5 dicembre 2016

[Rubrica: I suggest you a TV Series #21] Gilmore Girls: A Year in the Life


Buon inizio settimana cari Lettori e benvenuti ad un nuovo appuntamento con la nostra rubrica dedicata alle Serie TV! Il  25 Novembre Netflix ha rilasciato quattro episodi speciali di una delle serie tv che hanno segnato la mia adolescenza, stiamo parlando di Una mamma per amica e oggi ne parliamo insieme.Risultati immagini per gilmore girls a year in the life
Gilmore Girls: A Year in the Life è quello che tutti aspettavamo, il seguito di una delle storie che è rimasta nel cuore di tutti quelli che seguivano le avventure delle ragazze Gilmore.
Quando è stata annunciata l'uscita di quattro nuovi episodi speciali, la mia anima da fangirl sfegatata è impazzita perchè, come dicono le nostre ragazze, Una mamma per amica è...


Credo che questa sia stata la serie Tv che mi ha fatto diventare una Series Addicted e che mi ha accompagnata per più tempo. Nonostante l'eccitazione per il rilascio di nuovi episodi, devo dire che d'altra parte le mie aspettative erano piuttosto alte e avevo paura che i nuovi episodi non sarebbero stati all'altezza della serie originale.

Effettivamente, specialmente per quanto riguarda i primi due episodi, ho trovato la serie un po' sottotono rispetto a quello a cui eravamo abituati, ma nonostante questo gli episodi mi sono piaciuti tantissimo, tornare a Stars Hollow è stato come tornare a casa dopo tanto tempo!
I quattro episodi si sviluppano nell'arco di un anno, ognuno di essi è ambientato in una stagione diversa. Ritroviamo, circa 8 anni dopo le vicende che conosciamo, Lorelai e Luke ancora a Stars Hollow che gestiscono le loro attività e vivono finalmente il loro amore. Rory invece si trova ad un punto di svolta, ormai trentaduenne sta cercando di capire cosa vuole fare davvero.
Risultati immagini per a year in the life gilmore girls
Nel revival ricompaiono tutti i personaggi che conosciamo: Emily, purtroppo senza il suo Richard (L'attore, Edward Herrmann, è venuto a mancare nel 2014.) Jess, Dean, Logan, Sookie, Michel, Kirk, Lane, Paris, la Brigata della vita e della morte e tutti gli altri.

La storia mi è piaciuta, il tono, l'ambientazione, lo humour stesso dei personaggi, sono gli stessi che abbiamo imparato a conoscere bene nel corso di sette stagioni. Nonostante i quattro episodi non siano probabilmente all'altezza dell'intera serie, per me è stato comunque un piacere poter tornare a Stars Hollow e riascoltare gli improbabili dialoghi tra Rory e Lorelai!

Ho letto che per molti la storia e anche alcuni personaggi siano stati snaturati ma io non la penso così, credo piuttosto che un cambiamento fosse necessario. Non potevamo aspettarci di ritrovare tutto come l'avevamo lasciato e, anche se è vero che la stessa Rory sembra fin troppo diversa rispetto al personaggio che conoscevamo, la serie non ha perso quello che è sempre stato il suo punto di forza: il modo in cui viene esplorato il rapporto madre-figlia tra Lorelai e Rory.
Risultati immagini per a year in the life gilmore girls
Anche il finale, che comunque lascia molte storyline incompiute, è coerente con quello che la serie è sempre stata. In quelle ultime quattro parole io ho visto proprio la chiusura di un cerchio, il cerchio della vita di cui parla la stessa Lorelai, un passaggio di testimone tra lei e Rory. 
La vita a Stars Hollow andrà avanti, le ragazze Gilmore hanno concluso una parte del loro viaggio e ne stanno iniziano una nuova.

Risultati immagini per a year in the life gilmore girls gif

Per i fan della serie come me, questi quattro episodi sono stati un ritorno alle origini e alle vecchie care abitudini. A Year in the Life è un bellissimo revival che, pur soffrendo di alti e bassi, è riuscito a farci vivere le stesse emozioni di un tempo! Buona visione!

4 dicembre 2016

[Recensione] Le mie cene con Edward di Isabel Vincent


Buona Domenica miei cari #FeniLettori! Il Natale si avvicina e io sono in fibrillazione anche se son chiusa dentro casa. In questi giorni approfittando del freddo ho finito questo meraviglioso libro. Ben sapete quanto io ami i libri magici e questo libro è proprio uno di quelli.

Le mie cene con Edward racchiude in sè un bagaglio di emozioni e sensazioni che nemmeno a parole può descriversi. L'accogliente salotto di Edward diventa una calda coperta invernale dove lenire le ferite e ritrovarsi attraverso le sue delizie culinarie in quel benessere che fin da troppo tempo si è perso ma andiamo con ordine.

La storia è quella di Isabel ex giornalista che si ritrova sola, infelice e con un matrimonio travagliato. Valerie la sua amica le propone di andare a casa di suo padre per fargli compagnia. Isabel in un primo tempo è restia ad andare ma appena incontra Edward, ne rimane incantata. Edward usa la cucina come cura per i problemi, il sapore di ogni singolo alimento come medicina a ogni male, e proprio nella sua cucina Isabel ritrova la fiducia che aveva perso...
Un libro davvero bello, semplice ma dalle descrizioni maestose. La scrittura sembra volare e ogni singola parola, sembra essere cucinata con tale maestria da assaporarne l'essenza. Le pietanze che vengono descritte ti fanno amare la cucina e quella magia che si crea quando c'è amore e passione. La vita che si rinnova con il palato, la voglia di essere diversi e rinascere con i sentimenti del gusto.

