Autori Italiani, le proposte di Gennaio: James Biancospino e le sette pietre magiche di Simone Chialchia - Numeri, Amore & Guai di Silvestra Sorbera - Razioni d'Amore di Silvia Menini - Lovely Romeo di Alisa Grey - Tutta colpa di un dolce di Federica Giulia Giordano

Buongiorno miei cari, nuovo appuntamento con la rubrica "Italian Writers Wanted". Ogni giorno, riceviamo tantissime e-mail, molte di autori emergenti e non, in self o di piccole case ed. Abbiamo sempre dato il giusto spazio a tutti ma da oggi abbiamo deciso di creare una rubrica che racchiuda tutte le segnalazioni (di libri già usciti o che ancora dovranno uscire) che ci mandate. Di volta in volta, ogni mese, presenteremo svariati autori...sperando di farvi cosa gradita. Buona Lettura!

IL LIBRO

Ogni pietra nasconde un arcano e meraviglioso potere magico. Il granito dona una forza sovraumana, con la pirite si possono generare fiamme e roghi, con il marmo è possibile governare la luce e la potenza della folgore...

Il giovane James Biancospino scopre questi incredibili segreti grazie alla Confraternita della Luce, una setta di stregoni e guerrieri che da secoli difende l’umanità dal male e dalla minaccia degli Oscuri, esseri immondi che succhiano la vita dalle loro vittime e sconvolgono il mondo con la loro malvagità. Ma come ha fatto il timido James a finire in mezzo a questa lotta epocale tra bene e male? Capita tutto per caso, quando il giovane raccoglie da un campo una pietra scalfita e dall’aspetto affascinante. Non una pietra comune: l’oggetto riesce infatti a catapultarlo indietro nel tempo, nel XVI secolo, in una cupa campagna popolata da personaggi sfuggenti e minacciosi, tra i quali un oscuro che pare intenzionato ad aggredirlo per succhiargli via l’anima dal corpo.

In sua salvezza intervengono due uomini della Confraternita della Luce, che sapranno iniziarlo alla saggezza runica e all’antichissima arte del combattimento con le pietre magiche. James, in realtà, non è capitato lì per pura combinazione: in lui si nasconde un potere speciale, lo sguardo di Venere, che lo lega indissolubilmente al circolo dei confratelli e al destino della battaglia contro il male. Prende così il via un’affascinante avventura in giro per l’Italia rinascimentale, da Venezia a Roma, passando per Barletta e l’Appennino molisano, attraverso inquietanti scoperte, dubbi, paure inseguimenti, meraviglie esoteriche, battaglie, magie, fughe e amori.

James Biancospino e le sette pietre magiche è un fantasy sui generis che dialoga con il romanzo di formazione, prospettive storiche e antichi miti di matrice celtica: un’esplosione di fantasia, coinvolgenti peripezie e ombre.

L'AUTORE

Simone Chialchia vive a Cividale del Friuli, dove gestisce insieme alla moglie Eliana un nido familiare. Laureato in tecniche della prevenzione nell’ambiente e nei luoghi di lavoro e specializzato in formazione, Simone ama la letteratura fantasy, la vita bucolica e il confronto emotivo con i più piccoli.

IL LIBRO

Lei è un ingegnere. Lui anche. Lei è ambiziosa e determinata. Lui pure. A lui piace comandare. A lei di più. Roberto e Claudia vivono a Roma, si conoscono, si scontrano, si odiano, si amano e poi si odiano di nuovo.

Ce la faranno due calcolatori, poco inclini ai bisogni degli altri, a sopravvivere alla vita di coppia?

L'AUTRICE

Silvestra Sorbera, classe 1983, piemontese di origini siciliane, è una giornalista e autrice di racconti e romanzi. Per la serie “Il commissario Livia” ha pubblicato il racconto lungo “La prima indagine” e il romanzo “I fiori rubati”. Per la serie “Simone e la rana” ha scritto nel 2013 la favola “Simone e la rana: viaggio nel bosco magico”e nel 2017 “Simone e la rana: viaggio nel castello stregato”. Nel 2013 pubblica il saggio letterario - cinematografico “La forma dell’acqua. Camilleri tra letteratura e fiction”. Nel 2018 il saggio “L’Allieva tra letteratura e fiction”. Nel 2014 pubblica i racconti “Vita da sfollati” e a seguire “Sicilia” e “La guerra di Piera”. Nel 2016 il romanzo autobiografico “Diario per mio figlio”e il romanzo “Sono qui per l’amore”. Nel 2018 la commedia “Amiche per caso” insieme alla collega Mariantonietta Barbara

