[Servono più cattive di qualità.] Perfide di Roberta Balestrucci Fancellu & Jessica Cioffi

Buona giornata cari Lettori! Oggi parliamo di una lettura diversa dal solito, si tratta di una bellissima graphic novel che racconta le storie di alcune tra le donne più cattive della storia.

Perfide è una graphic novel edita Hop Edizioni che fa parte della bellissima collana "Speriamo che sia femmina". Questo piccolo e curatissimo volume si concentra su storie di donne cattive, su alcune tra le donne più cattive della storia dell'umanità. Partiamo da epoche molto lontane da noi fino ad arrivare ad anni che ci sono più vicini. Ogni storia è corredata da delle illustrazioni meravigliose, un po' dark, che ci permettono di visualizzare appieno quello che doveva essere la personalità di questi personaggi.

Da Salomè a Lucrezia Borgia, da Anna Bolena a Maria la Sanguinaria, da Erzsébet Bathory a Madame Popova, fino ad arrivare a personaggi più recenti come Elsa Maxwell e Christine Keeler. Tutte queste donne avevano una caratteristica in comune: la cattiveria, sfruttata per conquistare il potere, tenerlo per sè oppure semplicemente come forma di vendetta.

Il volume è curato fin nei minimi particolari ed è davvero molto bello. Le illustrazioni sono davvero meravigliose, hanno uno stile allo stesso tempo moderno e antico che rende i ritratti di queste donne delle vere e proprie opere d'arte. Ogni racconto ci offre quelle che sono le informazioni più importanti su queste donne e la loro storia, ma sopratutto sul modo in cui sono diventate le cattive che conosciamo oggi.

I racconti sono molto brevi e semplici da leggere, si abbinano perfettamente alle illustrazioni. Nella storia si è sempre parlato di uomini cattivi, sono sempre loro i protagonisti di storie, romanzi, film e quant'altro. Questo volume invece ci offre uno sguardo sulle donne che nel corso del tempo si sono distinte per la loro perfidia, per la loro malvagità e per le azioni terribili che hanno compiuto spesso senza rimorso.

Mi è piaciuto molto sia il volume in sè, sia l'idea che c'è dietro a tutta questa collana. Quindi non posso che consigliarvi di acquistarlo e di perdervi in queste storie che smentiscono uno degli stereotipi più diffusi al mondo, damigelle in pericolo qui non ci sono! Buona lettura!

"Servono più cattive di qualità."

Commenti