6 febbraio 2016

[Recensione] Tutta colpa di Chanel di Daniela Farnese


Buona giornata cari Lettori e buon fine settimana! Oggi parliamo dei primi due capitoli di una trilogia tutta made in Italy!

Tutta colpa di Chanel raccoglie i primi due romanzi della trilogia di Daniela Farnese che ha per protagonista Rebecca Bruni.
Rebecca ha 33 anni, vive a Venezia ed ha una passione smodata per Coco Chanel. Sta per trasferirsi a Milano per raggiungere il suo amato Niccolò; purtroppo però arrivata in città, Rebecca scopre che quella relazione che lei considerava seria e stabile, per Niccolò era solo un passatempo nell'attesa del vero amore. Sconsolata e sola in una città che ancora non conosce, Rebecca dovrà trovare il coraggio di andare avanti, di farsi valere e di trovare la sua strada...
Nel primo romanzo di questa trilogia facciamo la conoscenza di Rebecca, una donna appassionata di moda, specialmente di Chanel, ma dal carattere spesso insicuro. Trovandosi a Milano senza più il sostegno del fidanzato, Rebecca deve ricominciare da zero. Man mano che passa il tempo però si rende conto che Milano le piace sempre più, che il suo nuovo lavoro le offre nuovi stimoli e che la sua vita sentimentale non è finita certo con Niccolò. Complice la relazione che nasce con Étienne, Rebecca inizia finalmente a vivere la vita che si merita!

Non vi parlerò della trama del secondo romanzo perchè rischio di spoilerarvi tutto, quindi mi limiterò a parlarvi più che altro del primo romanzo e delle impressioni varie sulla lettura in generale.
I due romanzi si lasciano leggere molto velocemente, sono dei chick-lit quindi romanzi rosa con un tocco ironico e divertente. Lo stile dell'autrice è molto scorrevole, diretto, senza troppi fronzoli. La narrazione ha un bel ritmo, la storia si segue facilmente e, tranne alcune parti, non annoia.

Per quanto riguarda i personaggi devo dire che li ho trovati un po' stereotipati. La protagonista della storia, Rebecca, è un po' troppo insicura, a volte ho trovato i suoi atteggiamenti esasperanti e, sopratutto in alcune situazioni, ho fatto fatica a entrare in sintonia con lei. Ho apprezzato invece gli amici di Rebecca, Claudio, Emma e la sua amica francese, tutti personaggi molto carini e divertenti che hanno reso la storia più frizzante. Infine parliamo di Étienne, protagonista maschile della storia. A mio parere lui è fin troppo perfetto, io preferisco personaggi diversi solitamente, ma devo ammettere che la storia con Rebecca è davvero molto dolce e carina.

La storia non è particolarmente originale, ma ho trovato il tema che lega un po' tutte le vicende molto intrigante. Chanel fa da filo conduttore alla storia di Rebecca, Coco è il modello di eleganza a cui si ispira. Le varie citazioni e i particolari della vita di questa donna sono molto interessanti da leggere e sicuramente danno al romanzo un tocco in più!
Probabilmente ho apprezzato maggiormente il primo romanzo, Via Chanel N°5, piuttosto che il secondo, perchè credo che tutta la storia sia più briosa e accattivante rispetto a quella narrata nel secondo libro.

Attualmente sto leggendo il terzo romanzo che conclude le avventure di Rebecca, quindi nei prossimi giorni arriverà al recensione!
Se amate i romanzi di genere chick-lit allora non potete perdervi la trilogia di Daniela Farnese! Buona lettura!


"La moda passa, lo stile resta!"

[Anteprima Neri Pozza Editore] Le storie d'amore che hanno cambiato il mondo di Gilbert Sinoue

«Con Sinoué si impara senza mai annoiarsi. La sua trasposizione dei fatti storici entro la vita quotidiana avviene con lo stile poetico di un cantastorie egiziano. E grazie al suo talento, ciò che appariva difficile diventa subito chiaro».
Lire



