31 maggio 2015

[Ricetta#2] Macedonia di fragole e strega


Buongiorno cari #FeniLettori! Il cibo nei libri.... chi non ha trovato Biscotti, Frittelle e Cupcake nei libri? Credo un pò tutti voi avete scovato o letto qualche libro che toccasse il tema cibo anche solo per la copertina, il titolo o la trama in sè. Ebbene da oggi ci sarà la nostra #Recipesispirationinthebooks ovvero ricette che sono nei libri o che abbiamo inventato noi ispirandoci alla trama, a un ingrediente o semplicemente all'aroma che ci ha trasmesso quel libro. Oggi parliamo del libro "Giorni di zucchero, fragole e neve". La protagonista è Josey che ha tre certezze: l'inverno è la sua stagione preferita; lei non è il classico esempio di bellezza del Sud; i dolci è meglio mangiarli di nascosto. Vive a Bald Slope, il paesino di montagna dov'è nata, rinchiusa nell'antica casa di famiglia ad accudire la vecchia madre. Ma di notte Josey ha una vita segreta. Si rifugia in camera a divorare scorte di dolcetti e pile di romanzi rosa. Finché un bel giorno, misteriosamente, nello stanzino nascosto dal guardaroba, dove l'aria profuma di zucchero, spunta un'esuberante signora che dice di essere venuta per aiutarla...

30 maggio 2015

[Rubrica] TeenReview#4


Salve lettori! Buon sabato e buon fine settimana. Oggi vi parlo del libro letto in questi giorni: Buonanotte amore mio di Daniela Volonté, pubblicato dalla Newton & Compton .

Valentina Harrison lavora come assistente in un'agenzia pubblicitaria a Milano, con sedi in tutto il mondo. È molto intelligente ma per il suo aspetto poco appariscente passa spesso inosservata: non ha una particolare passione per i vestiti, i tacchi, le borse. Lo shopping in generale e, pur amando Milano, preferisce vivere in un paesino di provincia, nella cui tranquillità si abbandona al piacere della lettura. James Spencer, affascinante e snob, vive invece negli Stati Uniti. Quando un problema mette in crisi l'agenzia, e James viene convocato a Milano per risolverlo, i due si conoscono e si trovano a lavorare a stretto contatto. Il loro primo incontro è pessimo: lui è il tipico uomo colpito soprattutto dall'aspetto fisico di una donna, e quello di Valentina lo lascia semplicemente allibito. Lei se ne accorge e ne è al tempo stesso ferita e irritata. Lui è burbero, spesso le si rivolge con poco garbo. Lei è posata, gentile, calma, attenta ai piccoli gesti. Eppure sin da subito cade vittima del suo fascino. Ma l'obiettivo di James è quello di salvare l'agenzia dai guai in cui versa: una volta capito che Valentina è brava, decide di coinvolgerla nel suo lavoro. E la collaborazione forzata farà assumere al loro rapporto sfumature davvero inaspettate. 

A questo libro do Quattro Soffioni. Sinceramente prima di finirlo erano cinque, ma il finale non mi ha entusiasmato molto. Non succede niente di brutto tranquilli (hahaha), tranne che si svolge tutto troppo velocemente e leggere quelle cose tutte insieme mi ha fatto venire il mal di testa. 

Il libro è molto particolare, perché non è come quei soliti romanzi in cui la protagonista anche se è un po’ trasandata e bruttina viene considerata bellissima dal protagonista figo, anzi lui inizialmente la prende un po in giro e la cosa mi ha divertito molto. Però man mano la ragazza inizia a cambiare e diventa fisicamente come le ragazze con cui lui andava a letto, e questo non mi è piaciuto molto, perché a lui piaceva anche prima. 

Adoro il fatto che il loro amore si evolva pian piano, e il modo in cui lei rompe lo scudo freddo e burbero di lui è bellissimo. 

Consiglio assolutamente questo libro, è una lettura piacevole che vi strapperà sicuramente un sorriso, e forse anche qualche lacrima. Alla prossima settimana, un bacio!

29 maggio 2015

[Recensione] Le possibilità dell'amore di Kaui Hart Hemmings


Buona giornata cari Lettori! Aspettando la conferma dell'ennesimo ordine Libraccio, parliamo di una nuova pubblicazione Piemme...

Le possibilità dell'amore è il nuovo romanzo dell'autrice di "Paradiso amaro",che torna con una nuova drammatica storia familiare.
Sarah è una giornalista televisiva che vive in un piccolo paesino del Colorado circondato dalle montagne. Sarah sta affrontando un lutto terribile: suo figlio Cully è da poco morto in un incidente di sci a soli 22 anni. Con tanta fatica,Sarah prova a ritrovare la voglia di vivere,aiutata dall'anziano padre e da Billy,il padre di Cully. Nulla però sembra avere più senso,nè il lavoro che amava tanto,nè la vita familiare che,con la perdita di Cully,ha perso ogni significato.
Un giorno,dal nulla,appare la giovane Kit,una ragazza particolare,un po' scontrosa,che si offre di spalare la neve. Ma Kit nasconde qualcosa su Cully e la sua famiglia,qualcosa che forse li potrebbe aiutare ad elaborare il lutto e a trovare un modo per andare avanti...

