31 dicembre 2016

[Fenix Awards] Classifica dei libri più belli (letti) nel 2016


Buon pomeriggio cari #FeniLettori e benvenuti al nostro consueto appuntamento di fine anno con la classifica dei migliori libri letti durante il 2016.

Spero gradiate la nostra classifica con il riepilogo delle nostre letture, questo è stato un anno ricco di cambiamenti e come sempre i libri ci hanno accompagnato tutto il tempo rendendo il percorso più piacevole. Ognuna di noi #Fenici ha scelto 10 libri da inserire in classifica, non vi dico che fatica sia stata scegliere! Godetevi l'ultimo post del 2016 e fateci sapere quali sono state le vostre letture migliori!

Ci si rilegge nel 2017, un abbraccio dalle vostre Fenici!!

30 dicembre 2016

[Anteprime Les Flaneurs Edizioni] #Mineviandanti sull'Appia antica di Valentina Barile - Geometria dei fiori di Ludovica Castelli - Macerie - Portami nel tuo inferno di Yvan Argeadi e Diletta Brizzi - Quanto dura per sempre di Valentina Ferraro


Sono scoppiettanti e amano viaggiare. Dunque, si definiscono per gioco “minevaganti”. Valentina e Federica – fotoreporter la prima e organizzatrice di eventi culturali la seconda – non resistono alla tentazione di fare un percorso in piena estate, per ritrovare una maggiore consapevolezza di se stesse. Partono la mattina del 6 luglio a bordo di una fiestina zero comfort, unite da un filo invisibile fatto di complicità e pazienza. Davanti a loro, le viuzze tortuose della regina viarium: la via Appia. Un tuffo in un universo troppo dimenticato. Ma che cosa le attende lungo una delle strade più mitiche dell’antichità? Tra viuzze, fuori rotta, incontri e imprevisti, le due protagoniste conducono il lettore da Roma fino alle colonne romane di Brindisi, ultima tappa del viaggio. Sul cruscotto, a guidare Vale e Fede in questi scenari, l’Appia del maestro Rumiz. Mentre, dallo stereo, si diffonde tutt’intorno la voce di Vinicio Capossela…
Valentina Barile. Fotogiornalista, scrive diari dei suoi viaggi insoliti. È tra gli scrittori emergenti de “Il libro che non c’è 2016” (RAI Eri). È tra gli organizzatori della Fiera del libro di San Giorgio a Cremano, Ricomincio dai Libri. Vincitrice di vari premi letterari per scrittura inedita, tra cui il Premio “Carlo Levi”, in Piemonte. Finalista al Premio Passaggi 2015, al Festival della letteratura di Viaggio.

[Anteprima Rizzoli] Unforgiven di Lauren Kate

In occasione dell’arrivo nelle sale il 26 gennaio del film tratto da Fallen, primo capitolo della saga che in Italia ha venduto circa 500mila copie, esce per Rizzoli l’ultimo capitolo della serie degli angeli caduti.


Pagine: 400  Prezzo: € 18,00
Data di uscita: 12 Gennaio 2017
Cam, l’angelo caduto che ha trascorso nell’Inferno più tempo di tutti gli altri, non ha mai dimenticato Lilith. Stringe quindi un patto con Lucifero: avrà quindici giorni per riconquistare l’unica ragazza che abbia davvero amato. Se Lilith ricambierà i suoi sentimenti in tempo potranno vivere insieme nel mondo, ma se Cam non riuscirà a riaverla, c’è un posto speciale che l’aspetta nell’Inferno. Farsi amare non sarà affatto semplice per Cam, visto poi che Lucifero cercherà di ostacolarlo in ogni modo. Fallen arriverà al cinema il 26 gennaio e vede come protagonisti Addison Timlin nel ruolo di Luce Price, Jeremy Irvine in quello di Daniel Grigori e Harrison Gilbertson nel ruolo di Cam Briel. Il film è diretto dall’australiano Scott Hicks, candidato all’Oscar per Shine. Per l’occasione Rizzoli riproporrà, oltre a Fallen, gli altri volumi della serie: Torment, Passion e Rapture, in libreria dal 12 gennaio. 
Lauren Kate è l’autrice della serie bestseller Fallen (Fallen, Torment, Passion, Rapture, Unforgiven, Fallen in Love, Angels in the Dark). I suoi libri sono stati tradotti in più di trenta Paesi. Vive a Los Angeles.

