Recensione: Io vedo dentro te di Alexia Bianchini

Buona Giornata!
Oggi una nuova Recensione...

Trama:
Christopher ha il dono. Un dono ereditato geneticamente che si sviluppa solo a chi possiede una grave malattia della pelle. Lui vede nei tuoi ricordi. Rivive da protagonista le tue emozioni, le tue sensazioni; lui vede dentro te. Ma non è come tutti gli Xerosi, non necessita dei connettori che i Centri utilizzano per giudicare i condannati. A lui basta toccare, pelle su pelle. Questo dono, ormai svelato al mondo, ha fatto sì che tutto il sistema giudiziario sia stato modificato. Christopher è giovane, appena diciottenne, quando entra nel Centro Xerobio di Milano, dove lo aspetterà un anno di allenamento. Non immagina di essere una pedina, vittima di un sistema ignobile. Riuscirà questo giovane ragazzo dall'animo forte a reagire all’ingiustizia?

La mia opinione:
Io vedo dentro te di Alexia Bianchini è un Distopico tutto italiano!
Il libro è ambientato a Milano, una Milano del futuro in cui ormai la giustizia è affidata agli Xerosi, persone che riescono a vedere nei ricordi altrui...
Chris è uno Xerosi, e come tutti quelli come lui, decide di diventare un vero e proprio strumento della Legge, andando ad allenarsi per un anno in un centro specializzato per persone come lui. Ma qui Chris scoprirà che non sempre quelli che pensiamo rappresentino la Legge e la Giustizia, sono persone buone e corrette e farà tutto il possibile per proteggere i suoi cari e far valere la Verità...
La cosa che mi è piaciuta di più di questo romanzo è probabilmente l'ambientazione, molto realistica e che per una volta conosciamo bene...
L'idea di base del romanzo è molto buona e originale e l'autrice ha saputo svilupparla al meglio, dando il giusto spazio a tutti i personaggi e creando una storia che riesce a catturare e intrigare il lettore...
Un bel Distopico che piacerà a tutti gli appassionati del genere e non!

Votazione:
4 Foglie 

Consigliamo di accompagnare la lettura con dei Biscotti alle Mele...


Baci...
Ilaria

Commenti

  1. Ciao Ilaria, non credo sia il mio genere, ma i biscottti si!
    Buona settimana.
    Ciao

    RispondiElimina

Posta un commento