Questo romanzo racconta di un'intensa e drammatica vicenda familiare: la perdita di un figlio,di un nipote e la successiva elaborazione del lutto da parte di ogni componente della famiglia.
Sarah è una donna che ha visto il suo mondo disintegrarsi in un attimo,la perdita del figlio l'ha ovviamente uccisa dentro e non le è facile trovare il modo per accettare il fatto che Cully non avrà mai un futuro. Suo padre,sotto la facciata burbera e permalosa,nasconde un profondo dolore e allo stesso tempo la voglia di aiutare la figlia a ricominciare.
Tra i due arriva Kit,che pian piano riuscirà a scalfire la corazza di entrambi e a stringere una forte amicizia con loro,ridandogli in un certo senso speranza.

Con uno stile delicato,scorrevole e allo stesso tempo molto introspettivo,l'autrice ha creato una storia semplice ma che riesce ad arrivare facilmente al cuore del lettore con la forza dei sentimenti che mette in gioco.
Infatti sono proprio i sentimenti e le emozioni,belle e brutte,che stanno al centro di questa storia.
La forza dei personaggi sta proprio nel loro essere estremamente umani,le loro reazioni,i loro pensieri potrebbero essere quelli di chiunque si trovi ad affrontare una situazione difficile come questa. Ho trovato la storia molto bella,drammatica ma non agli eccessi,anzi grazie ad alcuni personaggi c'è anche molta ironia nella storia,che permette alla narrazione di non diventare troppo pesante,ma piuttosto di scivolare via leggera.

I personaggi della storia mi sono rimasti nel cuore,specialmente i tre principali Sarah,suo padre e Kit,che insieme trovano il modo migliore per scendere a patti con la morte di Cully,per quanto questo sia umanamente possibile.
Una storia intensa,emozionante ed estremamente realistica che vi toccherà il cuore! 
Buona lettura!

Viviamo molte vite nel corso di una soltanto...


28 maggio 2015

[Anteprime DeAgostini] Cielo di polvere - Un'estate contro - Regole d’amore per amici confusi - Per un attimo e per sempre

in libreria dal 9 giugno 2015
Editore: DeAgostini-BOOKME
Pagine: 352 Prezzo: 16,90€
Passione, adrenalina e tutti i colori delle emozioni nel thriller più appassionante e originale dell’anno.

Per gli abitanti di Jeannette, sgangherato paesino affondato nelle paludi della Louisiana, il futuro è una battaglia persa in partenza. Quel poco che l’uragano Katrina ha risparmiato, infatti, è ora minacciato dalle conseguenze del disastro petrolifero più devastante di sempre, e la lotta della piccola, ostinata comunità locale per tirare avanti si fa ogni giorno più dura.
Ma in un mondo in cui ognuno fa quel che può, c’è chi è disposto a giocarsi il tutto per tutto: come i gemelli Toup, ambiziosi e spietati imprenditori della droga, pronti a sfidare qualunque legge pur di affermare i propri interessi; o come Gus Lindquist, anziano pescatore di gamberi che armato di metal detector setaccia le paludi del bayou a caccia di fantomatici tesori, e intanto ingolla antidolorifici come se fossero caramelle. O, ancora, come il giovane Wes, che per provare a salvarsi dovrà voltare le spalle al padre e alla colpa ineffabile che questi si porta addosso. Un pugno di personaggi stravaganti e memorabili si agita, si insegue e si caccia in guai sempre più seri nelle pagine di questo romanzo convulso e commovente, esilarante e feroce. Perché, alla fine, soltanto uno riemergerà vincitore (o quasi) dalle acque limacciose del bayou e della vita.

Tom Cooper è nato a Fort Lauderdale, in Florida, e ora vive a New Orleans, dove scrive e insegna. I suoi racconti sono apparsi su Oxford American, Mid-American Review e Gulf Coast. Questo è il suo primo romanzo.

in libreria dal 9 giugno 2015
Editore: DeAgostini
Pagine: 516 Prezzo: 16,90€

Tornano Echo e Noah, gli amatissimi protagonisti di Oltre i limiti.