Pagine: 432  Prezzo: € 18,00
Data di uscita: 11 Febbraio 2016
È noto che il «dramma sublime» che si svolge sull’«eterno teatro della storia» (Walt Whitman) non è animato soltanto da nobili ideali e gesta eroiche; spesso è fatto di azioni mediocri, persino ignominiose, così come di menzogne e raggiri, infamie e follie.
Non altrettanto noto è il ruolo che giocano nel «dramma della storia» le passioni amorose. L’amore, infatti, non muove soltanto il sole e l’altre stelle, ma anche la storia degli uomini, trascinandola spesso lungo le vie tortuose e cieche della passione o su quelle dritte e linde del sentimento.
In questo libro Gilbert Sinoué narra di alcuni grandi amori che hanno letteralmente determinato il corso della storia in un verso piuttosto che in un altro. Dalla folle passione di Dom Pedro per Inès de Castro, che si concluse con l’assassinio di quest’ultima e una sanguinosa guerra che fu sul punto di devastare il Regno del Portogallo, alla storia d’amore tra Nehru e Lady
Mountbatten, che rese possibile la conquista dell’indipendenza dell’India in una maniera molto meno conflittuale del previsto; dall’amore di Lady Hamilton per Nelson, che la spinse a intercedere presso Maria Carolina e a fare in modo che l’ammiraglio non soccombesse con la sua flotta nella baia di Abukir, ai tormenti del cuore di Édith Piaf, che impedirono a Cerdan di affrontare Jake La Motta e di riconquistare il titolo di campione del mondo, dall’amore «maledetto » tra un sedicenne Arthur Rimbaud e uno squattrinato Paul Verlaine alla passione «incosciente » che spinse Edoardo VIII a rinunciare al trono pur di sposare Wallis Simpson; Sinoué mostra come tutti i frammenti che compongono l’universo siano uniti tra loro e sia sufficiente «modificarne uno perché tutti quelli a esso collegati risentano di tale cambiamento. Frida Kahlo e Diego Rivera, Rodin e Claudel, la cop- pia Burton e Taylor, Hugo e Juliette… Ognuno di loro, ciascuno a proprio modo e con maggiore o minore intensità, ha turbato i disegni del de tino».
Gilbert Sinoue è nato nel 1947 in Egitto da madre francese e padre egiziano. Dal 1965 vive a Parigi. Neri Pozza ha pubblicato, con grande successo di critica e di pubblico, le sue opere: Il libro di zaffiro, Il ragazzo di Bruges, La via per Isfahan, I giorni e le notti, Il silenzio di Dio, Lady Hamilton, Una nave per l’inferno, La regina crocifissa, Io, Gesù, La signora della lampada, Armenia, La terra dei gelsomini, Grida di pietra.


5 febbraio 2016

[Recensione in Anteprima] La verità su di noi di Kristan Higgins


Buonasera cari #FeniLettori! Come state? Come vanno le vostre letture, le mie corrono veloci come un treno. Stasera la recensione di un libro che uscirà fra qualche giorno.

La verità su di noi, della scrittrice inglese Kristan Higgins è un romance rosa, leggero e scorrevole con linee soft e ironiche. La Higgins ci racconta sempre eventi giornalieri e storie che vediamo tutti i giorni ma romanzate nel suo modo di raccontare e di scrivere. Leggerle non costa molto ma rende la giornata più tranquilla e spensierata. Tutti i suoi romanzi sono dolci e sensibili. Anche se questo l'ho trovato leggermente giù di tono nei personaggi e nelle storie. A esempio il personaggio Leo, spocchioso sicuro di sè che è il custode dell'appartamento della protagonista è risultato antipatico (anche se c'è un motivo), almeno a me.

Ma andiamo alla storia che è quella di Jenny Tate che disegna abiti da sposa è divorziata ed è rimasta in contatto con l'ex marito e con la nuova moglie; il libro viene narrato da due punti di vista Jenny e la sorella Rachel, devota al matrimonio  con tre bellissime bambine che ha avuto con tanta difficoltà e devota moglie ma...ognuno di loro ha dei problemi, disavventure e tante peripezie.

Storie che si frappongono si impongono e diventano meno asfissianti. Personaggi con vari caratteri e ognuno a proprio modo si conforma in maniera scorrevole come solo Sarah sa fare. Il rapporto che si viene a creare fra le due sorelle è unico e inscindibile a loro modo si sostengono nelle vicende per non cadere. Rinascere non è poi così difficile...
Emozioni che sgorgano da ogni sentimento, quasi palpabile dalle pagine che ci lasciano con una sensazione di bellezza nel cuore. Tutto piano piano segue la propria strada.

