coraggio e una forza di volontà fuori dal comune.
Lo stile dell'autore è asciutto e quasi scarno, le descrizioni sono poche e a dirla tutta le emozioni e i sentimenti dei protagonisti riescano a trasparire poco, infatti, emotivamente parlando, il libro non mi ha coinvolto molto.
Oltre a ciò, resta il fatto che il libro si riduce ad essere un semplice diario dell'invasione, ma degli alieni e dell'attacco alla terra o del motivo per cui hanno attaccato, non si sa praticamente nulla e fino alla fine del romanzo, oltre a poche basilari descrizioni e a qualche comparsa vaga, delle POD non sappiamo praticamente nulla, tanto che si limitano ad essere elementi sullo sfondo...
Devo dire però che per alcuni aspetti e specialmente per la parte del libro dedicata a Megs, il libro mi è piaciuto e sono curiosa, se ci sarà, di leggere il seguito e di scoprire più particolari riguardo alle POD!

3 Fenici e mezzo

Baci...

21 novembre 2013

Anteprime per "La Mela Avvelenata"

Titolo: Anime Assassine
Sottotitolo: La vendetta del Cigno Nero
Collana: Noir, Narrativa
Genere: thriller, noir

Cosa si è disposti a rischiare per un antico amore? Una vecchia conoscenza dell’ispettore Quetti si ripresenta alla sua porta sotto i panni dell’affascinante stilista di abiti gothic Silvie Blake, implorando il suo aiuto. Una modella a lei cara è scomparsa, ma a nessuno sembra importare. L’ispettore metterà da parte il suo distintivo per correre in aiuto di colei che tanto aveva amato in gioventù, immergendosi in un mondo popolato da modelle erotiche, mistress e stravaganti divertimenti. Quando sarà ritrovato il cadavere della donna Quetti dovrà decifrare i canoni che regolano quell’ambiente, ritrovandosi così sulle tracce di un famoso serial killer chiamato “il cigno nero”.
Titolo: Ichnôussa
Autore: Letizia Loi
Collana: Fantascienza
Ἰχνοῦσσα, Ichnôussa o Icnussa, antica denominazione greca della Sardegna, sulle cui spiagge si schianta un albino, letteralmente piovuto giù dal cielo davanti a casa di Antonio Svevo, uno scrittore frustrato alle prese con un pessimo divorzio. Tocca proprio a lui salvarlo e ospitarlo, solo per scoprire di essere caduto nel suo personalissimo racconto fantascientifico, quando l’albino si presenta come Skandar, figlio di Skar, erede al trono di Albione, un pianeta lontano seicentomila anni luce dalla Terra.
Gli alieni sono tra noi, nascosti in piena vista.
Titolo: Ombre d’Oriente
Autore: Francesca Angelinelli
Collana: Storica, Nodo alla gola
Una piccola raccolta di tre racconti.
Nel magico splendore dell’estremo oriente, tra mostri, fantasmi e demoni, i misteri scivolano tra le ombre.
Pirati che cercano un magico tesoro, fantasmi antichi a guardia di alberi sacri e l’amore di un padre addolorato che genera un mostro infernale.
Titolo: CyberTokyo
Autore: Antonella Monterisi
Collana: Nodo alla gola, Fantascienza

Tokyo, 109° anno Post Epurazione – Gli Orientali hanno vinto l’ultima guerra, divenendo a tutti gli effetti la razza dominante, mentre gli Occidentali sono visti come la feccia della società. Le famiglie a capo di questo nuovo mondo si sono assegnate il nome di Originali e sono per il popolo esempi di Perfezione e Giustizia da adorare.

SD14 ha diciassette anni, è un’Occidentale del girone Delta, ha un QI più alto del normale, e vorrebbe solo avere la possibilità di dimostrare il suo valore. Ma ben presto scoprirà che gli Originali sono pronti a tutto pur di mantenere il controllo sulle altre razze…

20 novembre 2013

[III° Tappa - BlogTour] Wendell di Alessandra Paoloni

Questa terza tappa del blog tour dei Wendell è tutta da “guardare”. Potremmo definirla quasi come “I Wendell secondo Live Movie Maker”.
Chi ha letto o avrà il piacere (spero) di leggere “L'esilio del Re” conosce già la trama generale della saga.
Re Saul abdica e fugge dal castello senza alcun preavviso e senza alcuna ragione apparente, e il regno del Wendell (regno che prende il nome dalla casata che lo domina) cade nel caos, nello sbigottimento. Primo fra tutti a esserne sconvolto sarà Luther, il giovane principe.



