Recensione: Mi chiamo Chuck di Aaron Karo

BuonGiorno miei Cari Lettori, 
Come sono andate le vostre vacanze Pasquali?! A me ottimamente *___*
Iniziamo la nostra settimana con una Recensione!!

Mi chiamo Chuck Autore: Aaron Karo
Editore: Giunti Y Pagine: 288
Prezzo: 12,00
La mia opinione:

La copertina è molto carina e il formato ridotto di questi libri mi aggrata sempre, perchè posso portarli tranquillamente in borsa. Ero curiosa di leggere questo libro ma sono rimasta leggermente delusa. Il Racconto è un insieme di ossessività e conpulsività!! Parla di una ragazzo semi - sfigato di nome Chuck Taylor e tutto il Romanzo sarà improntato sui suoi disturbi "Ossesivo - Compulsivi" cioè farsi 35miliardi di "pippe" , fare pipì mille300volte, lavarsi le mani un miliardo e trecento volte al minuto. A me personalmente non è piaciuto, non avrei usato termini forti come Pippe e via dicendo... Alla fine non so se è possibile consigliarlo o meno a qualcuno. Il libro si snoda in una specie di diario o pensiero/i che il ragazzo ha ...è la sua vita raccontata in breve. Forse molte volte anche noi sottovalutiamo qualcosa che dovrebbe essere preso maggiormente in considerazione, come fa Chuck ma putroppo ce ne accorgiamo troppo tardi, perdendo tutto ciò che abbiamo. Il romanzo poteva essere ben ridotto e non raccontato in quasi trecento pagine. Mediocre o forse un racconto americano che si diletta nell'ironizzare e scherzare su alcuni punti salienti della vita.  
Carino nel complesso ma non esattamente ciò che mi aspettavo.

XX


Commenti

  1. Per quanto riguarda il libro, non l'ho ancora letto ma spero di farlo a breve... in generale le altre recensioni lette mi sembravano positive, ma vedremo...
    Inoltre a questo link c'è un premio per te:
    http://thereadingcorner-sere.blogspot.it/2012/04/my-beautiful-blog-award.html

    A presto,
    Serena

    RispondiElimina
  2. A me infatti quello che non è piacuto del booktrailer son state proprio le parole non proprio educate.
    Non l'ho letto ma credo proprio sia come lo hai recensito.

    RispondiElimina

Posta un commento