29 dicembre 2016

[Recensione] Il Bacio Dell'anima di Debora Scarico


Buon pomeriggio cari #FeniLettori! Oggi parliamo di una scrittrice di cui ho avuto modo di leggere qualche suo scritto (Oltre il confine ti aspetta un drago) e mi è piaciuto molto. Uno degli ultimi lavori è Il Bacio dell'Anima, con relativi disegni creati da lei.

La storia è quella di Flora, una giovane donna che si immerge dopo tanto tempo nelle acque insieme all'amico Luca e sente un richiamo fortissimo, sogno o realtà? Non riesce a comprenderlo fin quando, il richiamo non diviene sempre più forte.

Ho adorato letteralmente i personaggi, particolari e dalle sembianze non propriamente umane. Questa è una nota fondamentale della storia, si perchè parliamo di esseri viventi con orecchie e code (meravigliosi!) . I magici poteri della protagonista sono davvero affascinanti per non parlare della scoperta che farà lei stessa. Lei è una Principessa.

Un fantasy coinvolgente affascinante e pieno di avventura. Insieme alla sgangherata combriccola: Sinattin e un grosso volpone (mi ricorda tanto il personaggio del cartone animato Robin Hood della Walt Disney), la nostra Principessa riuscirà a trovare la strada per la libertà...

Ho adorato letteralmente Minas il capo dei ribelli e figlia della sacerdotessa, un personaggio forte esteriormente ma innamorato e dolce all'interno  con quel pizzico di forza che ha ogni donna in sè.

Una storia davvero intricante e piena di peripezie. Descrizioni ben fatte e accurate, Forme animali accattivanti e suggestive. Avrei solo dato qualche sfoltita in più alla scrittura che alcune volte è risultata semplice.

Una bellissima storia che vi trascinerà lungo vie impervie e sentieri scoscesi!

[Speciale Natale 2016] Christmas is coming...#8


Tutti attendiamo questo momento di luci scintillanti, stelle, alberi di natale, tazze fumanti di cioccolata e fiocchi di neve! Qualcosa di magico che nell'aria si sprigiona e ci contagia per farci vivere la sensazione unica di questo momento, il Natale. Io adoro questo periodo e non potevo non consigliarvi delle letture per il periodo natalizio, perfette, adorabili e suggestive...
Pagine: 368 Cartaceo: 14,98€
Editore: Self Publishing
Uscita: 5 Gennaio 2016
Se c’è una cosa che Ivy Winters detesta con una passione tale da renderla la versione femminile più carina del Grinch, quella è la stagione natalizia. Ivy odia il Natale con tutti e cinque i sensi: dalle canzoni, ai film; dalle decorazioni, alle luci, passando per le pietanze tipiche e le bevande, non c’è una sola cosa che sopporti! Un’infanzia solitaria e durissima, trascorsa a prendersi cura di sé e della sognante e iper-positiva sorella maggiore, Misha, l’ha resa ribelle e irriverente e le ha lasciato un’antipatia smodata per le festività di Dicembre, e per il Governo. Nicholas Jensen sarebbe un uomo normale, se non fosse una star del cinema famosa in tutto l’universo conosciuto in grado di scatenare un tifone ormonale con il semplice sbattere delle sue ciglia; divide il suo tempo fra Los Angeles e New York e si aspetta di passare Dicembre in modo tranquillo e, chissà, magari anche noioso, ma i suoi piani vanno in fumo quando nella sua vita come un tornado di umorismo sarcastico e pessimista arriva Ivy. Ma che cosa può aver messo sulla strada del bell'attore dalla vita all'apparenza perfetta una cyber-attivista con una fedina penale lunga un chilometro, i federali sempre alle calcagna, la fastidiosa abitudine di inventarsi parole che non esistono e un bagaglio emozionale così grosso da poter riempire per intero la stiva di un Boeing 747? E perché sono costretti a passare il mese di Dicembre in mezzo al nulla, nella fredda, nevosa e minuscola città di Havenford, Connecticut? Un ricatto bello e buono e una bimba da salvare in una commedia romantica, divertente e frizzante su cosa NON fare assolutamente nel periodo di Natale.
Pagine: 318 E-book: 0,99€
Editore: Self Publishing
Uscita: 22 Dicembre 2016
"Robin Flair è una cameriera ventiquattrenne che lavora in una piccola caffetteria del Queens e sogna di incontrare l’uomo dei suoi sogni sotto l’albero di Natale.

