Le porte del mito di Maria Grazia Ciani

Buona giornata cari Lettori e buon quasi fine settimana! Devo ammettere che ormai non attendo con particolare ansia il weekend, anche perchè da quando è iniziata questa situazione i giorni mi sembrano quasi tutti uguali. E' solo una mia sensazione? Ma bando alle chiacchiere e passiamo a parlare di una delle mie ultime interessanti letture.

Le porte del mito è un breve ma interessante saggio scritto da Maria Grazia Ciani, che probabilmente molti di voi conosceranno per il suo lavoro di traduzione in prosa su due dei più famosi poemi dell'epica greca, l'Iliade e l'Odissea. Inoltre per Marsilio Editore ha anche curato una bellissima collana  di volumi dedicati ad alcuni personaggi della mitologia e dell'epica greca. In questo breve saggio invece l'autrice si propone di esplorare ancora una volta alcuni tra i temi, i personaggi e le storie più famose dell'epica per aiutarci a comprendere quanto ancora possano offrirci in tema di conoscenza.

In questo periodo mi sono approcciata ad una rilettura dell'Iliade, che ho studiato e letto con passione a scuola ma che non avevo mai riletto da adulta. Sto leggendo l'opera proprio nella traduzione della Ciani in prosa e devo dire che aver letto prima questo piccolo saggio mi è servito da preparazione per comprendere meglio alcune di quelle che sono le caratteristiche preponderanti dell'opera.

Iliade e Odissea sono considerati i grandi poemi epici di tradizione greca; Omero, chiunque fosse, ci ha lasciato in dono delle storie ricche di pathos, di magia e allo stesso tempo di umanità che, nonostante risalgano ad un'epoca tanto lontana dalla nostra, possono ancora raccontarci molto di noi stessi. Quello che questo saggio fa in poche pagine è proprio prendere in esame alcune delle caratteristiche di queste opere, alcuni personaggi, le loro vicende e lo stesso utilizzo della lingua greca, per offrirci una chiave di lettura che possa permetterci di trarre quanto più possiamo dalla lettura di queste opere.

Potreste considerarla sia una sorta di preparazione alla lettura dei classici greci, sia una spiegazione di alcuni dei temi più cari sia alla stessa lingua greca che alla tradizione dell'epica. Partendo da un'analisi della lingua greca che, pur essendo una lingua morta, è dotata di una vita e di una ricchezza impareggiabili, si finisce per parlare di Achille, di Odisseo, di Orfeo e di Euridice, degli dei e degli esseri umani, della vita stessa.

I classici della tradizione greca sono ricchi di tesori, spesso nascosti, e tutto quello che dobbiamo fare per scoprirli è semplicemente leggere queste storie di dei e di eroi che lottano, amano e soffrono esattamente come accade a noi. Estremamente interessante e ben documentato, questo piccolo saggio vi offrirà degli spunti interessanti e delle chiavi di lettura alternative su delle opere immortali. Buona lettura!

"Non ho mai avuto l'attenzione necessari, non ho mai colto quei frammenti sparsi come pietre preziose in testi greci dei generi più vari, scientifici, filosofici, didattici, e non solo poetici: distillati di una sapienza allo stato puro, trasparente e diretta. Magari anche imprecisa o errata, ma in ogni caso fonte di riflessione."



Commenti

Post popolari in questo blog

Miss Scarlet e The Duke, una nuova serie TV

[Giveaway Tris di Libri] Trent'anni e li dimostro - Niente è come te - Se ho paura prendimi per mano

Giveaway: La Ragazza Fantasma