[Gli errori sono indispensabili per costruirsi.] Gli scomparsi di Chiardiluna di Christelle Dabos

Buona giornata cari Lettori! Oggi parliamo di uno dei libri che attendevo con maggiore trepidazione, si tratta del secondo capitolo della trilogia fantasy di Christelle Dabos.

Gli scomparsi di Chiardiluna è il secondo capitolo della trilogia L'Attraversaspecchi iniziata con Fidanzati dell'inverno. Avevamo lasciato la goffa Animista Ofelia in procinto di essere presentata allo spirito guida del Polo, il temibile Faruk. Scortata dal fidanzato Thorn e da Berenilde, la giovane lettrice si ritrova a incontrare uno spirito guida che sembra non ricordare nulla di quello che fa o dice. Ofelia però lo interessa, perchè spera di decifrare, attraverso il suo potere di lettrice, il mistero che avvolge il suo Libro, oggetto misterioso che nessuno finora è riuscito a leggere e decifrare.

L'accordo stipulato tra Thorn e Faruk mette Ofelia al centro di una cospirazione che sta mettendo in pericolo la sicurezza degli ospiti di Città-Cielo, capitale dell'Arca. Quando alcuni nobili, facenti parte dei temuti Miraggi, iniziano a scomparire uno dopo l'altro, anche la stessa Ofelia dovrà impegnare tutte le sue risorse per scoprire cosa sta succedendo mentre dovrà proteggere anche la sua numerosa e rumorosa famiglia che sta arrivando direttamente da Anima per le nozze imminenti.

Ero davvero molto curiosa di leggere il seguito di Fidanzati d'inverno; il primo libro di questa trilogia ci aveva trasportati in un mondo davvero particolare e in una storia molto intrigante che aveva tutte le caratteristiche per evolversi e diventare una storia imperdibile. Posso già anticiparvi che ho praticamente adorato questo romanzo e l'ho trovato anche molto più bello del primo volume!

L'autrice ha uno stile scorrevole ma ricco di dettagli che ci aiutano a immaginare ogni aspetto di questo mondo fatto di tante Arche separate e di personaggi dalle mille sfaccettature. Credo proprio che il world building di questi romanzi sia sicuramente un punto forte del racconto. L'autrice ha saputo ricreare un mondo in cui nulla è lasciato al caso; ogni dettaglio, ogni personaggio, si muove all'interno di un quadro ben preciso.

Sono proprio i personaggi a subire delle interessanti evoluzioni in questo romanzo. In primis i due protagonisti del racconto, Ofelia e Thorn. Ofelia ci era stata presentata come una giovane donna goffa, impacciata e totalmente estranea alle rigide e assurde regole della corte di Polo. In questo romanzo Ofelia tira fuori un carattere e una forza che la rendono un personaggio fantastico. Anche Thorn in questo romanzo viene molto approfondito, ci vengono dati molti più dettagli sul suo passato e riusciamo finalmente a capire cosa si nasconde dietro la facciata di gelo dell'intendente di Polo.

Mentre nel primo romanzo la storia aveva un ritmo più lento, quasi introduttivo, in questo secondo romanzo invece la narrazione ha un ritmo serrato e quasi adrenalinico. Ad ogni capitolo si susseguono svolte inaspettate e colpi di scena che ci conducono verso un finale che non vorrete leggere e che vi farà desiderare di avere già tra le mani il terzo volume!

Gli scomparsi di Chiardiluna è un ottimo esempio di fantasy originale, ben scritto e in grado di catturare il lettore e trasportarlo nel mondo fatto di intrighi, segreti e magia di Ofelia e Thorn. Buona lettura!

"Se c'era una cosa che aveva capito nella vita, era che gli errori sono indispensabili per costruirsi."

Commenti