Recensione: Il giardino delle pesche e delle rose di Joanne Harris

Il giardino delle pesche e delle rose rappresenta il seguito di Chocolat, il romanzo di Joanne Harris da cui è stato tratto l'omonimo film di successo. Vianne Rocher adesso vive a Parigi. Quando il vento inizia a soffiare Vianne percepisce che qualcosa sta per accadere. Un giorno, infatti, riceve una lettera inaspettata. E' da parte di Armande, sua amica di vecchia data, la quale la invita a tornare a Lansquenet, il piccolo villaggio nel sud ovest della Francia dove tutto è iniziato, nella cioccolateria che aveva aperto otto anni prima. Armande ora è morta, e nella lettera scrive all'amica che qualcuno ha bisogno del suo aiuto. A Lansquenet molte cose sono cambiate. Adesso le concerie al di là del fiume sono abitate da numerosi musulmani e negli ultimi tempi, tra le due comunità che abitano nel villaggio, le relazioni si sono inacidite. L'opinione pubblica accusa Francis Reynaud di aver appiccato il fuoco al piccolo negozio dove una volta Vianne vendeva cioccolata, adesso divenuta proprietà di persone appartenenti alla comunità musulmana. Per ripristinare l'armonia, Vianne conosce una ricetta speciale. Il giardino delle pesche e delle rose è un'altra piacevole storia che Joanne Harris consegna ai suoi lettori.

La mia opinione
Delicato, romantico, ben scritto e strutturato. 
Come detto in precedenza ho avuto qualche difficoltà a leggere il libro perchè in E-book ma il libro cartaceo merita davvero. 
La storia di Vianne Rocher continua...
Ricordate quando la protagonista della storia aprì una piccola Cioccolateria contro tutti e tutto?! 
Ebbene si, la stessa ritornerà nel piccolo villaggio questa volta in una veste completamente diversa. 
Le cose sono cambiate nel piccolo paese, pieno di risentimenti, scontri, idee, animi e razze diverse ed ora il suo peggior "nemico" le chiederà aiuto sotto velato benvenuto.
Mi è piaciuto davvero tanto e lo consiglio vivamente a chiunque. 
L'autrice ci delizia con un'altra opera scritta in maniera magistrale, forse in alcuni punti molto malinconica ma a tutto c'è un perchè, il suo modo di scrivere è davvero meraviglioso.
Provare per credere!!

Votazione
4 Fiocchi di neve

Commenti

  1. mi è piaciuto molto "Le scarpe rosse", il seguito di Chocolat...e questo seguito del seguito ancora mi manca...non vedo l'ora di leggerlo :)

    RispondiElimina

Posta un commento