Sono una frana negli ultimi tempi...con l'APERTURA della LIBRERIA, la linea Internet che ancora non m'attaccano, gli impegni, l'organizzazione il mio Pc che si è rotto e via dicendo sto scrivendo a sprazzi ma vi giuro che appena tornerò con la linea disponibile rimetterò un pò il blog in sesto...e ritorneremo a ritmi normali. Un'e-mail che mi deve essere sfuggita e che mi è arrivata un pò di tempo fa è quella di  Daniela (alias Bluewings) la quale ha vinto il NOSTRO Giveaway "il Giorno in più" e ha deciso di farci una bella RECENSIONE e io con immenso piacere ve la riporto. GRAZIE DANIELA!!
 
 
Ciao, oggi vi parlerò del libro “Il giorno in più” 
di Fabio Volo.

    Il giorno in più di Fabio Volo
Editore:  Oscar Mondadori
Pag.:  288 Uscito:  2008
Prezzo di copertina: 13,00 €
   
    Trama: sveglia, caffè, tram, ufficio, palestra, pizza-cine-sesso... giornate sempre uguali, scandite da appuntamenti che, alla fine, si assomigliano tutti, persi nel cielo grigio di una metropoli che non sa più sorridere. E' la vita di Giacomo, uno che non si è mai fatto troppe domande, che è andato incontro agli avvenimenti rimanendo sempre in superficie. Un giorno, però, Giacomo incontra sul tram una sconosciuta, e se la ritrova davanti il giorno dopo, e quello dopo ancora. Per mesi. E così, quelle tre fermate lungo il tragitto per andare in ufficio diventano un appuntamento importante della giornata. O meglio, diventano "l'appuntamento". Ma la sconosciuta ha un destino che la porta lontano, in un'altra città. E Giacomo? Per la prima volta nella vita decide di non rimanere in superficie, di prendersi anche il rischio di diventare ridicolo, e parte all'inseguimento di un sogno.

    La mia opinione:
Ambientato in epoca contemporanea ci presenta i personaggi principali come insicuri, immaturi, incapaci di prendere decisioni a lungo termine, troppo presi a vivere superficialmente il presente. Eppure alla fine il messaggio che propone al lettore è di non rinunciare ad amare poiché quest'esperienza è sempre importante.
Il protagonista Giacomo, decide di dare una scossa alla propria indolenza e mettersi in gioco per una volta. Segue Michela, a New York, per scoprire se con lei può funzionare. Così inizia una storia diversa da tutte le altre vissute in passato. Una storia che gli darà sensazioni mai sperimentate prima e gli farà vedere tutto il mondo con occhi diversi.
Un libro scritto molto bene, dove il narratore è il protagonista stesso che si definisce “un malinconico con la vocazione di essere una persona allegra”.
Fin dalle prime pagine ci racconta della vita quotidiana in modo molto particolareggiato, gesti ed abitudini comuni, semplici ma anche banali.
Le descrizioni sono precise e si fa riferimento a diversi luoghi: si potrebbe usare questo libro come guida per  la città di New York soprattutto in riferimento ai posti dove mangiare.
Alcune frasi sono molto profonde e coinvolgenti. 

Questo libro mi ha lasciata perplessa finché, verso la fine, mi è parso di comprendere il messaggio che l'autore voleva inviarci.  In precedenza i personaggi immaturi e superficiali non mi erano graditi, ma poi sono stati in grado di trovare la loro strada e questo mi è piaciuto molto.

Un libro che consiglio sicuramente ai romantici che desiderano leggere la storia di un amore impossibile.
Inoltre, il 2 dicembre 2011 uscirà un film, tratto da questo libro, con Volo nel ruolo del protagonista (fra altri attori troviamo Ragonese, Littizzetto e Sandrelli).
 


VOTO: 
7
POSITIVO

 
Daniela (alias Bluewings)

Commenti

Posta un commento