La sospirata vacanza che Echo e Noah si sono regalati per festeggiare il diploma è quasi finita. Per tre mesi i ragazzi hanno viaggiato, visitando luoghi meravigliosi e piazzando le opere di
Echo in diverse gallerie d’arte. E, soprattutto, hanno condiviso momenti indimenticabili, che li hanno uniti ancora di più. Ma l’idillio si spezza quando Noah scopre di avere ancora dei parenti
in vita ed Echo è costretta a fare i conti con il ritorno della madre... L’amore e la fiducia basteranno ai due ragazzi per affrontare i fantasmi del passato e ricominciare ancora una volta da capo?
KATIE MCGARRY è appassionata di musica, degli '...e vissero felici e contenti' e dei reality. Adora scrivere con l'inchiostro colorato, soprattutto rosa e viola, ed è una tifosa della squadra di basket dell'Università del Kentucky...anche se non lo ammetterà mai!
in libreria dal 23 giugno 2015
Editore: DeAgostini
Pagine: 416 Prezzo: 14,90€
Qual è il sottile confine tra amore e amicizia? La commedia romantica che tutti, ma proprio tutti, vorrebbero leggere.

Il primo anno di università può essere complicato, si sa. Soprattutto quando il tuo fidanzato storico ti lascia senza troppi giri di parole. È quello che succede a Joss, e la delusione le lascia davvero l’amaro in bocca. Un sapore da cui fatica a liberarsi, nonostante i corteggiatori non le manchino. Ma tutto cambia quando Joss incontra Matt: lui è bello e gentile, forse non proprio il suo tipo ideale. Eppure tra i due la complicità è immediata. Così, tra una confidenza e un bicchiere di vino, accade che Matt e Joss si ritrovino a elaborare e a verificare una teoria: per far svanire l’amaro in bocca di una delusione amorosa è necessario passare la notte in compagnia di un buon amico. Uno che non chieda niente al risveglio, uno che sia disposto ad essere semplicemente un sorbetto per rinfrescare il palato tra una relazione e un’altra. Ed è così che Matt e Joss decidono di diventare amanti di notte e amici di giorno. Tutte le volte che vogliono, tutte le volte che ne hanno bisogno. Stringono un patto, un vero e proprio contratto a cui attenersi scrupolosamente per gestire il proprio rapporto. La teoria del “sorbetto” sembra funzionare alla perfezione per molti anni. Finché uno dei due non infrange la regola più importante di tutte: non innamorarsi.

Ellie Cahill è il nome – molto più semplice da pronunciare – dietro cui si cela la scrittrice Liz Czukas, autrice di romanzi young adult. Regole d’amore per amici confusi è il suo primo romanzo «new adult». Puoi trovare sia Liz che Ellie online, sul sito lizczukas.com. Off-line probabilmente stanno entrambe scrivendo un libro, oppure stanno struggendosi come ragazzine davanti a una serie televisiva o, ancora più probabilmente, stanno mangiando cioccolato, patatine e cookies, contemporaneamente.

in libreria dal 23 giugno 2015
Editore: DeAgostini
Pagine: 416 Prezzo: 14,90€
A quindici anni, Joy, Tali, Luce e Zoe avevano promesso di restare amiche per sempre. Due anni dopo, però, tutto è cambiato e le ragazze a stento si rivolgono la parola. Quando Joy fa di tutto per riunire il gruppo, le quattro amiche decidono di ritrovarsi per una notte soltanto. Ma all’improvviso, mentre riaffiorano vecchi segreti e tensioni, succede qualcosa di inaspettato: il flash di una macchina fotografica catapulta le ragazze indietro nel tempo, all’estate magica in cui tutto è cominciato e anche finito…
Lexa Hillyer si è laureata in letteratura inglese al Vassar College e ha poi ottenuto un master in poesia alla University of Southern Maine. Ha lavorato per molti anni come editor per Harper Collins e Penguin, prima di partecipare alla fondazione dell’agenzia letteraria Paper Lantern Lit. Vive a Brooklyn con il marito.

[Recensione+BlogTour] All'improvviso la scorsa estate (O'Neil Brothers, #2) di Sarah Morgan


Buon Giovedì #FeniLettori! Iniziamo la giornata con un bel BLOGTOUR e una recensione.

Oggi parliamo del secondo libro della serie O'Neil Brothers, il primo Mentre fuori nevica lo avevamo recensito pochi mesi fa . Se nel primo avevamo conosciuto la famiglia e in particolare avevamo seguito Kayla, in questo vedremo  l'impetuosa chef francese Élise Philipp. Il libro in questione è stata una lettura piacevole e rilassante.

Lo stile dell'autrice è molto particolare, perché descrive i luoghi come se essi fossero veri e vividi dinanzi gli occhi. Descrizioni, particolari e piccoli dolci angoli di paradiso vengono a galla in questo spumeggiante e delizioso romanzo firmato Sarah Morgan. Un Vermont come non lo avete mai visto!

