Bunny Boy di Lorenza Ghinelli

Buona giornata cari Lettori! Da oggi è disponibile in tutte le librerie il nuovo romanzo di Lorenza Ghinelli, pubblicato da Marsilio Editori che mi ha gentilmente omaggiata con una copia in anteprima.

Bunny Boy è un romanzo che riprende i personaggi di Tracce dal silenzio, ma racconta un'altra storia. Protagonista ancora una volta è la piccola Nina, una ragazzina di 11 anni, sorda e in lotta contro un trauma dal quale sembra impossibile riprendersi. Come avveniva nel precedente romanzo, anche stavolta Nina si trova a fare i conti con delle strane visioni, con dei sogni che si presentano ogni qualvolta rimuove l'impianto che le permette di sentire. Quando viene compiuto un efferato crimine, Nina capisce di essere in qualche modo legata al killer e, aiutata dal fratello Alfredo e da Rasha e Nur, cercherà di scoprire chi si nasconde dietro la spaventosa figura di Bunny Boy.

Leggendo questo libro mi sono ritrovata completamente catturata dallo stile dell'autrice. Lorenza Ghinelli è stata in grado di raccontare una storia dalle tinte molto dark, ma attraverso gli occhi della dolce Nina, una bambina fuori dal comune che conosce molte più cose di quelle che dovrebbe. Lo stile del racconto è scorrevole ma incisivo, il ritmo è veloce, ricco di colpi di scena. Inoltre una delle cose che ho apprezzato di più sono sicuramente i personaggi del racconto.

Nina è una protagonista perfetta per questa storia, ha una sensibilità particolare, Lorenza Ghinelli ha saputo caratterizzarla perfettamente, donandole tutta l'innocenza di una bambina di 11 anni ma allo stesso tempo facendoci comprendere perfettamente l'entità del trauma subito. Molto interessanti anche gli altri personaggi, in particolare Bunny Boy, che in un certo senso è la controparte di Nina. Di lui sappiamo poco inizialmente, ma man mano, attraverso una serie di flashback, impariamo a conoscerlo e in un certo senso a comprenderlo. 

Non è un thriller banale, e sopratutto non somiglia alla maggior parte dei libri di questo genere. Vengono affrontati diversi temi, tra cui la perdita dell'innocenza, l'infanzia, la violenza familiare, il bullismo, l'handicap e il trauma. Insomma si tratta di un thriller decisamente particolare, con una protagonista fuori dal comune e che si sviluppa in modo non convenzionale. Originale nello sviluppo e inaspettatamente anche nel finale, Bunny Boy è una lettura intrigante e ben scritta. Buona lettura!

"Con i ricordi non si può lottare, taglieranno sempre di più di qualsiasi coltello, e il loro affondo è letale."

Commenti