I cieli di Philadelphia di Liz Moore

Buongiorno cari Lettori! Oggi parliamo di un libro doloroso. Ogni rigo mi provocava un estremo dolore e respiro squarciato. I cieli di Philadelphia è un libro ampio e bello, pur portando con sè un bagaglio di emotività molto ampio.

Liz Moore riesce con la sua penna e abili descrizioni a farci vivere la vita della protagonista, del suo bambino. Il passato, la droga e le sue scelte. Mi rendo sempre più conto che ogni piccola decisione che prendiamo, influisce sull'avvenire dei nostri figli.

La storia parla di Michaela Fitzpatrick agente di polizia che vive con il figlio di cinque anni. Un giorno mentre è di pattuglia scopre un omicidio e ripercorre a tentoni la sua vita, ricordando la sua adolescenza, la vita con la madre, la nonna e la sorella. L'overdose e la morte "momentanea" della sorella. Lei c'è sempre stata ma queste strani morti la portano ad indagare.

Un romanzo intenso e viscerale, pieno di emozioni che ti porta a leggere sempre più. Pur essendo notevole e imponente, con molte descrizioni, la lettura risulta scorrevole e veloce. Non è assolutamente pesante, la Moore ha quel tocco leggero e rilassante. Ogni più piccola e minuzioso particolare viene adagiato lì fra le righe, affascinando il lettore sempre di più.

Storie e vite che si frappongono in un quartiere di Philadelphia con lati oscuri.

Commenti

Post popolari in questo blog

Miss Scarlet e The Duke, una nuova serie TV

[Giveaway Tris di Libri] Trent'anni e li dimostro - Niente è come te - Se ho paura prendimi per mano

Giveaway: La Ragazza Fantasma