La storia parla della famiglia O'Neill, il nonno Walter, burbero e arcigno, trova sempre un modo per attaccare Sean che ritornerà allo Snow Crystal Resort a causa di un suo malore. In procinto c'era la costruzione di un piccolo Bistrot ideato e pensato da Élise e lì il tempo si fermerà. Sean avrà più tempo per restare con la sua famiglia e aiutare Élise. Memore entrambi della scorsa estate dove hanno visuto una notte di passione.


I personaggi sono descritti in maniera delicata e garbata. Tutti sono delineati secondo la loro storia e quella della famiglia. Mi piace il legame che è andata a creare la scrittrice così come le storie precedenti e Élise nuova giunta che cerca di amalgamarsi e non deludere i componenti della famiglia.

Il romanticismo è assicurato, quel pizzico di allegria e buon umore non mancano. Le storie si intrecciano e si coadiuvano in maniera perfetta e briosa. Lo stile di Sarah Morgan è davvero frizzante! Buona Lettura.


Era stata impulsiva e ora ne avrebbe subito le conseguenze...
Qualche curiosità su Sarah Morgan

•    Sapevo di voler diventare una scrittrice fin dall’età di 8 anni
•    Amo i cavalli, le montagne, i film, il (buon) cibo,  i libri, la musica e qualsiasi cosa che mi faccia ridere.
•    Ho studiato da infermiera e ho lavorato per alcuni anni in pronto soccorso, ma siccome George Clooney non è mai stato assegnato ai miei stessi turni, ho deciso di cambiare mestiere!
•    Mi sono innamorata di mio marito perché rimasto lucido e razionale durante una situazione di emergenza: conoscendomi, solo un uomo così avrebbe potuto salvarmi da me stessa, sono una crisi continua!
•    Abbiamo due figli, il che significa in pratica che ho tre uomini in casa. E un mucchio di bucato da fare.
•    Ho completato il mio primo manoscritto mentre ero a casa con un figlio piccolo.
•    Scrivo su un portatile… ma senza connessione ad internet.
•    Amo viaggiare. Nel Regno Unito i miei posti preferiti sono la Cornovaglia settentrionale e le montagne del Lake District. Quando invece penso al caldo e al sole… ecco che decido partire per la Grecia!
•    La mia città preferita è Parigi, al secondo posto invece c’è New York.
•    Stare seduta in silenzio per tutta la giornata è una tortura per me. Ormai tutti sanno che parlo con il mio portatile.
•    Quando non sto scrivendo mi piace trascorrere il mio tempo con la famiglia e gli amici.. e fare la spesa.
•    Porto un taccuino e una penna ovunque.

O'Neil Brothers series
Mentre Fuori nevica (O'Neil Brothers, #1)
All'improvviso la scorsa estate (O'Neil Brothers, #2)
Accadde a Natale (O'Neil Brothers, #3)

27 maggio 2015

[Recensione] Qualcosa che somiglia al vero amore di Cristina Petit


Buona giornata cari Lettori! Dopo due giorni senza rete finalmente hanno risolto il problema dell'adsl! Riprendiamo con una nuova recensione...

Qualcosa che somiglia al vero amore è una storia che racconta di quanto potente possa essere la lettura di un libro.
Clémentine ha appena ereditato da una lontana parente un delizioso appartamento nel cuore di Parigi,in un vecchio condominio completo di portiere che sembra essere uscito da uno dei libri che ama tanto leggere.
Ben presto si rende conto che,insieme all'appartamento,ha ricevuto in eredità anche tutti i coinquilini del condominio: Hector,il gentilissimo portiere,insieme al suo affascinante figlio, il piccolo Rémy insieme alla sua dolce famiglia e tutti gli altri che pian piano entreranno tutti nel cuore di Clémentine.
Contemporaneamente,per le strade di Parigi,un giovane scrittore incrocia gli occhi di Clémentine e da quel momento fa il possibile per rincontrarla; quando non ci riesce,decide di farla diventare la protagonista del suo romanzo,romanzo che ben presto diventerà un vero best-seller e che forse gli permetterà di conoscere finalmente la ragazza che gli ha dato l'ispirazione...


Ho letto questo romanzo in pochissimo tempo,lasciandomi completamente catturare dall'atmosfera parigina e dai suoi personaggi così dolci!
E' un romanzo che parla di libri,di come la lettura possa aiutare le persone; infatti Clémentine si occupa proprio di Libroterapia,nel suo appartamento vanno e vengono bambini che hanno alle spalle già storie difficili,a cui lei legge le storie più belle e famose della narrativa per bambini.
Insieme ai bambini nell'appartamento di Clémentine passano anche le loro storie,le storie della loro famiglia,che vanno a incrociarsi con quella della ragazza.