Per chi ha avuto il piacere di conoscere Luther sa che il futuro re è circondato da molte donne. Amanti per lo più, ma ce n'è una in particolare che gli sta molto a cuore e che è sua cugina Meribeth. Quale destino attende allora il nostro giovane sovrano?




Re Saul ha lasciato la corona e il trono. Luther, suo unico figlio, è l'erede legittimo. Quando ho descritto il suo personaggio mi sono calata nei panni di un ragazzo che si ritrova da solo di fronte a una responsabilità più grande di quanto immagina. Quella corona d'oro pesa e Luther capirà ben presto quanto. Il potere nelle mani di un uomo solo... preghiamo assieme al nostro principe che le sue dita non siano troppo fragili.



Il prossimo video rivela uno spoiler non indifferente. Per questo dirò poco e anche nel video, che dura anche meno di 1 minuto, non viene detto molto. Ne “Il tempo di Luther” entreranno in scena molti nuovi personaggi e molte nuove situazioni. E c'è una donna in particolare il cui destino s'incontrerà presto con quello dell'erede al trono.



Ah l'amore! È uno dei temi portanti della saga. L'amore fisico, l'amore platonico, l'amore del cuore che fa sospirare e piangere. Non dirò nient'altro in merito poiché il video spiega già molte cose, anche se con queste immagini e queste parole ho voluto solo omaggiare l'amore in genere.



Chiudiamo con delle immagini funeste e violente perché Luther non dovrà fare i conti solo con gli affari di cuore ma anche e soprattutto con quelli del suo regno. Un regno il cui passato è oscuro e che fa ancora gola a molti. E per difendere la propria casa, la propria patria o il proprio castello, ogni uomo è disposto a fare delle scelte estreme e sanguinose. Luther sarà costretto a capirlo molto presto.



E così siamo giunti alla fine della terza tappa del blog tour. Spero i video siano stati di vostro gradimento. Sono video fan made fatti con un programma molto semplice dunque siate clementi. E attendete assieme a me il ritorno dei Wendell.
Appuntamento alla prossima tappa con alcuni estratti del secondo capitolo della storia

19 novembre 2013

Recensione: Shadows di Jennifer L.Armentrout

Buonasera cari lettori!
Oggi recensisco il prequel della chiacchieratissima serie "Lux" di Jennifer L. Armentrout...

Un amore infinito come l’universo. 
L’ultima cosa che Dawson Black si sarebbe aspettato era Bethany Williams. Come forma di vita aliena sulla Terra, Dawson e il suo gemello Daemon trovano che le ragazze umane siano... un passatempo divertente. Ma innamorarsi di una di loro sarebbe folle. Pericoloso. Allettante. Irrinunciabile. Bethany viene dal Nevada, e l’ultima cosa che cerca nel West Virginia è l’amore. Ma ogni volta che i suoi occhi incontrano quelli di Dawson si scatena un’attrazione innegabile. E anche se i ragazzi sono una complicazione di cui farebbe volentieri a meno, non riesce davvero a stare lontana da lui. Attratta. Desiderata. Amata. Dawson però nasconde un segreto inconfessabile che non solo può cambiare l’esistenza di Bethany, ma anche mettere in pericolo la sua vita. Si può rischiare tutto per una ragazza umana? Si può sfidare un destino inesorabile come l’amore?

Shadows è il prequel della serie "Lux" di Jennifer L. Armentrout, iniziata con Obsidian...
In questa breve storia viene fatta luce sul passato dei fratelli Black e specialmente  su Dawson; la storia è incentrata su di lui e sulla sua storia d'amore con Bethany,una storia che non sarebbe mai dovuta iniziare visto che Dawson è un alieno tenuto sotto controllo dal Governo e sopratutto a cui i temibili Arum danno la caccia...
Ma appena Dawson e Bethany si incontrano, capiscono che non riusciranno più a fare a meno l'uno dell'altra...
Il loro amore scatenerà le ire dei fratelli  e degli amici di Dawson che inevitabilmente non si fideranno di Bethany,ma un po' come Romeo e Giulietta, i due giovani non riusciranno a separarsi...
Questa breve storia che precede le vicende narrate in Obsidian, si legge in un paio d'ore, lo stile della Armentrout, come avevo già notato nel primo libro della serie, mi piace molto, perchè è abbastanza descrittivo ma non noioso;
la storia che ci racconta potrebbe sembrare banale, ma in realtà è una storia molto dolce e romantica ed io che non avevo apprezzato appieno Obsidian, devo dire che mi sono trovata a leggere con piacere questo libro, che ci fa conoscere non solo Dawson, Bethany e la loro storia, ma anche nuovi aspetti su Dee e Daemon e sul motivo di alcuni loro comportamenti.
Tutti coloro che hanno amato Obsidian e che vogliono saperne di più, non possono lasciarsi sfuggire questa breve ma intensa storia!

