[Anteprima] Un regalo per te di Nora Roberts

“Chiudi gli occhi ed esprimi un desiderio. Questo Natale si avvererà.” Nora Roberts, il fenomeno editoriale da oltre 400 milioni di copie firma l'antologia più romantica dell'anno. 

Un regalo per te
Un regalo per te è un’edizione speciale tutta da scoprire, un pensiero prezioso per chi, incantato dall’atmosfera dei giorni più suggestivi dell’anno, sotto l’albero desidera trovare… l’Amore.  
Arriva un momento in cui tutto assume un’aria speciale, in cui pare che i miracoli avvengano davvero e la speranza si accende di nuovo, tanto da spingerci a desiderare l’impossibile, o quasi. È il Natale! Saranno le luminarie, il freddo, la neve... tutto appare diverso a grandi e piccini. Che si tratti di un giornalista che vuole riavere con sé la ragazza che ha lasciato, o di una coppia di gemelli che desidera una nuova mamma - e ha già in mente la donna perfetta per papà - oppure di un tipo solitario, che chiede solo di essere lasciato in pace, il Natale ha in serbo un regalo che può cambiare la vita in meglio. Basta lasciarsi andare e seguire l’Amore. Il resto viene da sé.

Nora Roberts. Oltre 200 titoli al vertice della New York Times Bestsellers List, 660 settimane di permanenza in classifica, 400 milioni di copie vendute in tutto il mondo: numeri da capogiro, che fanno di Nora Roberts un vero fenomeno internazionale della women’s fiction. Un’autrice straordinaria, dalla vena creativa inesauribile, in grado di stupire ogni volta il suo immenso pubblico di lettrici, che da anni accolgono ogni suo nuovo romanzo come un evento da non perdere.Harlequin Mondadori ha pubblicato in libreria Donne e Diamanti e Cupcakes a colazione.Della stessa autrice, è in uscita l’antologia Un regalo per te.

Se l’atmosfera natalizia vi fa sognare e battere il cuore, non perdete le iniziative speciali di Harlequin, vivete con loro la magia di "Un regalo per te!" Vorrei, vorrei…cosa desiderate trovare sotto l’albero? Il regalo che sognate da tanto, un viaggio particolare, rivedere una persona cara… Fino al 30 novembre, andate su Facebook, cercate il post dedicato all’iniziativa e condividete con noi i vostri sogni: sarà come trascorrere le feste in famiglia, in compagnia di Harlequin Mondadori! Cosa aspettate, scattate una foto che rappresenti il vostro desiderio, pubblicate la foto corredata da un vostro commento: una di voi riceverà una copia di "Un regalo per te" di Nora Roberts, mentre tutte le altre saranno inserite nella nostra Wish List natalizia, una raccolta delle storie più emozionanti raccolte nel corso di questa “magica” iniziativa.

[Recensione] La biblioteca dei libri proibiti di John Harding

Buon Pomeriggio miei cari lettori! Sono qui oggi a proporvi una nuova opinione su questo libro concluso ieri sera (anzi stanotte). La biblioteca dei libri proibiti è un romanzo che mi ha fatto venire la pelle d'oca e non sto scherzando.

Iniziamo dalla copertina, che è semplicemente favolosa. Morbida, elegante e sofisticata. I toni sono caldi ed accoglienti, ricollega perfettamente, a mio avviso, la protagonista con tutto il resto. Si differenzia molto dalla copertina originale che, forse, avrei trovato più congrua.

Tutto il romanzo è incentrato su Florence, la protagonista e il fratello Giles. Tetro a tratti lugubre, davvero quando finisci di leggerlo ti rimane addosso quel sapore di terrore e ansia. Sinceramente sono molto combattuta da tutta la faccenda. L'autore scrive divinamente secondo me, in maniera elegante, precisa e evocativa. Solo alcuni termini non mi sono piaciuti, molto superficiali e non utilizzati a quei tempi. 