Mi è piaciuto molto il modo in cui l'autrice ha inserito all'interno di una storia romantica anche molti spunti di riflessione ed elementi importanti: l'importanza dei valori,principalmente l'importanza della famiglia,la passione per la lettura e il modo in cui alcune volte essa riesce a salvarci!
Lo stile dell'autrice è sicuramente un punto forte del romanzo: è delicato,quasi impalpabile,ma estremamente dolce! I personaggi sono tutti ben caratterizzati, in primis la protagonista, Clémentine,che è davvero un personaggio dolce ma allo stesso tempo forte e determinato. Una menzione va fatta anche a  tutti i bambini che passano per la sua casa,sono uno più bello dell'altro sopratutto il piccolo Rémy,autoproclamatosi suo migliore amico!

Un intreccio interessante,una storia romantica che non prende il sopravvento sul resto e tanti,tanti libri che fanno da padrone in questo romanzo tanto leggero quanto emozionante!
Buona lettura!

L'amore sta nel permettere all'altro di essere imperfetto...

26 maggio 2015

[Recensione in Anteprima] A fior di pelle di Sophie Jackson


Buon pomeriggio cari #FeniLettori! Oggi una recensione con una bella VideoReview. Pronti?!

Il libro di cui andiamo a parlare oggi è "A fior di pelle" di Sophie Jackson,  una trilogia di cui per ora in America abbiamo: il primo (A Pound of Flesh), un racconto intermedio (Love and Always) e il secondo (An Ounce of Hope).

La storia è piacevole, romantica e molto intensa. Ho letto il libro in pochissimo tempo, perchè pur essendo di quattrocento pagine le righe scorrono fluide e lineari.

I protagonisti principali sono Katherine (Kat) Lane e Wesley (Wes) Carter. Dopo aver assistito all’omicidio di suo padre quando era solo una bambina, Kat da anni sogna il misterioso ragazzo che l’ha salvata dal fare la stessa fine. Ora, a 24 anni, Kat insegna letteratura inglese in carcere, per onorare la memoria del padre, un sognatore prestato alla politica. In carcere, i demoni di Kat sembrano risvegliarsi, soprattutto quando incontra Wes, un detenuto problematico, pericoloso almeno quanto affascinante e carismatico.

Tutta la storia è incentrata sul loro amore. Un amore dolce e gentile. Wes da burbero qual'è diviene burro fuso nelle mani di Kat e nasce così una storia d'amore oltre le regole. I sentimenti che si contrappongono sono vari e differenti, tutti forti e decisi. Dovranno combattere contro la famiglia di lei e contro tutte le leggi che si frappongono tra di loro per riuscire a sopravvivere e liberare finalmente il loro amore .


Due destini scritti già in tenera età quando Carter ha annusato il suo profumo e ha sentito odore di qualcosa di unico. Solo quel sapore può fargli ritrovare l'anima che tormenta i suoi sogni.  Così anche Kat trova la pace, ha trovato chi la proteggerà per sempre.

Una storia oltre i limiti, oltre le differenze sociali . Semplice, scorrevole e deliziosa. Dal sapore fruttato come quello della protagonista! Buona Lettura.

Voglio te.
Voglio stare con te.
Ho bisogno di Te.
Credo di amarti.


[Segnalazione] Lady Oscar. L’eroina rivoluzionaria Riyoko Ikeda di Valeria Arnaldi - Candy Candy. L’eroina di una generazione di Lidia Bachis

EDIZIONI ULTRA Collana ShibuyaShibuya è uno dei 23 quartieri di Tokyo. Sicuramente uno dei più dinamici e affollati. Un vero – e ricco – luogo di scambio e incontro: animato da maxi-schermi sui palazzi, colorato dalle ultime mode, messo in “movimento” dai cosplay, è uno dei punti di riferimento delle culture giovanili ed è uno dei quartieri più omaggiati dall’animazione. Per questo Shibuya da oggi è anche il nome di una collana di volumi dedicata ai grandi personaggi dell’animazione giapponese, diretta da Valeria Arnaldi. L’obiettivo di Shibuya è raccontare personaggi divenuti icone, storie che hanno cresciuto ed educato più generazioni, autori che hanno cambiato il nostro modo di guardare e pensare. Attraverso curiosità, aneddoti, foto, cosplay, immagini, disegni e omaggi d’artista offrire al lettore un percorso nei miti dell’animazione del nostro tempo. 