4 Fenici 

Baci...



18 novembre 2013

[Segnalazione] La cena di Natale di Luca Bianchini

COLLANA    Libellule italiane
PAGINE: 192 PREZZO: 12,00€
IN LIBRERIA DA NOVEMBRE  2013
È la vigilia di Natale e sono tutti più romantici, più buoni, ma anche un po’ più isterici. Polignano a Mare si sveglia magicamente sotto la neve che stravolge la vita del paese, dividendolo tra chi ha le gomme termiche e chi no. La più sconvolta è Matilde, che riceve quella mattina un anello con smeraldo da don Mimì, suo marito, “colpevole” di averla troppo trascurata negli ultimi tempi. Lei si esalta a tal punto da improvvisare un cenone per quella stessa sera nella loro grande casa, soprannominata il “Petruzzelli”, in cui troneggia un albero di Natale alto quattro metri e risplendono le luminarie sul tetto. L’obiettivo di Matilde è sfidare davanti a tutti Ninella, la consuocera, il grande amore di gioventù di suo marito. E Ninella, che a cinquant’anni è ancora una guerriera, accetta la sfida. Sbaglia però a farsi la tinta “biondo Kidman”, che la renderà meno sicura, ma non per questo meno bella. Quella sera, alla stessa tavola imbandita si siederanno, tra gli altri: una diciassettenne ossessionata dalla verginità (Nancy); una zia con tendenze leghiste (Dora); una coppia (Chiara e Damiano) in cui il marito forse ha messo incinte due donne, e un ragazzo gay (Orlando) che ha dovuto scrivere a mano su pergamena undici menu, in cui spicca il “supplì alla cozza tarantina” preparato con il Bimby. Tra cocktail di gamberi, regali riciclati, frecciate e risate, ne succederanno di tutti i colori. Ma ai due consuoceri, Ninella e don Mimì, importerà solo essere seduti uno accanto all’altra. Chi si è divertito con Io che amo solo te e vuole sapere che fine hanno fatto i suoi indimenticabili protagonisti, li ritroverà qui con le loro nuove avventure. Chi non li conosce ancora, avrà modo di scoprirli a questa Cena di Natale dove saranno più in forma che mai.

L’AUTORE    LUCA BIANCHINI è nato nel 1970 a Torino, dove torna appena può. Per Mondadori ha pubblicato i romanzi Instant Love (2003), Ti seguo ogni notte (2004), Se domani farà bel tempo (2007), Siamo solo amici (2011) e le nozze pugliesi di Io che amo solo te (2013), che gli hanno fatto scoprire e amare una terra meravigliosa. Nel 2005 ha scritto la biografia di Eros Ramazzotti Eros – Lo giuro. Collabora con “la Repubblica” e “Vanity Fair”, per cui tiene il blog “Pop up”. Dal 2007 conduce “Colazione da Tiffany” su Radio2. Sogna di avere un trullo con ulivo secolare e amaca per scrivere e ospitare gli amici.

[Recensione] The Vincent Boys di Abbi Glines

Quattro Fenici
Finalmente anche io recensisco questo romanzo. Non perché non l'abbia voluto fare prima ma vi giuro, non avevo proprio il tempo materiale per poterlo fare. In questi giorni si sono susseguite varie lettura e una di queste è stata proprio quella dei fratelli Vincent. A discapito di tutte le accuse, io ho trovato il libro, ben scritto e strutturato.

A mio avviso è seducente, provocante e armonioso sotto tutti i punti di vista. La copertina è accattivante e sensuale allo stesso tempo.

La storia narra di  Ashton, brava ragazza di "professione", cerca di non deludere i suoi genitori e gioca il ruolo della fidanzata perfetta di Sawyer Vincent, il ragazzo che tutte vorrebbero. Ma durante le vacanze estive, mentre Sawyer è in campeggio con il fratello, Ashton inizia ad avvicinarsi a Beau, cugino di Sawyer, terribilmente sexy. E terribilmente pericoloso... Il ragazzo da cui tutte dovrebbero stare alla larga. Beau, che ha sempre voluto bene a Sawyer come a un fratello, ama Ashton fin dai tempi dell'asilo, considerandola però la "ragazza di suo cugino" e, dunque, off limits.