Ci troviamo New England nel 1891. È notte fonda ormai. Nell'antica dimora di Blithe House regnano il silenzio e l'oscurità. Per Florence, giovane orfana di dodici anni, è finalmente giunto il momento che ogni giorno aspetta con ansia. Attenta a non far rumore, sale le scale ed entra nella vecchia biblioteca. Nella grande stanza abitata dalla polvere e dall'abbandono ci sono gli unici amici che le tengano davvero compagnia, i libri. Libri proibiti per Florence. Non potrebbe nemmeno toccarli: da sempre le è vietato leggere. Così le ha imposto lo zio che l'ha allevata con il fratellino Giles. Un uomo misterioso, che l'ha condannata a vivere confinata in casa insieme alla servitù. Il fulcro della questione però , non è tutto questo ma il fatto che la ragazza ogni notte faccia un sogno strano e veda chino su suo fratello, un essere che vuole portarselo via. In realtà tutto ciò si avvererà di lì a breve...
Lo zio non si farà mai vivo e gli delegherà una prima istitutrice che morirà bene presto per cause non da imputarsi a nessuno, anche se Florence era l'unica che stava in barca con lei. Ora mi sembra un pò assurdo che nessuno indaghi su di lei o si faccia delle domanda. Alla fine solo una persona si interesserà di tutto e l'aiuterà anche. La storia sembra tutta un pò contrastante con morti che non c'entrano nulla, e fasi di monotonia. Alcune pagine ti tengono con il fiato sospeso ma altre ti lasciano basita. Il romanzo ha un buon potenziale ma mi sembra che ci siano alcuni punti che dovrebbero essere affrontanti diversamente. Florence è attaccata smodatamente al fratellastro Giles con il quale è cresciuto e vuole proteggerlo a tutti i costi. 

Un altra fase che mi ha lasciata senza parole è quella della caduta per le scale fatta dalla povera governante, la situazione in casi normali si sarebbe fatta critica e l'istitutrice sarebbe dovuta essere incriminata o colpevolizzata e invece? Nulla! Ma dico io...

Fatto sta che non so descrivervi bene quali sentimenti o reazioni abbia provocato in me. Molto contrastanti e diverse. Sotto alcuni punti drammatici e teatrali. Bhè non vi resta che leggerlo . Buona Lettura. (Sono proprio curiosa di leggere il seguito)

[Recensione] Cosa farebbe Jane? di Cinzia Giorgio

Buongiorno miei Cari Ascoltatori! Qui è radio "Fenice" che vi parla. Oggi voglio proporvi una bella recensione, di un e-book molto carino e sfizioso.

A chi non piace Jane Austen? Chi non si è mai ritrovato con problemi di cuore? A chi non è mai mancata la terra sotto i piedi, per una scelta importante? 

"Cosa farebbe Jane?" esalta magnificamente la mia scrittrice preferita, la riporta ai nostri giorni e la fa diventare un eroina in tempi moderni. L'e-book è davvero molto piacevole, gli avvenimenti scorrono in maniera fluida. 

La storia narra di Michela affermata conduttrice di un programma radiofonico che si occupa di problemi di cuore. La sua grande fonte di ispirazione per risolvere i problemi (altrui) che le vengono sottoposti è Jane Austen, dai cui romanzi trae spunti e suggerimenti. Ma paradossalmente Michela è la persona meno adatta a dare consigli su questioni amorose: lei agisce sempre con razionalità e non si lascia mai andare ai sentimenti. Non cerca il Principe Azzurro: l’ha già trovato ma si limita a sognarlo e… a lasciarlo a un’altra. Sua sorella Veronica, invece, è tutta passione e sregolatezza: cacciarsi nei guai è la sua specialità, ma, quando le situazioni si fanno troppo complicate, è altrettanto brava a fuggire con disinvoltura. E non cambia atteggiamento nemmeno davanti all’altare! 

 Lo scritto pur essendo corto, ha realmente elargito ottimi consigli e speranze. Il paragone con la nostra amata eroina, Jane Austen è davvero una chicca; confrontare le due protagoniste alle sorelle del romanzo di Jane “Ragione e Sentimento” è incantevole e adorabile. Semplice, di facile lettura e scorrevole. Le note che si confondo, si spandono leggere lasciando nel cuore una nota d'amore. Cosa farebbe Jane se fosse al posto di Michela? E voi cosa fareste? Vi lascereste andare all'amore? Le due protagoniste l'hanno fatto, fra rocambolesche avventure e strazianti decisioni. Buona Lettura. 

[Segnalazione] Un romanzo per Amarti di Malia Delrai

“Semplice. Sono una tua ammiratrice”. Avrebbe dovuto bastarmi e invece mi sentii insoddisfatto. Era lusinghiero che una persona si definisse una mia fan, ma non lei. Diana stava diventando un pensiero fisso e l’avevo conosciuta da un solo giorno. “Solo un’ammiratrice? Sei sicura?” digitai. Ripresi a controllare ossessivamente fino a che non aggiunse la risposta. “Che altro vorresti da me?”. Ora la faccenda iniziava a farsi complicata. Mi imposi di non pensarci, di ignorare il blog e rilassarmi scrivendo, ma la domanda si fece martellante e non sarei riuscito a sgombrare la mente finché non le avessi risposto. Non potevo fare passi falsi con lei. Avrei potuto dirle la sincera verità, ma avevo mille dubbi e insicurezze. Mi grattai il capo e inveii contro il soffitto, tanto per dimostrarmi un uomo maschio e dominatore. “Stare con te”. Ecco la mia risposta, scritta e ormai inviata. Mi portai la mano sulla fronte, gomito sul tavolo, e guardai fisso il legno di mogano sotto di me. Dovevo avere qualche problema di memoria breve, perché le mie dita si erano mosse da sole e non ricordavo di aver scritto io una simile scemenza. "