Edizioni Ultra - Collana Shibuya
Pagine: 256 Prezzo: 22,00 euro
Illustrato a colori
Energica, determinata, battagliera ma anche sfolgorante nella sua bellezza. E romantica. Lady Oscar e stata un modello di femminilità per più generazioni di donne, paradossalmente proprio nell’ambiguità del suo personaggio di donna in abiti da uomo. A oltre quarant’anni dalla sua ideazione come fumetto e a più di trenta dalla sua messa in onda come serie animata, l’eroina rivoluzionaria ideata da Riyoko Ikeda diventa protagonista di un libro che, per la prima volta, la racconta in tutte le sue sfaccettature, tra amori e battaglie, storia e mito. Prendendo le mosse dalla storia di Francia, la Ikeda ha costruito il primo grande personaggio femminile dell’epica manga, ponendo le basi per un nuovo genere e ottenendo un successo senza precedenti, che dura inalterato sin dalla prima apparizione. Non a caso, proprio nei primi mesi del 2015 ha scritto nuove pagine del manga. In occasione del ritorno di Oscar, l’autrice del fortunato Hayao Miyazaki. Un mondo incantato pubblica il primo grande saggio dedicato a Lady Oscar, scoprendo i segreti e i precedenti della sua ideazione e indagando le sue tante e varie ricadute sul nostro immaginario. Tra racconto, critica, aneddoti e omaggi d’artista, un percorso nella “rivoluzione” di cuore e spada combattuta da Lady Oscar che diventa rivoluzione di china e carta combattuta dalla sua mangaka per dare una nuova energia all’identità femminile, in tutta la sua forza.

VALERIA ARNALDI e nata nel 1977 a Roma. Laureata in Scienze Politiche, e giornalista professionista. Scrive su quotidiani e mensili italiani e stranieri. Tra i suoi libri piu recenti, 101 luoghi dove innamorarsi a Roma, Chi è Banksy? E perché ha tanto successo?, Chi è Obey? E perché fa tanto discutere? Cura mostre di arte contemporanea in Italia e all’estero: ha collaborato con Commissione Europea, Unar‐Presidenza del Consiglio, Regione Lazio, Provincia di Roma, Roma Capitale. Ha scritto e diretto spettacoli e cortometraggi, tra i quali Dietro le quinte di un bacio con l’attore Enrico Lo Verso. Ha ideato e curato C’era una volta…, primo festival di Family Artentainment di Roma Capitale. Per Ultra ha già pubblicato Hayao Miyazaki. Un mondo incantato.

Bambina alle prese con le prime esperienze della vita. Poi donna matura e consapevole, pronta ad affrontare anche la guerra e, in nome della responsabilità, il rischio concreto di essere infelice. Seguita dall’infanzia fino alla giovinezza in una sorta di vera e propria soap opera animata, Candice “Candy” White Audrey è stata il primo modello di femminilità per più generazioni di donne. Il manga di Yumiko Igarashi, tratto dall’omonimo romanzo di Kyoko Mizuki, è del 1975 ma, a quarant'anni dalla sua ideazione, Candy Candy si mostra ancora in tutta la sua attualità. In questo libro, per la prima volta, l’eroina della Toei Animation viene raccontata in tutte le sue sfaccettature, in un viaggio attraverso il Novecento percepito e interpretato in chiave “bambina”. Amicizia e amore si intrecciano indissolubili: Anthony, Terence, il Principe della Collina, Albert, i Legan. E ancora, la Casa di Pony, Iriza e Neal, il teatro e la guerra, il collegio prima e l'ospedale poi. Candy Candy è un romanzo di formazione animato, tra Storia da manuale e storie di emotività quotidiana e qui si fa una rilettura del personaggio e dei suoi compagni di avventura che va dal manga alla serie animata, dai film ai romanzi, tra aneddoti, commenti e foto, senza dimenticare moda, cosplay e omaggi d’artista.

LIDIA BACHIS nasce a Roma nel 1969. Il suo lavoro, prevalentemente pittorico, si sviluppa attraverso il dipinto, il video, l’oggetto. Ha al suo attivo numerose esposizioni sia in Italia che all’estero. Tra le sue mostre, si ricordano Woman as Philosopher, Bruxelles (European Commission), Fragile, Lussemburgo, Novosibirsk State Art Museum (Novosibirsk), C’era una volta, Macro-La Pelanda, Roma, 54ma Biennale di Venezia e 55ma Biennale di Venezia. Nel 2002 è stata coautrice di Arte&Successo, libro intervista a 33 artisti Italiani. Appassionata di manga e anime, ne porta il segno in molte delle sue opere. Considera Candy Candy uno dei punti cardine della sua infanzia.

25 maggio 2015

[Rubrica: Italian Writers Wanted #5]

Buongiorno miei cari #FeniLettori, quinto appuntamento con la rubrica "Italian Writers Wanted". Ogni giorno, riceviamo tantissime e-mail , molte di autori emergenti e non, in self  o di piccole case ed. Abbiamo sempre dato il giusto spazio a tutti ma da oggi abbiamo deciso di creare una rubrica che racchiuda tutte le segnalazioni (di libri già usciti) che ci mandate. Di volta in volta, ogni settimana, presenteremo un massimo di cinque autori...sperando di farvi cosa gradita. Buona Lettura!
Luca Doninelli tinge la nostra estate di blu. Il colore del suo lago, del cielo di luglio e della camicia del Pavarott, messa quell'unica volta che si è presentato a lavoro.