La storia inizierà a prendere una piega davvero informe, coinvolgente e appassionante mi ha lasciata davvero con il fiato sospeso. Io l'ho adorato. Ho amato il cugino cattivo e ho ammirato la sua forza d'animo, la sua dolcezza nei confronti di Ash.

La scrittrice è stata davvero abile a montare una storia che ha saputo essere frizzante e sopra le righe. Naturale e allo stesso tempo sexy e sorprendentemente carino sotto ogni punto di vista. Ebbene sono pronta a leggere il seguito. The Vincent Brother, curiosa di scoprire le vicende. BUONA LETTURA!

Recensione: Generazione oltre la linea di Sergio Messere

Buona Giornata cari Lettori!
Oggi per voi una nuova Recensione...


Cosa ci rimane di quei giorni?
La consapevolezza di aver mangiato, dormito, discusso, amato e odiato, lavorato in uno spazio comune; ma, sopra ogni cosa, aver intrecciato per un segmento orfano del tempo i nostri destini, aver respirato a pieni polmoni la stessa aria: sentirsi vivi, proiettati nel mondo, liberi. Nei dintorni della felicità, direi oggi.
Il flipper delle pulsioni umane.
E una grande idea: essere piccoli dèi con un ventaglio di infinite possibilità.
Noi della Generazione oltre la linea.

Generazione oltre la linea è un romanzo a cavallo tra il thriller e il distopico,ambientato nel futuro, dove la società ha saputo imparare dagli errori commessi in passato e di conseguenza ha creato un mondo migliore di quello precedente.
In questo panorama si sviluppa la storia di Danilo, voce narrante del romanzo, che insieme ad altri 18 giovani viene attirato da Gabriel, un uomo misterioso, in un luogo chiamato l'Officina...
Qui inizierà una convivenza forzata, dove comincerà il viaggio interiore di questi giovani, infatti il romanzo è improntato alla riflessione sia su sè stessi che sulla società e sul ritorno alle attività e ai valori che abbiamo ormai dimenticato.
Infatti pur vivendo in una società migliore rispetto al passato, i giovani protagonisti del romanzo, aiutati da Gabriel, si ritroveranno a imparare attività ormai passate  e dimenticate e a vivere in una comunità dove vigono regole precise.
La convivenza non sarà certo facile, perchè con il passare del tempo, si verranno a scoprire aspetti del carattere dei personaggi, che solo in determinate situazioni potrebbero venir fuori. Il romanzo è scritto in uno stile fresco, conciso ma anche crudo e alcuni episodi violenti descritti nel libro, mi spingono a consigliarlo ad un pubblico adulto.
La storia si snoda bene e la trama, devo dire molto originale, è stata ben sviluppata dall'autore, che è riuscito a dare carattere e spessore a tutti i suoi personaggi!
Ho apprezzato particolarmente l'aspetto psicologico del romanzo, il modo in cui la storia spinge il lettore a riflettere sulla nostra stessa società, una società per molti versi somigliante a quella descritta dall'autore, una società in cui ormai abbiamo perso di vista quelli che sono i valori più importanti!
In conclusione "Generazione oltre la linea" è un romanzo interessante e un ottimo rappresentante della Distopia made in Italy!

4 Fenici 

Baci...

15 novembre 2013

[Recensione] La Felicità è un battito d'ali di di Wendy Wallace


Ho concluso questo libro alcuni giorni fa. Mi ha trasmesso un leggero senso di amarezza. Triste, evocativo e sensibile allo stesso tempo ha fatto in modo da lasciare che io desiderassi la salvezza della protagonista. Forte, tenace, combattiva e risoluta; la sua forza interiore mi ha lasciata basita.

Ho adorato fin da subito la copertina e la trama. Appena l'ho letta un senso di ampiezza e di apertura ha dato il via libero alla mia immaginazione. La donna sulla copertina è ineguagliabile, richiama perfettamente la trama. Si differenzia dalla copertina originale, molto sensibile anch'essa.

La donna come tutti sappiamo in tempi non tanti lontani, è stata vittima di vari sopprusi e questo libro sottolinea ancora una volta la diseguaglianza fra l'uomo e la donna. Meschinamente raggirata Anna la protagonista del libro viene rinchiusa dal suo presunto marito in un istituto psichiatrico per donne della buona società, dove si ricorre a metodi tutt’altro che nobili per piegare le passioni, sedare gli animi inquieti, curare quell’isteria che secondo la medicina dell’Ottocento è propria della natura femminile.