No, aspettate un attimo… ricominciamo da capo, perché non è proprio così.

Robin Flair è una criminale incallita che usa un lavoro da cameriera come copertura per passare sotto i radar della polizia e tutto ciò che desidera per Natale, è mettere le mani su un sacco di soldi.

Ecco, così va meglio.

Robin non ha niente contro il Natale.  È il due Dicembre ad essere la sua kryptonite e con buona ragione, ma quest’anno per la prima volta nella sua vita, questo giorno tanto odiato sembra riservarle finalmente qualcosa di speciale — e speciale, nel vocabolario di Robin, significa “con tanti zeri”.

Ma non è sempre quando desideriamo tanto una cosa che l’Universo decide di mandarcene un’altra che non sapevamo di volere?

È esattamente così che nella vita di questa poco di buono, bugiarda di professione arriva Christopher Nichols, un affascinante e adorabile pubblicitario che — a parte essere l’epitome di alto, moro e bellissimo —  incarna tutto ciò che lei non è.

Con un uomo perfetto che arriva al momento sbagliato, un ex-fidanzato poliziotto sempre alle calcagna, una nonna alcolizzata che crede che una tazza di cioccolata fumante sia la soluzione ad ogni problema della nipote e una truffa da portare a compimento, il Natale di Robin promette di essere un addobbatissimo casino, perché scegliere fra un metro e novanta di virile amabilità e due milioni di dollari non è facile per niente.

Inganni, bugie, sotterfugi, loschi piani, raffiche di neve e baci sullo sfondo di una Grande Mela decisamente un po’ marcia in una commedia natalizia divertente, romantica e non convenzionale da leggere con un sopracciglio alzato, o forse due."

28 dicembre 2016

[Rubrica: Italian Writers Wanted #80] Una Maschera Sul Cuore di Simona Busto - Della stessa sostanza dell'amore di Biagio Veneruso - Little Rosie : L'erede di Argon di Ilaria Militello - Il rubino intenso dei segreti di Viviana Picchiarelli - Stolen 2: Dark Necessities Series di JD Hurt


Buongiorno miei cari #FeniLettori, ottantesimo appuntamento con la rubrica "Italian Writers Wanted". Ogni giorno, riceviamo tantissime e-mail , molte di autori emergenti e non, in self o di piccole case ed. Abbiamo sempre dato il giusto spazio a tutti ma da oggi abbiamo deciso di creare una rubrica che racchiuda tutte le segnalazioni (di libri già usciti o che ancora dovranno uscire) che ci mandate. Di volta in volta, ogni settimana, presenteremo un massimo di cinque autori...sperando di farvi cosa gradita. Buona Lettura!

27 dicembre 2016

[Recensione] La fragilità della farfalla di Maura Maffei e Rónán Ú. Ó Lorcáin


Buon pomeriggio cari Lettori! Ormai siamo agli sgoccioli di quest'anno e credo che quella di oggi sarà l'ultima recensione del 2016, perchè ho in lettura 22.11.63 di King e non credo proprio di finirlo entro il 31. Comunque bando alle chiacchiere e passiamo alla recensione.