Si può cambiare per amore di un figlio a quarant'anni? Questa è la storia di un papà che non si vuole arrendere e di un figlio dodicenne, Ivan, che lo ama incondizionatamente. È proprio Ivan a narrare le sue avventure rocambolesche insieme a un papà sui generis: El Pavarott è un corpulento contrabbandiere che divide le sue giornate tra l'Italia e la Svizzera, e i suoi mesi tra casa e prigione. Avere le sembianze dell'inimitabile Pavarotti può essere forse scomodo, ma a volte può cambiare la vita.  Dopo quasi vent'anni, l’autore ridà voce al suo Ivan, personaggio che ha molto di autobiografico. Cresciuto sulla riva del Lago di Garda, le vicissitudini del protagonista sono contaminate di suggestioni dell’autore che ne fanno un personaggio con un grande spessore umano. Le prove della vita lo hanno cresciuto in fretta, ma pieno di simpatia per la realtà, Ivan è un ragazzino curioso e positivo, amico fidato, nipote intraprendente, pronto a mettersi sulle tracce di una mamma scomparsa e a decifrare lettere misteriose.
Luca Doninelli (Leno, Brescia, 1956) è giornalista e autore di testi teatrali e di saggi. Ha scritto molti libri di narrativa per adulti e ragazzi. Ricordiamo tra gli altri Le decorose memorie (Garzanti, Premio Grinzane Cavour 1995) e Fa’ che questa strada non finisca mai (Bompiani, 2014). Per Piccola Casa Editrice ha recentemente pubblicato Venite a vedere (2015). Nel 2000 è stato finalista al Premio Strega.
Armònia aveva una vita perfetta, un amore perfetto, un Lieto Fine perfetto. Ma come in tutte le fiabe, c'è sempre qualcuno disposto a infrangere i sogni del prossimo pur di realizzare i propri. Depredata della dignità, della speranza e della luce, Armònia continua comunque a combattere nella sua disperata prigionia. Ma poi il Fato giunge in suo soccorso e aggrapparsi a quella mano non è mai stato più difficile e desiderato al tempo stesso. In un alternarsi di presente e passato ripercorriamo la storia di Armònia, immergendoci nel mondo incantato di Charillyon; una fiaba romance tutta da scoprire... profonda, appassionata e tormentata.

 “Nella mia prigione sento il ticchettare umido di un acquazzone, l’alito gelido del vento roborante tra le frasche e le mura del castello, lo scalpiccio delle guardie che si danno il cambio e lo scricchiolio delle assi di legno sotto il mio peso. Il mio mondo – ormai da mesi – si riduce a questo: a suoni e rumori, sensazioni, odori e null’altro.  Stesa sul pavimento, allungo le mani verso il vuoto, saggiando l’umidità dell’aria con i polpastrelli. Vorrei poter uscire di qui, cercare di capire a che punto Lui sia arrivato, poter soppesare il danno che ha arrecato al mio Regno. E vorrei poter essere libera… ancora una volta.”
Violet Nightfall laureata in archeologia, con tesi in egittologia, oltre alla scrittura - e alla storia ah ah - ama molto la grafica e l'illustrazione e ha collaborato con svariati autori autopubblicati e alcune CE nella realizzazione di cover e materiale promozionale. Vive a Ravenna con il compagno (da ormai 11 anni) e due mostrilli (coniglietti nani): Theo & Mou.
Scritto nel sangue è ambientato a Gholan, città portuale facente parte del Regno di Alek, una confederazione di stati. Qui opera un ladro di alto profilo, chiamato Dog e soprannominato Mezzanotte. Da tempo, la città è funestata dagli omicidi di un misterioso serial kiler, chiamato il Massacratore, per le macabre condizioni in cui i corpi vengono ritrovati; per questo motivo, la corona incarica il Capitano-Commissario Vorat, facente parte del Corpo di Pubblica Sicurezza, di fermare questa scia di sangue a tutti i costi.
Durante uno dei suoi furti, Dog scopre il cadavere del padrone di casa che sta derubando: Arthur Baxton, nobile Gholaniano, è stato ucciso in modo raccapricciante. Dog viene quindi sorpreso da Aner, figlio del Lord ed è costretto a farsi strada fra le guardie del Palazzo, prendendo anche come ostaggio la giovane Lady Aly, sorella di Aner. In fuga, incolpato di un crimine che non ha commesso, cerca rifugio presso Vas, suo vecchio amico. Vorat nel frattempo, incalzato anche dall'arrivo in città del suo diretto superiore, il Colonnello-Conestabile Parson, inizia ad indagare sul Massacratore, collegando l'assassino di Baxton al misterioso ladro chiamato Mezzanotte: la sua strada finirà inevitabilmente per incrociarsi con quella di Dog. Da una parte quindi si avrà il ladro, che cercherà di scoprire chi ha voluto incastrarlo in un omicidio a cui è completamente estraneo, addossandogli anche tutte le morti provocate dal Massacratore; dall'altra Vora, impegnato nella sua indagine volta a scoprire e fermare l'assassino seriale e a scoprire i segreti del Colonnello Parson.
Andrea Alfonso, nasce sulle coste di Alghero, trentadue anni fa. Sperimenta vari lavori al fine di sbarcare il lunario ed è attualmente iscritto nella facoltà di Infermieristica, presso l'università di Sassari. Da sempre amante della lettura, comincia a scrivere dall'età di dieci anni. I suoi generi preferiti sono il Fantasy e la Fan-tascienza. Dal 2003 gestisce un blog, dove riversa anche i suoi racconti inediti.  Scritto nel Sangue è il suo primo romanzo.
 “Il segreto della muratoria è inviolabile per sua propria natura, perché il libero muratore che lo conosce, lo conosce soltanto per averlo indovinato (intuito). Egli non lo ha appreso da alcuno. Lo ha appreso a furia (forza) di frequentare la loggia, di osservare, di ragionare e di dedurre. Quando egli vi è pervenuto, si guarda bene dal partecipare la sua scoperta a chicchessia, fosse anche il suo migliore amico massonico, poiché, se costui non ha avuto il talento di penetrare il segreto, non avrà neppure quello di trarne partito apprendendolo oralmente. Questo segreto sarà dunque sempre un segreto”. (Giacomo Casanova) Che si tratti di Società, Sette o Consorterie questo lavoro non avrebbe il suo vero senso se non fossero seguite dall’aggettivo “segreto”. Il mistero che ne scaturisce affascina cultori e curiosi, che non si accontentano di ottenere informazioni generiche, ma cercano di entrare nei meccanismi che regolano queste attività, da sempre presenti. L’autore ci avverte che questo libro è un po’ come una guida turistica, per il viaggiatore sarà solo l’incipit a nuovi e innumerevoli viaggi verso una terra sconosciuta e misteriosa, mentre il turista completerà il suo viaggio organizzato e ripartirà verso nuove mete preconfezionate.
Michele Leone è nato a Bari nel 1973 e qui si è laureato in Lettere e Filosofia. Dalla fine degli anni ’90 ha indirizzato le sue ricerche prevalentemente nell’ambito delle “scienze tradizionali”, con particolare riferimento alla tradizione ermetica ed alla massoneria. Dopo un lungo periodo di riflessione e studio negli ultimi anni ha intrapreso l’attività di autore, sia come articolista free lance sia come saggista. Partecipa come relatore a conferenze su argomenti vicini al pensiero ermetico e simbolico adatte sia ad un pubblico specialistico che ad un pubblico generico.

