L’arte dell’henné a Jaipur di Alka Joshi

Buona giornata cari Lettori e buon inizio settimana! Oggi parliamo di una delle ultime novità Neri Pozza Editore, un romanzo che ci trascina nella magica India.

L’arte dell’henné a Jaipur è un romanzo particolarmente affascinante. La storia si svolge a Jaipur, in India, dove conosciamo la nostra protagonista: Lakshmi Shastri, una giovane donna che ha abbandonato una vita che non aveva scelto per essere libera e indipendente. Lakshmi è una artista dell'henné, una delle migliori di Jaipur e la più richiesta tra la società più in vista della città. Le opere d'arte di Lakshmi hanno poco in comune con quelle di altre donne, sono disegni complessi che raccontano delle storie e che, secondo le sue clienti, sono in grado di  guarire, di sanare. 

Tutto inizia a cambiare quando alla porta di Lakshmi bussa il suo ex marito accompagnato da una ragazzina che dice di essere sua sorella. Radha è davvero sua sorella, una sorella che non sapeva di avere e l'unica famiglia che le è rimasta. Lakshmi la accoglie in casa sua e la inizia ai segreti dell'henné. Non sa che sarà proprio l'arrivo della sorella a segnare il momento in cui tutto cambierà, il cui il futuro che pensava di essersi assicurata prenderà una svolta inaspettata. 

Ambientato tra l'inizio e la fine degli anni 50 questo romanzo traccia il ritratto di una donna particolare. Lakshmi è una donna che ha saputo essere forte, ha saputo ribellarsi alle convenzioni e costruirsi un futuro partendo da zero. Sicuramente uno dei punti forti di questo romanzo è proprio la sua protagonista, perchè questo è sopratutto un racconto di conquista, di realizzazione personale, di coraggio e di riscatto.

L'India ha un fascino particolare, i costumi, le tradizioni e il modo di vivere indiani sono molto lontani da noi. L'autrice ha saputo racchiudere tutta la cultura indiana nel suo libro e ci permette di conoscerla meglio, di apprezzarne le sfumature. Leggendo questo libro si viene catturati da una spirale di colori e di suoni che sembrano bucare le pagine del romanzo e diventare vivi.

La trama ha uno sviluppo molto interessante, la storia mette spesso a confronto tradizione e innovazione e lo fa in un periodo storico che per l'India ha rappresentato un grande cambiamento. Credo poi che una delle cose più belle di questa storia sia il fatto che l'autrice l'abbia scritta immaginando una vita diversa per sua madre, pensando a quello che sarebbe potuto accadere se non si fosse sposata così giovane. Affascinante quanto l'India in cui è ambientata, questa storia di donne, coraggio e perseveranza è un romanzo storico molto bello, evocativo ed emozionante. Buona lettura!

"A chiunque mi avesse interrogata avrei detto: ho guarito, ho confortato. Ho risanato."

Commenti

Post più popolari