La fragilità della farfalla
è il primo romanzo della trilogia "Dietro la tenda". La storia è ambientata nell'Irlanda del 1700, le storie di due antiche famiglie si intrecciano nel corso degli anni e si sviluppano insieme alla storia della loro bella terra, la verde Irlanda con la sua forte identità religiosa, le sue lotte impetuose e la forza e il carattere della sua gente.

Questo romanzo dal carattere prettamente storico è una storia molto intrigante e profonda che ripercorre un po' la storia dell'Irlanda e la sua evoluzione nel corso del tempo. Il percorso di due famiglie andrà di pari passo con la storia di un gruppo di irlandesi tornati dall'Austria e decisi a professare il loro credo,a  dispetto delle leggi che all'epoca regolavano il paese.

Lo stile del racconto è molto evocativo, elegante e allo stesso tempo scorrevole, leggendo sembra quasi di trovarsi in Irlanda, di ammirare con i propri occhi quei meravigliosi paesaggi. Ho trovato la storia ben scritta e molto intrigante. Una delle cose che ho maggiormente apprezzato, di cui si parla già nella prefazione del romanzo, è il concentrarsi sulle piccole cose, sulle lotte più difficili, sulle sconfitte più dure, insomma sulle cose che magari sul momento non fanno rumore.

Un bel romanzo storico in cui amore, amicizia, storia e racconto si uniscono riportando in vita un'Irlanda ormai perduta. Buona lettura!



26 dicembre 2016

[Recensione] Le regole per essere felici in amore di Angelica Elisa Moranelli


Buon Lunedì #FeniLettori, anche Natale è passato ma Dicembre ancora non si è concluso. Ieri sera ho finito questa deliziosa novella di un'autrice italiana che ben conosciamo  Angelica Elisa Moranelli. 

Le regole per essere felici in amore
(entro Natale) è un romance rosa frizzante, ironico e divertente.  Perfetto per essere letto in questo periodo  natalizio.

La storia è scorrevole e leggera; la nostra protagonista Dafne ha in sè tutta l'ironia di una donna giovane che ha perso le speranze di trovare il vero amore. Insieme a lei, Jim che ripercorre le regole fondamentali per essere felici. Fra disperazione, ubriacate e  grandi scleri nevrotici si arriverà a un punto di non ritorno equilibrio...
Una bella storia con personaggi divertenti e particolari, ognuno a suo modo contribuisce alla bellezza della trama. La scrittura e l'ambientazione scorrevole rendono il tutto dolce e dinamico.
Un romance allegro, da tenere sempre a portata di mano nei momenti tristi.  

23 dicembre 2016

[Recensione] Florence di Nicholas Martin e Jasper Rees


Buongiorno cari #FeniLettori! Oggi parliamo di un libro del quale il film è uscito il 22 Dicembre 2016Florence Foster Jenkins è stata una donna forte e decisa che ha saputo superare ogni ostacolo. Ammiro le donne così che riescono nonostante i lori "difetti" a superare ogni limite e  renderli un pregio. 

Il titolo del libro prende il nome proprio dalla stessa cantante, Florence, la più stonata che ci sia mai stata. Il 25 Ottobre 1944, mentre sul Pacifico americani e giapponesi si fronteggiano nel più grande scontro navale della storia, a New York tremila persone affollano la Carnegie Hall e almeno altre duemila rimangono accalcate fuori per esaurimento biglietti.

L'essenza di questa donna non sta tanto nella sua voce ma nella sua risolutezza e potenza. Lei che amava una cosa con tutta se stessa era purtroppo, non per suo volere, limitata nel canto (che poi si narra che anche la voce più stonata se allenata può diventare allenata, io non l'ho provato perchè sono proprio come Florence) ma la sua forza d'animo, il suo stile e la sua fermezza l'hanno resa unica. Si dice che proprio per vedere le sue esibizioni la gente pagava fior di quattrini.
Una donna che ha incarnato i suoi sogni, li ha presi per mano e li ha fatti volare liberi. Lei padrona del suo destino, del suo successo e della sua vita. Una grande donna che merita di essere nominata ancora per decenni e come molti cantanti noti hanno fatto. La storia è meravigliosa come la sua vita, sgargiante, viva e meravigliosamente unica.

