[Intervista #6] Coffee Time with Desy Giuffrè

Non potevamo non mancare ed ecco qui un libro che uscirà il 30 MARZO e che noi tutti attendiamo con ansia. E' un piacere avere qui con noi..


Buon Giorno Desy. Benvenuta nel BLOG “La Fenice”. Vogliamo offrirti una Tazza di Tè e farti qualche domanda per conoscerti meglio. Iniziamo.

Come poter rifiutare un simile invito? The aromatizzato all’arancia e cannella: il mio preferito! Buon giorno a tutti voi, e grazie per avermi dato l’opportunità di essere qui.

Parlaci un po’ di Te e descrivi te stessa in 3 pregi e difetti.

Sebbene non sia mai stata molto brava ad intuire i miei pregi, posso dirti che mi reputo una persona tenace, sognatrice (lo inserisco nella categoria delle qualità!) e generosa. I miei difetti non si fermano certo a tre, ma tra i peggiori ammetto di essere testarda, permalosa (in alcune circostanze) e ritardataria.

Raccontaci “una” tua giornata da scrittrice…

Le giornate per me “ideali” alla scrittura sono praticamente quasi interamente dedicate ad essa! Sveglia al mattino con una tazza di caffèlatte e, preferibilmente, colazione all’inglese: prediligo il salato. Pc a portata di mano per smaltire velocemente la posta, e via con un paio d’ore di scrittura. Pranzo veloce e nel pomeriggio nuova fase di scrittura, intervallata però da un giro per negozi, una cioccolata calda nella caffetteria che frequento di solito, o una rigenerante passeggiata vicino al mare. Rientro a casa, cena e nuovamente al pc per dare inizio alla lunga notte di scrittura che mi aspetterà; ebbene sì, nelle ore notturne riesco a produrre parecchio, molto più che alla luce del sole! Un’ispiratrice musica in sottofondo e l’immancabile tisana ai frutti di bosco. Solitamente trascorro ore e ore così, tra il magico silenzio della notte e la mia fantasia.

Quale sarà la data dell'uscita del tuo libro?? Quali sono le tue emozioni?

Al momento è ufficiale solo il mese d’uscita per Io Sono Heathcliff, ma non bisognerà attendere troppo per una data definitiva. Impossibile descrivere le mie emozioni…un misto tra l’incredulo e il batticuore che precede quel sottile attimo in cui ci si rende conto di aver corso, e anche parecchio. Dieci anni di salita, porte chiuse in faccia e un unico, grande sogno che non ho mai voluto lasciare andare, nonostante non siano mancati i periodi di sconforto. Poi, qualcuno ha creduto in me: e la fatica è diventata così dolce da sembrare il giusto prezzo per la gioia che oggi provo.

Da cosa hai tratto ispirazione per il libro “Io Sono Heathcliff"?

Unicamente dal desiderio che alcune storie mi lasciano dentro: quello di voler ancora sapere, scoprire e “vivere” il loro seguito.
Cime Tempestose è una di queste storie…da tempo pensavo ad un possibile risvolto che l’amore tra Cathy e Heathcliff avrebbe potuto avere, ma per fare questo sapevo che avrei dovuto inventare un’altra storia, senza rischiare d’intaccare l’originale. Poi, la sfida con me stessa: riuscire a dar vita ad un sequel fantasy tratto da un classico. Un obiettivo tanto affascinante, quanto arduo; che è valso però la pena intraprendere.

Dove ti piace scrivere di solito, c’è un posto particolare?
E’ il tuo primo libro? Come è nato e quanto tempo ci hai messo?


Adoro scrivere a contatto con la natura. Ma non disdegno affatto il silenzio della mia camera carezzata dai raggi della luna. Ho scritto altri romanzi prima di Io Sono Heathcliff, scrivo da quando avevo 15 anni.  Ma è questo il mio esordio nel mondo dell’editoria. Io Sono Heathcliff è nato una sera d’Ottobre, senza alcun preavviso: ho scritto per parecchie ore consecutive con l’intento di dar vita alle sue prime pagine, e infine ho impiegato 3 mesi per la sua totale stesura.

Abbiamo saputo che hai aperto un tuo blog per sponsorizzare il libro . Come mai questa iniziativa?

L’idea di far nascere Holly Girls è stata a lungo soppesata. Temevo che non sarei riuscita ad avere il tempo e l’assiduità necessaria al mantenimento di un blog, ma la collaborazione con il blog letterario Diario di Pensieri Persi e il portale Urban Fantasy mi ha aiutata a capire quanto importante sia oramai diventata l’attività in rete per chi desidera far conoscere il più possibile il proprio lavoro e lasciare che in molti si appassionino ad esso.

Ultima domanda. Stai scrivendo qualcosa in questo momento? Hai piani per il futuro?

Sì, sto lavorando ad un nuovo progetto, esattamente al primo volume di una trilogia alla quale mi sento già fortemente legata. Piani per il futuro: vivere pienamente questo periodo di grande attesa, e continuare a lavorare sodo  con lo scopo di mantenere sempre produttiva la meravigliosa opportunità che mi è stata data.

Grazie d’essere stata con noi, sei davvero gentile e disponibile. Ti auguriamo un "forte" successo e un grande in BOCCA AL LUPO per l'uscita del tuo libro.

Commenti