[Recensione] The returned di Jason Mott


Buona Giornata cari Lettori! Finalmente sono riuscita a finire "The returned" ,ecco la mia opinione...

The Returned è probabilmente il caso editoriale dell'anno, un romanzo che nel giro di pochissimo tempo è stato tradotto e letto ovunque.

La storia raccontata dall'autore è molto particolare: improvvisamente, senza alcuna ragione, i Morti iniziano a tornare, tornano come le persone che erano al momento della morte, con l'aspetto che avevano e senza alcun ricordo di quello che gli è accaduto, a parte gli ultimi tragici eventi che li hanno portati alla morte...

Protagonisti principali del romanzo sono Harold e Lucille Hargrave, che nel lontano 1966, persero il loro unico figlio, ma che ora ritrovano sul porticato di casa come Redivivo,accompagnato da un agente governativo...

Leggendo la trama di questo romanzo ci si potrebbe aspettare che l'aspetto paranormale sia predominante, ma in realtà è l'aspetto meno importante, perchè l'autore, facendo una scelta consapevole,ha deciso di evitare di concentrarsi sul perchè i morti stiano tornando o sulle cause di questo fenomeno, ma piuttosto sulle reazioni dei vivi, sulle reazioni di coloro che improvvisamente e senza alcun preavviso vedono tornare familiari e amici che pensavano di aver perduto per sempre...

Mentre buona parte delle persone gridano al miracolo, altre resteranno confuse e si appoggeranno chi al governo, chi alla Chiesa, nel tentativo di dare una spiegazione all'inspiegabile,scatenando conflitti e facendo sorgere sempre nuove domande...

Le pagine di questo libro scorrono via veloci raccontando una storia che ci accomuna tutti, perchè a tutti noi è capitato di perdere una persona cara,di non avere avuto il tempo di dirle addio e di continuare ad avere la sensazione di non aver fatto abbastanza quando ne avevamo l'opportunità.

Nel suo romanzo Jason Mott, da ai suoi personaggi un'altra opportunità, li ricongiunge ai loro cari, gli permette di essergli nuovamente vicino e di amarli ancora una volta... Ma come accadrebbe nella realtà, le reazioni che scatenerà questo fenomeno saranno le più diverse: ci sarà chi lo prenderà per un meraviglioso e inaspettato miracolo e chi invece, preso dal dubbio e dal sospetto, deciderà di non credere...

The returned è la storia della famiglia Hargrave, ma anche di tante altre persone,i cui racconti vengono inseriti tra un capitolo e l'altro,ed è la storia dell'autore stesso e di ognuno di noi...Ho trovato questo romanzo molto particolare, dal sapore retroamaro, ma mi è piaciuto moltissimo e ho amato la storia di questa coppia di persone, così diverse tra loro ma così forti,e del piccolo Jacob...

Penso che The returned possa essere letto e apprezzato da tutti, perchè parla di qualcosa che tocca tutti noi da vicino, di qualcosa che in fondo anche il più cinico di noi, non può fare a meno di sperare...

Commenti