Al Cinema è uscito ieri ed è un film che sicuramente deve essere visto, letto insieme al libro che è un piccolo capolavoro di questa anima che derideva le critiche ed era semplicemente incomparabile nel suo genere e nella sua persona.

'People may say that I couldn't sing. But no one can say that I didn't sing.'

22 dicembre 2016

[Recensione] Come sugli alberi le foglie di Gianni Biondillo


Buon pomeriggio cari Lettori! Questo week-end tornerò al Sud per le vacanze, quindi credo che questo sarà l'ultimo post per questa settimana. Parliamo di un altro bel romanzo storico.

Come sugli alberi le foglie
è il primo libro che leggo di Gianni Biondillo. La storia è ambientata tra gli anni prima, durante e dopo la Prima guerra mondiale. I protagonisti sono tutta una generazione di ragazzi, tutti artisti, che guidati da Marinetti partirono per la guerra in cerca della gloria, realizzando troppo tardi che in guerra di bello e glorioso non c'è nulla. Tra di loro c'era anche Antonio Sant'Elia, giovane architetto comasco di cui poco sappiamo. L'unica cosa che conosciamo di lui è il suo immenso talento, talento che possiamo ammirare dai disegni che influenzarono poi molti altri nel corso del tempo. Antonio, come tanti altri, non ebbe l'opportunità di mettere a frutto il suo talento, vittima di un conflitto che sterminò un'intera generazione.

Quella di Gianni Biondillo è una storia corale, fatta di tanti protagonisti e tante voci. L'arco narrativo segue un lungo periodo andando avanti e indietro nel tempo senza seguire un'apparente ordine.

Al centro della storia ci sono un gruppo di giovani artisti italiani, pittori, scultori, scrittori e architetti. A guidarli c'è Filippo Tommaso Marinetti, inventore del futurismo. Per i futuristi la guerra era l'unica igiene del mondo, la idealizzavano e credevano loro dovere dover parteciparvi attivamente anche a costo di morire, trovando quella bella morte di cui tanto parlavano. Antonio Sant'Elia parte per il fronte come volontario spinto dalla propaganda futurista, ma troverà solo la morte.
Ho trovato questo romanzo davvero molto interessante, la storia raccontata percorre un periodo di storia italiana molto importante e si concentra sul movimento futurista, seguendo il percorso degli artisti che aderirono al movimento. La parte più interessante è quella della disillusione, il modo in cui i giovani artisti partiti volontari realizzano di essere partiti per un nulla, per una guerra che di bello e glorioso non ha niente, è solo bruttezza, solitudine e morte.

Lo stile di Biondillo è molto evocativo ed elegante e riesce a trascinarti nella storia, la narrazione si alterna tra passato e presente creando uno schema molto interessante e particolare. Amando i romanzi storici, non ho potuto che apprezzare questo romanzo che ripercorre una parte di storia italiana permettendoci di capire meglio un pezzo di quello che è stato il nostro passato. Buona lettura!

"Chi è più pazzo in tutta questa nazione di esaltati? Il pazzo o chi gli ha dato retta?"