A dirla tutta la valutazione del libro stesso mi ha lasciata interdetta, perchè se nelle prime pagine l'ho trovato noioso, in fondo l'ho trovato tanto significato. Profondo, a tratti spento ha caratteri contrastanti. La soffernza di Anna mi ha lacerato, creando dentro un solco profondo, lasciando che il mio cuore si squarciasse alla cattiveria.

La voglia di fuggire dentro di me è stata forte ma sono arrivata fino alla fine e sono stata felice di farlo. Un libro, che mi ha strappato anima e corpo, le viscere e i sensi per riuscire a sopportare ogni dolore.

L'anima, la vita interiore sono sempre ciò che conta in una persona; potranno ferirti fisicamente, ammazzarti, sfreggiati, sputarti e umiliarti ma se la tua anima e la tua testa saranno in un luogo chiuso, lontano dal mondo,dalla malvagità, nulla potrà riuscire a far cadere la tua vita. BUONA LETTURA!


Prossimamente!!!

Ho appena letto una notizia fantastica!
A Gennaio la Piemme pubblicherà l'ultimo capitolo della meravigliosa saga di Lauren Oliver: Requiem!


Hanno cercato di spingerci fuori.
Hanno cercato di spingerci nel passato.
Ma noi siamo ancora qui.
E siamo sempre di più ogni giorno che passa

Ora un membro attivo della Resistenza, Lena si è trasformata. La nascente ribellione iniziata in Chaos, è diventata una vera rivoluzione in Requiem, e Lena è al centro della lotta. Dopo aver salvato Julian dalla condanna a morte, Lena e i suoi amici sono fuggiti e sono tornati nelle Terre Selvagge. Ma queste non sono più il rifugio sicuro di una volta, sacche di ribellione sono nate in tutto il paese, e il governo non può più negare l'esistenza degli Invalidi. I Regolatori si sono infiltrati nei confini per eliminare i ribelli, e mentre Lena rischia la vita, la sua migliore amica, Hana, vive una vita sicura ma senza amore a Portland come fidanzata del giovane Sindaco.

Forse i nostri sentimenti ci hanno portato alla pazzia.
Forse l'amore è davvero una malattia e saremmo stati meglio senza.
Ma abbiamo scelto una strada diversa.
E alla fine, ed è questo l'obiettivo dello sfuggire alla cura: Siamo liberi di scegliere.
Siamo persino liberi di fare una scelta sbagliata. 

Ecco la nostra Cover,identica all'edizione americana:



Inoltre se non siete ancora soddisfatti,la Piemme ci regala un estratto da Requiem,che chi non ha letto Chaos, farebbe bene a evitare!

«Alex.»
Lui serra i pugni. «Smettila di pronunciare il mio nome. Tu non mi conosci più.»
«Invece ti conosco.» Sto ancora piangendo, mi sforzo di respirare. Questo è soltanto un incubo e mi sveglierò. Lui è tornato da me, una creatura del terrore, fatta di pezzi messi insieme alla rinfusa, spezzato e pieno d’odio, e io mi sveglierò e lui sarà qui, integro, e di nuovo mio. Trovo le sue mani, intreccio le dita con le sue, anche se lui cerca di ritrarsi. «Sono io, Alex. Lena. La tua Lena. Ti ricordi? Ti ricordi il 37 di Brooks Street e la coperta che tenevamo in giardino…»
«Basta.» Mi afferra per le spalle. Ha la faccia a un centimetro dalla mia, irriconoscibile: una maschera orribile, contorta. «Adesso basta. Piantala. È finita, d’accordo? È tutto finito, ormai.»
«Alex, per favore…»
«Basta!» La sua voce risuona, tagliente, dura come uno schiaffo. Mi lascia andare e io inciampo all’indietro. «Alex è morto, mi hai sentito? Tutta quella roba… quello che sentivamo, quello che significava… è finita ormai, capito? Sepolta. Spazzata via.»
«Alex!»
Aveva cominciato a voltarmi le spalle; adesso si gira di scatto. La luna lo illumina di un bianco marmoreo e furioso, un’immagine fotografica, bi-dimensionale, bloccata dal flash. «Non ti amo, Lena. Mi hai sentito? Non ti ho mai amato.»


Appena letto la notizia, ho iniziato a fare i salti di gioia per casa!
Non vedo l'ora di averlo tra le mani!
Anche voi lo aspettate?

Baci...