Intriso in tutto questo vengono descritte le vite di Edward e Isabel in parallelo, due vite in due epoche diverse e complicate, due situazioni contrastanti  che si incespicano e si inseguono in vari luoghi. Il luogo che ho ammirato di più è stato Roosevelt Island, dove viene raccontata la storia di quest'isola che all'epoca si chiamava Blackwell's Island e su essa si contavano più di una dozzina di prigioni, un ospedale per i malati di vaiolo, degli ospizi per i poveri e un istituto per ragazze "ribelli".

A ogni inizio capitolo vi sono inoltre dei piccoli menù che accompagneranno tutto il capitolo, per renderlo ancora più delizioso e intriso di aromi.

Un romanzo dolce, sensibile e melanconico, come quei piccoli fiochi di neve che cadono leggeri in una fredda notte di Dicembre.     


[Rubrica] Songs of the Week #19


Buona domenica cari Lettori e benvenuti al diciannovesimo appuntamento con la nostra rubrica dedicata interamente alla musica! 

Questa settimana ascoltiamo insieme un paio di canzoni molto recenti, Water under the bridge di Adele e Say you won't let go di James Arthur. Enjoy!



Anche per questa domenica abbiamo finito, fatemi sapere quali sono le canzoni che avete ascoltato di più! Alla prossima! 

3 dicembre 2016

[Recensione] Ti guiderò verso casa di Susan Wilson


Buona giornata cari Lettori e buon fine settimana! Oggi vi parlo di una delle ultime pubblicazioni edite Piemme.

Ti guiderò verso casa racconta la storia di Rick, promettente giocatore di baseball, e di Pax, il pastore tedesco che ha trovato per caso e che è diventato il suo compagno. Rick ha una brillante carriera davanti e l'amore di Francesca, tutto sembra andare per il meglio finchè la guerra non arriva a spazzare via tutti i suoi sogni. Anche Pax farà la sua parte in guerra, diventando un cane sentinella e trovando un nuovo amico in Keller Nicholson, giovane soldato arruolatisi volontario. Quando la guerra finisce Rick torna a casa, ma nulla è più lo stesso. Il suo sogno di diventare un giocatore di baseball professionista si è infranto a causa di una terribile ferita, il suo matrimonio risente della sua nuova condizione ed è costretto a dividere lo stesso Pax con Keller che non vuole lasciarlo andare anche adesso che la guerra è finita.

Susan Wilson ci racconta una storia d'amore, d'amicizia, di lealtà e di profondo affetto.
Quando Rick torna dalla guerra la sua vita sembra ormai finita. La ferita che ha subito gli impedisce di realizzare il suo sogno, inoltre i brutti ricordi della guerra e i rimorsi lo fiaccano nello spirito e lo rendono arrabbiato e triste. Per quanto Francesca si sforzi, sembra che per Rick sia impossibile tornare a essere l'uomo che era. L'unico che sembra riuscire a sollevarlo è Pax, il compagno di una vita, l'amico fedele che nonostante tutto gli è ancora accanto.

Ho trovato questo romanzo davvero molto bello e particolarmente emozionante. Lo stile della Wilson è scorrevole, elegante e riesce perfettamente a far calare il lettore nei panni dei suoi personaggi. La narrazione è divisa in varie parti che raccontano la vita di Rick e Francesca prima e dopo la guerra. La guerra cambia tutto, cambia la vita di Rick che perde tutto quello che considerava sicuro, cambia quella di Francesca che perde l'uomo che amava e cambia anche la vita di Keller che trova in Pax un amico leale.

La penna della Wilson traccia un quadro emozionante in cui i sentimenti stanno in primo piano rispetto al resto. Ho apprezzato moltissimo l'attenzione dedicata all'evoluzione psicologica dei personaggi, e al modo in cui viene descritto come un evento tragico come la guerra cambia tutto.
Pax è una presenza fissa, un faro di luce e di speranza nella vita dei tre protagonisti della storia, e lo è fino all'ultimo. Un bellissimo libro che racconta una storia emozionante che dimostra che l'amore e l'amicizia sincera possono vincere su tutto! Buona lettura!

"L'amore è terribile. Perderlo può trasformarti in modo irreversibile. Ma anche averlo ti cambia."

1 dicembre 2016

[Rubrica: Italian Writers Wanted #78] Non Mandarmi Via di Daniela Mastromatteo - Nome in codice "Lune di Sangue" (Il giorno delle fate#1) di Dragonera - I pirati del lago di Mariangela Camocardi - Come seta sulla pelle di Guenda Nerea - Mi hai ridato la vita di Serena Versari


Buongiorno miei cari #FeniLettori, settantottesimo appuntamento con la rubrica "Italian Writers Wanted". Ogni giorno, riceviamo tantissime e-mail , molte di autori emergenti e non, in self o di piccole case ed. Abbiamo sempre dato il giusto spazio a tutti ma da oggi abbiamo deciso di creare una rubrica che racchiuda tutte le segnalazioni (di libri già usciti o che ancora dovranno uscire) che ci mandate. Di volta in volta, ogni settimana, presenteremo un massimo di cinque autori...sperando di farvi cosa gradita. Buona Lettura!
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...