Dante e la tartaruga di Vincenzo Spinelli

Salve miei cari! Come state? Oggi una bella recensione.
Ho letto libri di questo genere negli anni e sono sempre quelli che mi lasciano un alone di domande, sono libri particolari non di settore ma unici nello stile, poetici, sognatori e ironici al punto giusto.

Dante e la tartaruga sembra avere una trama normale. Due giovani che vivono nella periferia Bolognese. Uno scrittore e una cameriera che cercano di barcamenarsi in questa vita un pò strabordante. Dante non guadagna granchè son la sua carriera e nessun editore vuole accettare i suoi libri. Elena fa i servizi da una donna anziana spocchiosa e acida che la maltratta. Un giorno Dante vedendo i suoi scrittori e personaggi decide di uccidere la vecchia bisbetica, dove Elena lavora, per coronare il loro sogno.

Una vera e propria avventura, alle prese con droghe, allucinazioni e ispirazioni erotiche. I pensieri che vorticano e cambiano di continuo in un susseguirsi di emozioni crescenti. Vite semplici ma allo stesso tempo sul filo di un rasoio molto sottile.

Ironiche, spudorate e metaforiche, queste pagine hanno saputo lasciare il segno. Una scrittura fuori dagli schemi per sovrastarli e scomporli. Buona Lettura!

Commenti

Post più popolari