Il benessere passa dal cibo

Sentiamo spesso parlare di cibo e salute, un binomio chiaramente alla base del benessere del nostro corpo e della nostra mente. Eppure, ci sfugge il modo in cui questi due aspetti siano intrinsecamente collegati tra di loro e quali siano i meccanismi che permettono all’alimentazione di produrre risultati positivi (o negativi) a livello psico-fisico.

In che modo il benessere è legato al cibo?

Non si tratta di un argomento semplice, ma è possibile darne un riassunto efficace e comprensibile: noi siamo ciò che mangiamo. In sintesi, è dai cibi che provengono quei nutrienti e quelle sostanze che permettono di creare energia e di rinforzare il sistema immunitario. Di conseguenza, un regime alimentare poco ortodosso, squilibrato e basato su cibi spazzatura, non farà altro che produrre dei risultati molto negativi: dai chili di troppo all’innalzamento degli zuccheri nel sangue, fino ad arrivare ai problemi cardiocircolatori e all’invecchiamento del cervello. Per fortuna, la lista dei cibi che fanno bene alla salute è molto lunga, quindi l’obiettivo “nutrizione sana” è sempre alla nostra portata, se lo vogliamo. E all’occorrenza si possono trovare tanti prodotti per il proprio benessere anche online, nelle sezioni apposite delle farmacie telematiche, come nel caso degli integratori alimentari. Quali sono, invece, le regole generali per una dieta sana ed equilibrata? Oltre ai consigli già elencati poco sopra, si suggerisce di contenere le porzioni e di fare incetta di frutta e verdura, che contengono elementi preziosi come i minerali e le vitamine. Bisogna poi tenere il conto della quantità di calorie assunte quotidianamente, magari rivolgendosi a un bravo nutrizionista. 

Cibi sì e cibi no: cosa fa bene e cosa evitare

Nella lista dei cibi portentosi per la nostra salute troviamo due protagonisti già citati in precedenza, ovvero la frutta e le verdure di stagione. Questi alimenti permettono di innalzare le nostre barriere immunitarie, proteggendoci dunque da svariate malattie: in tal senso, non potremmo non citare il fondamentale ruolo degli antiossidanti. Anche i cereali integrali sono da preferire, per lo stesso motivo, ma stavolta per merito delle fibre, che fanno benissimo all’intestino. Non dimentichiamoci di tutta l’importanza del pesce azzurro, perché qui si trovano ottime quantità di acidi grassi Omega 3. Per quanto riguarda le proteine animali, oltre al pesce, anche le uova si rivelano un alimento molto salutare. E la carne, fa bene o male? Intanto la carne rossa può essere mangiata, ma è meglio non superare le due volte a settimana. Meglio la carne bianca, come quella del pollo, perché è povera di grassi. Tornando alle verdure, alcuni esempi pratici sono gli spinaci e gli asparagi, dove troviamo una sostanza utilissima come l’acido folico. Quali sono, invece, gli alimenti che è meglio allontanare dalle nostre tavole? Le fritture in primis, grassissime, delle vere e proprie bombe caloriche. Un discorso che vale in genere per ogni cibo spazzatura, compresi i dolcetti e gli snack come le patatine. Attenzione anche al caffè, perché troppe tazzine possono provocare stati di ansia e aumentare il livello di stress. Infine, un no secco per le bibite zuccherate e per quelle gassate, insieme ai formaggi e ai salumi insaccati.

Commenti