Verbum - Custos Verbi di Niccolò R. V. Toderi


Buona giornata cari Lettori! Iniziamo questa nuova settimana parlando di un romanzo molto interessante, il primo di una nuova serie tutta made in Italy.

Verbum - Custos Verbi  è il primo romanzo di una serie che, secondo i programmi dell'autore, sarà composta da 5 libri. Questo primo volume ci introduce in un futuro lontano, precisamente nella città di New Babylon dove vivono gli ultimi rimasti tra gli esseri umani che sono sopravvissuti ad anni di guerre e di sconvolgimenti che li hanno portati quasi all'estinzione. La vita dei sopravvissuti è tutt'altro che facile, sono stretti nella morsa di rigide regole che vanno rispettate e alcuni di loro vivono come possono e cercano di sopravvivere.

Tra di loro ci sono i Custos, i custodi della Verità, individui che sono in grado di vedere il futuro, di predire in parte quello che accadrà. I Custos agiscono per il bene dell'umanità, ma ormai non tutti si fidano più del loro potere e delle loro intenzioni. Rimasti ormai pochissimi, i Custos si trovano in pericolo, pericolo che proviene proprio dalle stesse persone che hanno sempre protetto e che continuano a proteggere. E' in questa situazione che si muove il protagonista del romanzo, Orfeo, uno dei pochi Custos rimasti. New Babylon si trova al centro di una serie di attacchi che sembrano mirare ad incastrare proprio i Custos e Orfeo cercherà di prevederli e prevenirli mentre misteriose voci che non sa da dove vengono lo invitano ad aprire gli occhi e a capire.

Devo ammettere di essere rimasta positivamente colpita da questo romanzo, l'ho trovato molto originale, ben scritto e affascinante. Lo stile dell'autore è perfetto per la storia che vuole narrare, è scorrevole ma allo stesso tempo molto incisivo e ricco. La narrazione, a parte i primi capitoli che servono ad introdurci nel mondo creato dall'autore, ha un ritmo molto sostenuto che non lascia respiro al lettore.

Uno dei punti di forza di questo romanzo è sicuramente l'ambientazione, a metà tra un futuro distopico e post apocalittico. E' un mondo futuro in cui la tecnologia la fa da padrone, ma che allo stesso tempo prende spunto dal mondo classico, in particolare dalla storia e dalla mitologia greca. Questo mix è perfettamente calibrato e rende la storia originale e completamente diversa da tutto quello che ho mai letto.

I personaggi mi sono piaciuti molto, li ho trovati ben caratterizzati e sono molto curiosa di scoprire come si evolveranno nel corso della storia. Si tratta di un primo romanzo che ci introduce a quello che sarà, quindi vi lascerà con molte domande in sospeso. Le questioni sollevate nel corso del racconto sono piuttosto profonde, si parla di verità, di cosa siamo disposti a fare per scoprirla e su quanto avere la verità in pugno possa cambiare la nostra percezione delle cose. Sono davvero curiosa di leggere il seguito di questa storia e spero sinceramente di poterlo leggere presto. Se amate le ambientazioni distopiche ma cercate qualcosa di davvero originale, vi consiglio di leggere Verbum! Buona lettura!

"Da sempre cerchiamo la Verità, eppure è ciò da cui rifuggiamo, anche quando ci si presenta davanti in tutta la sua semplicità."

Commenti

Post più popolari