Letture dal Passato: Biancaneve de I Fratelli Grimm

Anche questa settimana siamo arrivati al post conclusivo di "Letture dal Passato"...









Jacob Ludwig Karl GrimmeWilhelm Karl Grimm  furono due linguisti tedeschi, meglio noti come i fratelli Grimm, ricordati soprattutto per aver raccolto e rielaborato le fiabe della tradizione popolare tedesca nelle opere Fiabe Saghe germaniche . Fra le fiabe più celebri da loro pubblicate vi sono classici del genere come Hänsel e GretelCenerentola,Il principe ranocchioCappuccetto Rosso e Biancaneve.

I fratelli Grimm sono diventati celebri per aver raccolto ed elaborato moltissime fiabe della tradizione tedesca; l'idea fu di Jacob, professore di lettere e bibliotecario. Nei loro volumi pubblicarono tuttavia anche fiabe francesi, che i Grimm conobbero attraverso un autore ugonotto che costituiva una delle loro principali fonti. Le loro storie non erano concepite per i bambini; oggi, molte delle loro fiabe sono ricordate soprattutto in una forma edulcorata e depurata dei particolari più cruenti, che risale alle traduzioni inglesi della settima edizione delle loro raccolte.
Le storie dei fratelli Grimm hanno spesso un'ambientazione oscura e tenebrosa, fatta di fitte foreste popolate da streghe, goblin, troll e lupi in cui accadono terribili fatti di sangue, così come voleva la tradizione popolare tipica tedesca. L'unica opera di depurazione che sembra essere stata messa consapevolmente in atto dai Grimm riguarda i contenuti sessualmente espliciti, piuttosto comuni nelle fiabe del tempo e ampiamente ridimensionati nella narrazione dei fratelli tedeschi.


Biancaneve e i sette nani (Schneewittchen und die Sieben Zwerge) è una fiaba popolare europea. La versione attualmente conosciuta è quella scritta dai fratelli Grimm, Jacob e Wilhelm, in una prima edizione nel 1812, pubblicata nella raccolta Kinder- und Hausmärchen, evidentemente ispirata a molti aspetti del folclore popolare, del quale i due fratelli erano profondi studiosi.

Come per altre fiabe, la storia di Biancaneve potrebbe essere ispirata a fatti realmente accaduti; diversi ricercatori hanno cercato di mettersi sulle tracce della "vera" Biancaneve, la cui storia, tramandata oralmente e arricchita di elementi fiabeschi dalla fantasia popolare, sarebbe poi giunta a noi tramite i Fratelli Grimm.
Tra le più celebri versioni della fiaba, vi è l'omonimo film d'animazione prodotto dalla Disney, fu il primo lungometraggio animato dell'azienda, uscito nel 1937. Elemento originale della versione Disney fu la caratterizzazione dei personaggi e in particolare dei sette nani, ad ognuno dei quali fu dato un nome e dei tratti caratteriali distintivi.
A differenza dalla versione dei fratelli Grimm, Biancaneve si risveglia dal suo sonno con un bacio dato dal principe azzurro. La strega cade da una rupe mentre è inseguita dai nani; così finisce la vita di Grimilde.
Numerose le trasposizioni cinematografiche della Fiaba,tra cui l'ultima versione gotica,approdata nelle sale nel 2012: Biancaneve e il Cacciatore.


Alla prossima settimana...
Baci...
Ilaria

Commenti