IL LIBRO

Si era promessa di realizzare i suoi sogni più grandi entro i trent'anni: avere un lavoro, un marito e un figlio. Ma niente è andato come aveva sperato e programmato. Insoddisfatta della sua vita e di se stessa, Martina si sente inutile, inadeguata, sola e ha mille paure. L'unica cosa su cui ha il controllo è il cibo: comincia così il suo calvario fatto di una magrezza sempre più evidente. La sua voglia di rendersi invisibile però è solo un urlo silenzioso che vuole essere ascoltato. Perché Martina ha bisogno di comprensione, di occhi che vedano al di là del suo fisico esile, di abbracci stretti e di un amore intenso. Per aiutare il suo migliore amico dovrà intervistare un sopravvissuto dell'Olocausto e scoprirà che è sempre possibile toccare il fondo e poi risalire e che dobbiamo perdonare i nostri errori e non perdere il sapore della vita. Perché non bisogna amarsi e amare con il contagocce, non si può risparmiare sull'amore.

L'AUTRICE

Silvia Menini nasce nel 1981 a Verona, vivendo un’adolescenza dedita alla lettura. Sogna posti lontani e di diventare presto grande e indipendente per potersi concedere il primo viaggio oltreoceano. Giornalista pubblicista, collabora con la rivista online Mondo Rosa Shokking. Ha pubblicato un racconto nella raccolta “Milano Forte Piano 2” edito da Happy Hour edizioni, un romanzo breve in tre puntate intitolato “Amore ho perso l’aereo” edito da Chichili agency e un racconto nel libro “ExpoNovels” edito da Edizioni dEste. Ha il blog “Il Cavalibri” dove abbina ad ogni libro un vino (è anche Sommelier AIS) e un altro “Vivere Naturalmente” dove scrive di salute e benessere. Ad oggi lavora in una azienda Digital, ha pubblicato “Se bella vuoi apparire”, “La peggior settimana della mia vita” e “Un amore al volo” con Rizzoli YouFeel. “Razioni d’amore”, edito Butterfly Edizioni, è il suo ultimo romanzo che però ha scritto molti anni fa e che solo ora ha visto la luce e che spera possa essere di aiuto a molte persone.

IL LIBRO

Che cosa succede quando una giovane donna un po' scontrosa, e anche un tantino irascibile, si innamora di un attore spiantato e dai mille talenti, che vive la vita alla giornata? Ne viene fuori una storia d’amore e seduzione, di fragilità e fallimenti, disseminata qua e là da qualche piccolo disastro. Chloé Dubois ricca, bellissima e madre apprensiva, ha una vita perfettamente organizzata ma… è più single che mai. Circondata dall’amore dell’adorata figlia, da una sorella fin troppo piena di vita e dalle amiche di sempre, è convinta che il principe azzurro è inaffidabile. Ma è proprio ad una festa (che lei vorrebbe tanto evitare ma non può) che incontrerà il bel Romeo. Bello, dannato, fisico da paura, ritardatario cronico, aspirante attore shakespeariano, è un concentrato di sbagli, risate, lacrime e difetti. Più o meno come i suoi capelli che non trovano mai un verso preciso. Ma non sempre tutto è come sembra e a un certo punto cadono le maschere. Ed è allora che Cupido scaglia le sue frecce. Volete che vi dica che succede? Semplice! L’amore è cieco. Anzi… no, ci vede benissimo.

IL LIBRO

Lemon Green è una giovane pasticcera che ama preparare dolci e vivere a Sherbetlake, una piccola cittadina dove tutti si conoscono. La sua vita tranquilla viene scombussolata dall'incontro, o meglio scontro, con Noah Jones, il figlio minore della famiglia più ricca della città. Lui, affascinante, sicuro di sé ma soprattutto prepotente, maleducato e scontroso, è uno snob pieno di sé e non le fa di certo una buona impressione. Il suo obiettivo è stargli il più lontano possibile... Ma il destino li obbligherà a lavorare fianco a fianco a un progetto comune. Lemon scoprirà così che quel ragazzo fastidioso dagli occhi magnetici è più di quello che mostra e allora saranno guai...

L'AUTRICE

Federica Giulia Giordano nata e cresciuta a Milano, è sempre stata un'amante della lettura, nel 2017 ha scoperto la passione per la scrittura da qui è nato il suo primo libro "Sherbetlake: Tutta colpa di una Victoria sponge cake" divenuto in seguito "Tutta colpa di un dolce" grazie alla collaborazione con Butterfly edizioni.

Commenti