Recensione: Il riflesso del destino di Elisa S. Amore

Buon Pomeriggio!
Oggi torniamo a parliamo di Elisa S. Amore, che presto tornerà in Libreria con una nuova edizione del suo romanzo d'esordio: "Touched - La carezza del destino".
Intanto è disponibile gratuitamente online un breve racconto che ci da un assaggio di quello che sarà il romanzo vero e proprio...

Peter e Gemma sono amici fin da quand’ erano bambini. Da sempre, Peter è il punto di riferimento di Gemma. È la spalla su cui piangere, la persona che la conosce meglio di chiunque altro. E, da sempre, Gemma è molto più di una semplice amica per Peter. 
È l’unica ragazza che abbia mai amato, l’unica per cui sarebbe disposto a sacrificare tutto. Ma come confessarle i suoi sentimenti senza rovinare il loro rapporto? Forse l’occasione giusta è una gita alle Spring Rock Falls, le meravigliose cascate poco lontane dalla città. Lassù, tra boschi incontaminati e acque cristalline, Peter potrà finalmente aprire il suo cuore, e Gemma capirà che loro due sono fatti per stare insieme. Ma Peter non può immaginare che il destino di Gemma è già stato scritto…
Nell’attesa dell’uscita della Carezza del destino, Elisa S. Amore ci regala un racconto in cui s’intrecciano i fili dell’amore, dell’amicizia e della suspense, dando vita a una trama limpida eppure ricca di sfumature, semplice e sorprendente.

Il riflesso del destino è un breve racconto che anticipa l'uscita in una nuova versione di "Touched", romanzo d'esordio di Elisa S. Amore, molto apprezzato in rete e che dopo l'iniziale auto-pubblicazione è stato notato dalla Casa Editrice Nord, che ne ha acquistato i diritti e che ad ottobre pubblicherà il primo capitolo della saga con un nuovo titolo...
In questo racconto vengono introdotti alcuni dei personaggi di cui leggeremo nel romanzo, tra cui la protagonista, Gemma, che ho avuto modo già di apprezzare moltissimo in queste poche pagine, grazie al suo carattere e alla passione per la lettura, che la rende subito vicina al lettore e faremo inoltre la conoscenza di Peter, il migliore amico di Gemma...
Il racconto è molto breve, ma è apprezzabile sin da subito lo stile dell'autrice, che ho trovato molto interessante, fluido ma allo stesso tempo capace di catturare l'attenzione del lettore e di tenerla desta...
Al termine del racconto, si trova una piccola anteprima de "La carezza del destino", che già dall'incipit sembra promettere grandi cose ed è riuscito a incuriosirmi!
A questo punto non ci resta che attendere Ottobre per poter leggere il primo libro della saga!


4 Cuori


Commenti