Recensione: Sognando Park Avenue di Tinsley Mortimer

Buongiorno!
Oggi parliamo di un romanzo uscito già da un po, gentilmente inviatomi dalla Tre60...


Bella, solare e spigliata, Minty Davenport è la tipica brava ragazza del Sud degli Stati Uniti. Ma la vita di provincia le è sempre stata stretta e, fin da piccola, ha sfogliato montagne di riviste di moda e di gossip, immaginando di vivere nella sfavillante New York – il cuore pulsante del mondo fashion –, di passeggiare lungo Park Avenue, di fare shopping nei negozi alla moda della 5th Avenue e di dormire al mitico Plaza Hotel. E, ora che il suo ragazzo le ha chiesto una maledetta «pausa di riflessione», lei ha deciso: è giunto il momento di provare a realizzare il suo sogno. Non appena si trasferisce a New York, grazie a una sua vecchia conoscenza dell’università Minty viene invitata a una cena di beneficenza e, all’improvviso, la sua vita diventa esattamente come l’aveva voluta: incantevole, frenetica, caotica e senza respiro. Infatti, in quell’occasione così esclusiva, i paparazzi la immortalano e le sue fotografie finiscono sulle prime pagine delle più importanti riviste di gossip, lanciandola come una nuova icona di stile. Nel giro di poco, il suo nome è sulla bocca di tutti, diventa l’assistente della PR più potente – e dispotica – di New York e conquista persino il cuore di Tripp, lo scapolo più desiderato della città. Ma dove risplende la luce, si nasconde anche l’ombra: quando iniziano a circolare strane voci su un oscuro segreto che riguarda Tripp, Minty capirà di dover scegliere che tipo di donna vuole davvero diventare…

Sognando Park Avenue è un romanzo che già dal titolo si presenta molto bene: per chi come me sogna New York da sempre, leggere di Park Avenue, del rinomato Plaza e della frenetica vita della Grande Mela è sempre un piacere!
Il libro ci racconta la storia di Minty, una tipica ragazza del Sud, che dopo una delusione d'amore, decide di inseguire il suo sogno di trasferirsi a New York e di lavorare nel campo della moda...
E nella città in cui tutti i sogni si avverano, Minty riesce a trovare il suo posto, a costruirsi una carriera di tutto rispetto nello sfavillante mondo delle passerelle newyorchesi e addirittura a ritrovare l'amore.
Ma come si suol dire, non è tutto oro quello che luccica e ben presto Minty dovrà fare i conti con il gossip e il passato non proprio cristallino del suo fidanzato, che la porterà a riflettere seriamente su quello che vuole dalla vita e sulle sue priorità...
La lettura di Sognando Park Avenue è stata veloce ma anche fresca e divertente!
Minty è una bella protagonista che porta la solarità di Charleston nella frenetica New York, inoltre mi sono piaciuti anche tutti i personaggi che la circondano, specialmente la sua folle famiglia, che le sta accanto in ogni momento,bello o brutto che sia!
Ho apprezzato tutte le parti dedicate al mondo della moda, dalla descrizione dei vestiti e delle sfilate fino ai party più glamour della città che non dorme mai, che sono tutti molto realistici e ci permettono di sognare ad occhi aperti...
In conclusione, il romanzo è una lettura molto piacevole, che un po ricorda il famosissimo "Il Diavolo veste Prada", e la cui morale è: Mai rinunciare ai propri sogni!

Votazione:

Baci...


Commenti