Un romanzo per ricominciare a vivere! Per rinascere con tutta la forza dell'essere...

[Anteprime Amazon Crossing Italia] La chiave del mistero di D.M. Pulley & Dire,fare,morire di L.J. Sellers


Pagine: 508  Prezzo: € 9,99
Data di uscita: 26 Gennaio 2016
È il 1998. Per anni la sede della vecchia First Bank di Cleveland è rimasta in stato di abbandono, perfettamente conservata, con i suoi segreti che il mondo esterno non ha saputo penetrare.
Vent’anni prima, tra inspiegabili sparizioni del personale e pesanti accuse di frode, gli investitori, in preda al panico, vendettero nel cuore della notte la più grande banca della città, impedendo l’accesso a clienti e dipendenti e sventando un’imminente indagine federale. Nella confusione che seguì, le chiavi delle cassette di sicurezza del caveau andarono perdute.
Negli anni successivi, i ricchi uomini d’affari di Cleveland tennero la verità sepolta nel grattacielo abbandonato. Gli uffici saccheggiati e le cassette di sicurezza dimenticate rimasero chiusi per anni, fino a quando Iris Latch, giovane ingegnere strutturista, vi si imbatte durante un intervento di riqualificazione. E mentre Iris disvela a poco a poco il sordido passato della banca, ciò che all’inizio era un piacevole diversivo dal lavoro d’ufficio si trasforma in ossessione. A ogni inquietante scoperta, Iris segue l’incombente ombra del passato addentrandosi nelle profondità del caveau della banca e presto si rende conto che la chiave del mistero costerà un prezzo altissimo.
Il primo romanzo di D. M. Pulley, La chiave del mistero, è stato ispirato dal suo lavoro di ingegnere strutturista a Cleveland (Ohio). Durante un sopralluogo in un edificio abbandonato, scoprì che il caveau sotterraneo era pieno di cassette di sicurezza non reclamate dai proprietari. Il mistero delle cassette la affascinò per anni, finché mise da parte la calcolatrice e iniziò a scrivere. La chiave del mistero ha vinto l’Amazon Breakthrough Novel Award nel 2014. D. M. Pulley continua a lavorare come consulente esterna e ingegnere consulente giuridico, analizzando le cause dei danni agli edifici e progettando ristrutturazioni. Vive nell’Ohio nordorientale con il marito e due figli e al momento sta lavorando al suo secondo romanzo.

Pagine: 370  Prezzo: € 9,99
Data di uscita: 9 Febbraio 2016
Kera Kollmorgan, infermiera e consulente per i giovani di Planned Parenthood, un consultorio di Eugene (Oregon), è già stata presa di mira da alcuni fanatici antiabortisti. Queste esperienze hanno solo rafforzato la sua determinazione. Un giorno, però, una bomba devasta la clinica e, poco dopo, il cadavere di una ragazzina curata da Kera viene ritrovato nudo in un cassonetto. La donna teme che la feroce guerra antiabortista nella piccola comunità abbia raggiunto un livello inaccettabile.
L’omicidio a sfondo sessuale di Jessie Davenport coinvolge da vicino il detective Wade Jackson. Padre single di una teenager, Jackson comprende meglio di chiunque altro i pericoli in agguato per le adolescenti. Non si aspetterebbe mai che le indagini lo porteranno a un gruppo di studi biblici per ragazzi, al lato oscuro della vita dei liceali e persino nei corridoi del potere. Si trova così costretto ad affrontare due sospettati radicalmente diversi, che non hanno niente in comune, tranne la passione per il sesso e la violenza.
Mentre Jackson intensifica la caccia all’uomo, Kera diventa una donna braccata, perseguitata da un devoto fanatico. Quando i destini dell’investigatore e dell’infermiera si incrociano, vendette moralizzatrici, segreti legati al sesso e ossessioni fatali minacciano di spazzarli via.
L.J. Sellers è nata a Eugene, Oregon, dove sono ambientati i suoi romanzi. Giornalista di successo e scrittrice di bestseller, è appassionata di ciclismo, di social network e di avventura. Amante del genere police procedural, annovera tra i suoi autori preferiti John Sandford, Michael Connelly, Ridley Pearson e Lawrence Sanders. Oltre alla serie sul detective Jackson, che comprende già otto romanzi, ha scritto anche tre thriller con altri personaggi. Quando non è impegnata a ideare trame di delitti, ama recitare e occasionalmente lanciarsi con il paracadute.