[Rubrica:TeenReview#57] Recensione- Il passato di Amber House (The Amber House Trilogy #2) di Kelly Moore, Larkin Reed e Tucker Reed


Buon pomeriggio lettori!
Buon Giovedì e buon (quasi) Natale.
Dopo oggi sono finalmente in vacanza... Finalmente una gioia!
"Sarah si è trasferita ad Amber House, l'antica tenuta di famiglia in cui riecheggiano ricordi spettrali del passato. Un passato in cui qualcosa è andato storto, le cui stonature risuonano con forza nel presente: i coloni non hanno conquistato l'indipendenza nel 1776, l'America è diventata una società razzista e arretrata, i nazisti hanno vinto la guerra e conquistato gran parte del mondo. Tormentata dalle visioni di un passato alternativo, Sarah cerca di ambientarsi nella nuova casa: aiuta i genitori nell'allestimento di un'importante mostra, flirta con l'affascinante Richard Hathaway e fa nuovamente amicizia con Jackson, compagno di giochi della sua infanzia. Ma quando gli eventi intorno a lei arriveranno a minacciare chi le sta a cuore, dovrà chiedere aiuto alle persone più vicine per una scelta che metterà di nuovo in gioco la sua vita e il corso del tempo."
L'anno scorso lessi il primo volume della trilogia e ne rimasi assolutamente estasiata, tanto che gli diedi 5 soffioni.

Questo secondo volume mi ha delusa un po'.
Partiamo dal fatto che non ricordavo tutta la storia di Amber House a causa dell'anno di distanza fra la lettura dei due libri.
Quindi ho avuto qualche difficoltà a ricordare tutti i particolari e tutti gli antenati di Sarah. Ma piano, piano e facendo "mente locale" ce l'ho fatta.

Questo libro l'ho considerato una sorta di sentiero per arrivare all'ultimo libro della trilogia.
E' come se fosse una giustificazione per gli avvenimenti finali della storia.
E' ben fatto e questo non si discute però non mi ha coinvolta come il primo.

A causa delle modifiche apportate da Sarah la storia ha preso una svolta negativa: c'è ancora la divisione  fra bianchi e neri e persino il nazismo.

Anche i personaggi sono cambiati: Sarah è diventata una ragazza molliccia e terribilmente lagnosa. Gesù, non riuscivo proprio a sopportarla.
Richard è diventato passivo, ma proprio passivo!

Questo cambiamento negativo dei personaggi è sicuramente voluto (spero).
Io ho ipotizzato che per enfatizzare la svolta negativa presa dal tempo abbiano volto in negativo anche il carattere di alcuni personaggi (Carmela e le sue piccole teorie pt.4855895).

Coomunque, mentre il primo libro era incentrato più sulla casa, questo secondo libro è incentrato sul mondo al di fuori della casa.
Infatti,mentre leggevo, ho sentito come un senso di abbandono verso la casa che era stata molto presente nel primo libro.

Come al solito ho adorato lo stile delle autrici, anche se in questo libro si sono focalizzate poco sui dettagli rispetto all'altro.

Però mi è dispiaciuto che la copertina non sia stata fedele alla trama come quella del primo libro. 
Ma vabbe, non si può pretendere tutto.


"Avevo sedici anni la seconds volta che diedi il mio primo bacio..."


Amber House Trilogy1.I segreti di Amber House (2013)2.Il passato di Amber House (2015)3.Inedito

21 dicembre 2016

[Recensione] Le Fiabe della Buonanotte di Geronimo Stilton


Buonasera miei cari #FeniLettori! Siamo ancora qui con la nostra rubrica per bambini e ragazzi "C'era una volta...". Le fiabe di cui andiamo a parlare sono scritte dal più famoso topo che conosciamo! Come dite? Non conoscete nessun topo?! Ma si che lo conoscete lui è il formidabile, unico, inimitabile GERONIMO STILTON!! 