Un romanzo per Amarti
Genere: romance contemporaneo
Prezzo: 0,98€ Pagine: 280
Disponibile su: Amazon e Kobo
Data di uscita: 10 novembre 2014
“Vivere la passione non è un gioco, un corpo senz’anima non può bruciare, perché il fuoco del desiderio si nutre dello spirito. Non c’è scampo.La salvezza vive nell’abbandono, e la voglia, nel cedere all’assoluta brama di provare quelle sensazioni. Ma trovare il limite che rifugga il sentimento, rende povero l’uomo, rende povero l’amore”.

Tutto comincia in una libreria su Largo Argentina, a Roma. Fuggire dalla realtà si può grazie ai libri, Diana lo sa bene, per questo trascorre le giornate lontana dalle preoccupazioni e immersa nelle sue amate letture di classici e romanzi d’amore. Leggere, per dimenticare, è diventato ormai parte di lei.
Daniel è uno scrittore affermato, impiega il tempo tra gli scaffali alla ricerca di ispirazione, e quando vede lei, la sua musa, seduta a leggere su un divanetto rosso, non riesce a resistere e si avvicina per parlarle. Può l’amore avere la forma di un romanzo? Scrivere diventa l’ossessione dell’autore, che non può fare a meno di parlare di lei, la ragazza della libreria che lo ha affascinato. Deve fare qualcosa, conoscerla, scoprirla fino in fondo, e non potrà fare a meno di amarla. Ma Diana come reagirà al sentimento che la vita le sta donando? Il passato per lei è stato duro, non riesce a capacitarsi che l’amore stia bussando alla sua porta. Riuscirà a vivere le emozioni senza farsi condizionare dalle paure? Si sa, il lieto fine è possibile solo nei libri romance e i cavalieri dall’armatura scintillante non esistono più in questo mondo. Alle volte un romanzo può cambiare la vita. Una storia d’amore che ha come protagonisti uno scrittore e una lettrice, capace di toccare le corde di tutti gli amanti dei libri, ma soprattutto dell’amore vero.

Malia Delrai abita a Milano, ma è nata e ha studiato a Roma. Vive col suo cane Semola, un grasso grosso volpino pugliese, e il suo ragazzo storico con cui spera prima o poi di sposarsi. Ama il mondo della scrittura in ogni sua forma e si è accostata all’editoria grazie alla sua passione per la lettura e per l’oggetto libro. Ha studiato per diventare redattore editoriale ed è giornalista pubblicista. Scrive da sempre, ma non ha mai avuto il privilegio di farlo per una casa editrice. I sogni, si sa, sono difficili da realizzare, ma lei non demorde e ora ha deciso di auto pubblicare le sue opere romance. 

[Segnalazione] Il Triangolo di Rembrandt di Giacinta Caruso

"Hendrickje si era accorta dei turbamenti del padrone. Ora, quando lui la fissava, leggeva nel suo sguardo la concupiscenza. Hendrickje era meno ingenua di quanto Rembrandt pensasse. E anche più astuta. Aveva capito subito che apparire distaccata e indifferente aumentava il suo potere di seduzione. Se lui si fosse fatto avanti, avrebbe opposto un garbato rifiuto. E se avesse insistito, avrebbe continuato a negarsi. Si sarebbe concessa solo quando il pittore fosse stato completamente succube della passione. Non era ambiziosa, né avida, ma in casa van Rijn stava troppo bene. Voleva rimanerci per il resto dei suoi giorni. "