Nell’Inghilterra di metà '800 una bambina orfana viene adottata dalla nobile famiglia Klein, ma un abbozzo di sesto dito e un neo sul viso, considerati marchio di stregoneria, segnano il destino della piccola. Cresciuta nel sospetto, Christianne, ormai giovane donna, si distinguerà dalle sorellastre per la ribellione alle regole del suo tempo e l’incontro con Nicolas Bourbon, il giovane precettore assunto dalla famiglia per l’istruzione delle figlie, e con il suo corvo, darà inizio a una serie di eventi che movimenteranno la sua vita e che la porteranno a vestire anche i panni di Thomas Talbot per poter accedere alle conoscenze riservate al mondo maschile.In seguito alla morte di una delle sorelle, però, Christianne scoprirà di essere davvero in grado di vedere lo spirito dei morti e di poter comunicare con loro.La sua vita, allora, verrà di nuovo completamente stravolta, e tra fantasmi, segreti e inquietanti misteri, cercherà di svelare la verità sul proprio destino e sulla storia di una delle regine d’Inghilterra più famose di tutti i tempi: la Regina Rossa.
Sara Di Furia è nata a Brescia nel 1978. Diplomatasi in studi classici nel 1997, ha conseguito la laurea in Scienze della Formazione nel 2002 e in Scienze Religiose nel 2009. Nel 2010 con “Spes ultima dea. La spiritualità nera nel canto gospel”, edito da Marco Serra Tarantola, si classifica al secondo posto nella categoria “saggistica” al Concorso Internazionale “G. Sciacca”. Nell’agosto 2010 per il medesimo editore esce il suo primo romanzo urban-fantasy “Il mondo di Eva”. Nel 2011, “Niccolò Spirito – Quando le ombre svelano chi sei”, altro suo romanzo urban-fantasy, si rivela vincitore (ex aequo) del Premio Nazionale “Magia Urbana prèt-a-porter 2012”, unico concorso in Italia dedicato interamente all’urban-fantasy e finalista al Concorso Internazionale “Vinceremo le malattie gravi 2013” atto alla sensibilizzazione dell’opinione pubblica verso le malattie rare. È insegnante di Religione Cattolica nella scuola secondaria di secondo grado.