Le fiabe della Buonanotte sono suddivise per durata di lettura: all'inizio di ogni fiaba tre simpatici animai vi aiuteranno a scegliere la storia giusta per ogni occasione. Per i bambini che si addormentano in un battito d'ali, ci sono le fiabe brevi rappresentate da una coccinella. Per i bambini che si addormentano piano piano, ci sono fiabe più lunghe, rappresentate da una lumaca. Per bambini che di dormire non ne vogliono proprio sapere ci sono le fiabe lunghe rappresentate da un grillo.
Tante bellissime storie dove naturalmente i protagonisti sono i nostri amati topini cinesi, giapponesi, lapponi in tutte le salse e colori, di ogni nazionalità e mondo. Storie vecchie e storie giovani che si mescolano fra loro rendendo il libro perfetto per i cuccioli di casa. Storia dopo storia ci accorgiamo della bellezza di queste pagine, lunghe corte ma pur sempre magiche.
Storie da raccontare, leggere e vivere con i vostri bambini, sempre e in qualsiasi momento. E' sempre bello, sapere che in qualche posto lontano e vicino ci siano ancora fiabe da raccontare, posti nuovi e immaginari da visitare e tanti personaggi da incontrare.


In questo mondo incantato fra sogno e realtà un bel topino di sicuro vi amerà!

[Anteprime Libromania] Un'altra vita di Lucilla Celso & Guarda come t'inguaio la vita di Aurora Adelfio


Pagine: 248
Prezzo ebook: € 0,99
Anna si è appena separata dal marito, con il quale non è riuscita a superare il trauma di un dolore troppo forte. Si è votata anima e corpo al lavoro nell'Arma dei Carabinieri: le indagini che segue mettono spesso a repentaglio la sua stessa vita, ma la appassionano e la squadra speciale di cui fa parte è come una nuova famiglia. Dentro di lei, invece, il dolore e la paura sono sempre in agguato. La missione più difficile per Anna sarà affrontarli e superarli per tornare a vivere.
Lucilla Celso ha iniziato a scrivere più di vent’anni fa con un Olivetti 32. Non ha mai osato sottoporre il suo primo romanzo a un editore e non lo farà adesso, ma dopo anni ha sentito l’esigenza di far “uscire dal cassetto” alcuni dei romanzi che sono seguiti. Ha conseguito un diploma magistrale millenni fa. Il suo lavoro la porta ad incontrare persone vere che sono per lei un’infinita fonte d’ispirazione.

Pagine: 152
Prezzo ebook: € 0,99
In un giorno come tanti, Effie prende la macchina ed esce di casa: è un po' imbranata e sa di esserlo, infatti anche quel giorno ne combina una. Non vede uno stop e distrugge completamente la macchina di Chris, suo coetaneo fortunatamente mai visto prima. L’incidente sarà solo la prima di una serie di coincidenze che porterà i due ragazzi in un vortice di emozioni.
Aurora Adelfio è nata a Parigi e vive attualmente a Londra. Fin da piccola fa parte di una rock band con la quale ha suonato nei migliori teatri internazionali. Bella e brava, Aurora si è cimentata nella stesura del suo libro divertendosi così tanto, da decidere che questo sarà il primo di una serie. La sua ambizione per il futuro è vivere in un'isola delle Maldive a fianco di Chris Hemsworth.

20 dicembre 2016

[Recensione] Il Natale di Peter Coniglio Emma Thompson


Dai 4 anni in su
Buonasera cari #FeniLettori! In questi giorni mi sto dedicando alle favole e quale miglior favola se non quella di Peter coniglio? Il coniglio speciale di Beatrix Potter!

Peter coniglio è un dolce coniglietto che in vista del Natale con suo cugino Benjamin è in cerca di una nuova avventura, quando un simpatico tacchino William gli compare dinanzi...richiamando la loro attenzione.

Una bella avventura per i più piccini, per coloro che ancora credono nelle avventure di un tempo. I colori tenui e delicati, rendono la storia elegante e sfumata. La storia è stata scritta da Emma Thompson ed è molto bella. Il volume ha la classica forma quadrata, rifinito nei minimi particolari, tutto ciò rende il libro ancora più prezioso.

Insomma un libro adatto ai bambini dai quattro anni in su, io che ho una certa età adoro leggere queste storie che mi ricordano l'infanzia, il sapore della natura, le belle storie e l'essenza di un buona scrittura.

Non c'è niente di meglio di un avventura di Peter coniglio!