Deserto di Sangue
Editore: Kymaera Edizioni - Formati: epub e mobi
Lunghezza: stimata 159 pagine
Prezzo: € 3,99
Generi: giallo, storico, biografico, sentimentale
Collana: Syn
Data di uscita: 11 Novembre 2014
Amsterdam, XVII secolo. Rembrandt van Rijn, all’apice della sua fama, trasloca nel quartiere più elegante delle città. È il pittore del momento: la nobiltà lo osanna, i ricchi borghesi fanno la fila alla sua porta per farsi ritrarre. Tutto sembra andare per il meglio, ma la morte di tre figli appena nati sconvolge la vita dell’artista e della moglie Saskia. Per il dolore la donna si ammala e trascorre quasi tutto il tempo a letto, assistita dall’infermiera Agneta Budde. Rimasta di nuovo incinta, Saskia mette al mondo Titus, che sfuggirà alla maledizione che grava sulla famiglia van Rijn. Ma la catena di lutti non è finita perché la donna, minata dalla tubercolosi, si spegne a soli trent’anni. Su consiglio di Agneta, il pittore prende una balia per Titus, la giovane vedova Geertje. Fra i due si accende una passione, destinata a durare poco perché Rembrandt s’invaghisce presto di Hendrickje, una governante appena assunta. Per qualche tempo l’artista e le sue amanti daranno vita a un insolito ménage a trois. Agneta intanto continua a seguire da lontano le vicende di casa van Rijn e a nascondere un inquietante segreto che finirà per influire sulla vita del pittore e delle sue donne.

Giacinta Caruso è giornalista professionista, cronista prima in un giornale locale poi, per una decina di anni, in un quotidiano romano. Conclusa l’esperienza giornalistica, si è dedicata alla scrittura. Su Il triangolo di Rembrandt racconta: “Quando ho iniziato a lavorarci mi sono resa conto che la vita di Rembrandt era così ricca di colpi di scena che non c’era assolutamente bisogno di lavorarci di fantasia. Rembrandt è uno dei più grandi geni della pittura di tutti i tempi e l’interesse per lui è sempre vivo. Però, a parte la grandezza dell’opera, a colpirmi sono stati anche alcuni lati oscuri del suo carattere”. Giacinta Caruso ha già all’attivo diverse pubblicazioni, tra le quali il thriller Il giardino delle delizie (in cui le vicende del pittore fiammingo Bosch si intrecciano con una serie di delitti nella Londra dei nostri giorni, Flaccovio, 2005), altri mistery dove si ripercorre la vita dei pittori Van Eyck e Dürer, e infine L’uomo che rubava manoscritti (dedicato al campione automobilistico Achille Varzi, eterno rivale di Nuvolari, Flaccovio, 2008).

[Segnalazione] A un passo dalla vita di Thomas Melis

"Dentro la borsa trasportavamo un carico importante. Roba che ci sarebbe potuta costare almeno cinque anni, con i migliori avvocati. Si trattava di poco meno della terza parte di una mattonella da un chilo, marchiata con lo scorpione del cartello dei colombiani del Norte del Valle: ah, la globalizzazione!". 

A un passo dalla vita
Editore: Lettere Animate
Genere: Noir/Hard Boiled
Prezzo: € 1,99 PAGINE: 320
Amazon
È una Firenze fredda, notturna e mai nominata quella che fa da palcoscenico alla storia di Calisto e dei suoi sodali, il Secco e Tamagotchi. La città è segnata dalla crisi globale, dietro l’opulenza pattinata del glorioso centro storico si nasconde la miseria dei quartieri periferici. Calisto è intelligente, ambizioso, arriva dal Meridione con un piano in mente e non ha intenzione di trasformarsi in una statistica sul mondo del precariato. Vuole tutto: tutto quello che la vita può offrire. Vuole lasciarsi alle spalle lo squallore della periferia – gli spacciatori albanesi, la prostituzione, il degrado, i rave illegali –, per conquistare lo scintillio delle bottiglie di champagne che innaffiano i privè del Nabucco e del Platinum, i due locali fashion più in voga della città. Calisto vuole tutto e sa come vincere la partita: diventando un pezzo da novanta del narcotraffico. Cupamente, nella rappresentazione di un dramma collettivo della “generazione perduta”, schiava di un sistema socioeconomico degenere e illusa dalle favole di una televisione grottesca, si snoda questa storia di ingiustizie e tradimenti, ma anche di amicizie e amori forti tragicamente condannati. Perché il male non arriva mai per caso e la vita non dimentica mai nulla, non perdona mai nessuno.

Thomas Melis è nato a Tortolì, in Sardegna, nel 1980. Ha studiato presso le Università di Firenze e Bologna concludendo il suo percorso accademico nell’anno 2008. Nella vita si occupa di progettazione su fondi comunitari e consulenza aziendale per lo sviluppo. Ha collaborato con diverse riviste on line, dedicandosi alle analisi degli scenari internazionali e della politica interna. “A un passo dalla vita” è il romanzo con il quale esordisce per Lettere Animate Editore.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...