La Venezia del Cinema: i consigli per andare al Festival

Torna l’attesissimo appuntamento con il Festival del Cinema di Venezia, al quale quest’anno, anche se fuori concorso, verranno presentate in anteprima le due nuove serie tivù di Sky. Presentazione ed apertura già programmate per il 28 di agosto alla Sala Grande del Palazzo del Cinema, con un cartello nutrito e di grande qualità, sia tra i titoli in concorso per il Leone d’Oro, che quelli fuori competizione.

Come assistere agli eventi del Festival del Cinema di Venezia

Dopo aver sfogliato il programma, tra i titoli in lizza e quelli collocati negli spazi paralleli, come i fuori concorso e la sezione Orizzonti, bisogna acquistare i biglietti che, data la location e l’internazionalità dell’evento, hanno prezzi decisamente accessibili. Le proiezioni pomeridiane sono quelle più economiche, e amate da coloro che sono interessati solo al film, e costano intorno ai 16 euro. Se invece si vuole avere il piacere di condividere la visione insieme al regista, e al cast al completo, presente anche la giuria, allora i costi levitano quasi del doppio. Ovviamente si tratta di posti in Sala Grande dove, anche se non è necessario fare ricorso ad una mise elegante, è bene comunque rispettare i canoni fondamentali di un abbigliamento degno dell’occasione. Ma vediamo cosa indossare nelle serate ufficiali.

Dress code

Le signore sono sempre molto attente al look, soprattutto quando si tratta di occasioni pubbliche e di rilevanza internazionale, ma qualche dritta non fa mai male, non foss’altro che per evitare le sviste e le conseguenti magre figure. Per gli uomini invece andrà benissimo un outfit con completo o, ancora meglio, con un elegante smoking da uomo, che è il re indiscusso degli abiti da sera maschili, mentre per le dame un tubino nero elegante, insieme ad un accessorio di classe, è perfetto per qualsiasi occasione. Certo parliamo delle Prime in Sala Grande, ma stile e buon gusto non devono mai mancare, soprattutto nelle occasioni pubbliche come queste. L’abbigliamento dev’essere discreto, sia nei colori che nel taglio, evitando i sandali, i calzini, i berretti griffati o, peggio, i pantaloncini corti. Le scarpe basse e comode sono sempre le migliori, in tono con l’abito ovviamente, insieme ad un cardigan se la serata si presenta uggiosa.

Dove alloggiare

Quello dell’alloggio, soprattutto se lo si cerca all’ultimo minuto, può diventare un problema anche sul piano economico. Certo per i più previdenti e gli appassionati trovare da dormire nei pressi della Laguna è un obiettivo fondamentale, da programmare con largo anticipo. Ma per chi affronta questa esperienza per la prima volta, la scelta più assennata può essere quella di cercare una collocazione nelle zone circostanti, e spostarsi con i mezzi pubblici, come autobus e vaporetti, magari percorrendo in bici il resto del percorso. La zona del Consiglio della Giudecca è abbastanza vicina, ma si può alloggiare anche a Mestre, e usare gli autobus per raggiungere il Lido. Se invece si preferisce rimanere in zona, si può cercare alloggio a Santa Croce o a Cannaregio, magari affittando un appartamentino da dividere con una coppia di amici.

Commenti