[Rubrica: Random Stuff #4] Io prima di te


Buona giornata cari Lettori e benvenuti al quarto appuntamento con Random Stuff, rubrica che tratterà dei più svariati argomenti: Cover reveal, nuovi Trailer e molto altro!

Ormai questa rubrica è diventata una vetrina per le nuove uscite cinematografiche! Infatti oggi voglio mostrarvi, se ancora non l'avete visto, il trailer del film tratto da Io prima di te, romanzo di Jojo Moyes...Enjoy!

  video

Daenerys e Finnick si uniscono nella trasposizione del famoso romanzo della Moyes! Io non ho letto il libro anche se vorrei leggerlo prima dell'uscita del film, comunque il trailer è bellissimo non trovate?
Lo vedrò sicuramente al cinema accompagnata da una bella scorta di kleenex! Prevedo tante lacrime!



E voi avete letto il libro? 
Cosa ve ne pare del trailer?
Alla prossima! 

4 febbraio 2016

[Recensione] La strada verso casa di Dilly Court


Buon pomeriggio cari lettori! Oggi finalmente riesco a postare una nuova recensione,parliamo di una delle ultime uscite Leone Editore...

La strada verso casa racconta la storia di Lucy Pocket, una ragazzina inglese che vive insieme alla nonna materna dopo che la madre l'ha abbandonata. Lucy e sua nonna Eva tentano di sopravvivere nei bassifondi dell'East End londinese tra stenti e povertà. Un giorno alla loro porta bussa Sir William Marriot, nonno di Lucy, che decide di riprendere con sè la bambina per darle un futuro migliore ed educarla come la Lady che sarebbe dovuta essere.
Passano gli anni, Lucy cresce e diventa una donna raffinata, ma non dimentica la nonna con cui ha passato i primi anni di vita. Alla morte di Sir Marriot, Lucy diventa un'ereditiera, ma la situazione si complica quando il cugino del suo defunto padre, Linus Daubenay, rivendica l'eredità e inizia una vera battaglia contro Lucy che potrebbe mandare la giovane donna sul lastrico...


Questo corposo romanzo racconta una storia che ricorda vagamente le atmosfere dei romanzi inglesi ottocenteschi. Lucy è solo una bambina quando suo nonno la reclama e l'allontana dalla nonna che l'ha cresciuta portandola in una casa che non conosce ed educandola come una nobile. Crescendo Lucy non dimentica la vita vissuta con la nonna e non smette mai di sperare che un giorno ritroverà Eva. Quando eredita tutta la proprietà del nonno, Lucy pensa che finalmente avrà l'opportunità di ritrovare Eva e forse anche sua madre Christelle, ma Daubenay, mentendo, prende l'eredità per sè lasciando Lucy solo con una casa nell'East End.

Lucy è costretta a ricominciare da zero, ma lungo il percorso che la porterà a raggiungere il tanto agognato lieto fine troverà tante persone che la aiuteranno e le offriranno il suo aiuto permettendole di trovare la felicità.
La storia raccontata da Dilly Court è una storia che mi ha ricordato, almeno all'inizio, Il piccolo Lord. Chi di voi non ricorda Cedric, il bambino che viene portato in Inghilterra dal nonno per essere educato da lord? A Lucy succede lo stesso, ma successivamente la storia si sposta dieci anni dopo per raccontarci il seguito delle sue vicende.

Lo stile è molto scorrevole e ricco di belle descrizioni. La narrazione ha un ritmo sostenuto, mai noioso, e semplice da seguire. I personaggi sono molti e vari, ma sicuramente fra tutti spicca la giovane Lucy che da monella dei bassifondi londinesi diventa una giovane Lady dal carattere forte e dalla volontà di ferro! Con lei ci saranno molti personaggi, sua nonna Eva, Bram, Hester e tanti altri, ognuno di loro dà il suo contributo alla storia di Lucy e viene ben caratterizzato.
La storia è molto bella, ho apprezzato particolarmente l'ambientazione e la protagonista: Lucy è forte, caparbia e decisa e tenta il tutto per tutto per ottenere quello che merita.

Se amate le storie ambientate nell'affascinante Londra e ricche di avventure ed emozioni, allora questo è il romanzo che fa per voi! Buona lettura!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...