Le avventure di Otto Cipolla di Vivian French

Buongiorno amici lettori! Oggi vi parlo di un avventuroso libro per bambini che può essere letto da tutti, perché una bella storia non ha età.

Agata Granell, l'unica figlia dello spazzino del villaggio, da ragazzina legge un libro di fiabe e le impara tutte a memoria. Il suo sogno è quello di vivere come nel finale delle fiabe, "Tutti per Sempre Felici e Contenti e Ricchi Sfondati" e da quel momento si adopera per realizzarlo. Resasi conto di quanto sia improbabile sposare un principe, va alla ricerca di un eroe che, secondo il libro, è sempre il settimo figlio di un settimo figlio. Determinata com'è, lo trova in fretta e lo sposa: si tratta di Garf Cipolla, il settimo figlio di un allevatore di maiali.

Alcuni anni dopo suo figlio Magnifico, settimo figlio di un settimo figlio, ha raggiunto l'età adatta per partire alla ricerca di una principessa da salvare e sposare, rendendo così ricca tutta la famiglia, compreso Otto, ultimo e ottavo figlio indesiderato. Ma Agata ha fatto male i conti, perché Magnifico, ragazzo pauroso e viziato, non è per nulla contento di lasciare le comodità a cui è abituato andando incontro a pericolose avventure e all'eventualità di essere mangiato dai troll. E così alla fine partirà con lui anche Otto, nel ruolo di Fedele Servitore.

Il viaggio inizia, e mentre Magnifico pensa solo a mangiare e a lamentarsi, Otto è più felice che mai. Con lui c'è anche il suo amato cagnolino Biscotto e non ha più il pensiero dei panni da lavare e dei piatti da rigovernare. Sta andando all'avventura! Sul loro cammino incontrano ben presto dei compagni di viaggio: Adelia, una vecchia cavalla parlante, Norman e Penelope, due simpatici topolini, e anche due gazze ladre molto furbe. E poi lungo il cammino faranno la loro comparsa anche troll, orchi e... un vero castello come quello delle fiabe, con tanto di torre e principessa addormentata. E per Otto ci sarà una bella sorpresa!

Le avventure di Otto Cipolla (il Castoro editore) è stata una lettura piacevolissima, che mi ha riportata alle fiabe dell'infanzia, e i personaggi sono simpatici e bizzarri. Ho apprezzato molto anche le illustrazioni di Marta Kissi, che si adattano perfettamente alla storia, accompagnando il lettore lungo il viaggio di Otto e compagni, alla ricerca del lieto fine.

Commenti