Anteprima: "La Bambina che diceva sempre si" di Maud Lethielleux

Un anteprima ad hoc della scrittrice francese Maud Lethielleux...
sarà in Libreria il 28 FEBBRAIO.

Frassinelli - Pagg. 288 - Euro 18,50
TRAMA:
Dall’alto dei suoi nove anni, Ninon osserva il mondo. Un mondo dove gli adulti hanno smesso di amarsi, dove le parole hanno perso significato e dove le bugie si caricano di rancore: Zélie, sua madre, ha lasciato Fred, suo padre, per vivere con l’Altro, un tipo strano che Ninon e la sua sorellina Agathe chiamano Grancoglione. Zélie ha portato con sé le figlie, ma nonostante i vestitini e la cartella nuovi e una camera tutta per sé e per Agathe, a Ninon quella vita non piace. Decide di fuggire per andare a vivere con suo padre, che ha perso tutto, anche la casa: tutto tranne la sua bimba. Insieme, Ninon e Fred creano un mondo su misura per loro, costruiscono una casa a partire da un cumulo di mattoni, allevano le capre Cam e Embert e ne vendono il latte e il formaggio al mercato, dimenticano la scuola e le buone maniere senza preoccuparsi dei benpensanti né dell’assistente sociale, Madame Kaffe. Ninon e Fred si comportano come dei folli, ma per amore: quello di una bambina per suo padre e quello di un uomo per la libertà.

  
Maud Lethielleux , 39 anni, è musicista, cantante e autrice di pièces teatrali. Ha lavorato e vissuto in Rajasthan, Israele, Transilvania, Australia, Nuova Zelanda e Bosnia. Vive a Nantes, in una grande casa ecologica, con il compagno e i figli. Con Frassinelli ha pubblicato Da qui vedo la luna, ispirato alla sua vita di strada. Il suo sito internet è http://maudetlesmots.free.fr/.


Con Frassinelli ha pubblicato Da qui vedo la luna, ispirato alla sua vita di strada.


Commenti

  1. Ho letto Da qui vedo la luna e l'ho trovato incantevole, sebbene fossi tentata di abbandonarlo dopo aver letto le prime pagine. Invece poi si è rivelato davvero un romanzo delicato e unico... ora non vedo l'ora di leggere questo, che tra l'altro dovrebbe essere il primo dell'autrice (ma forse sbaglio!)

    RispondiElimina

Posta un commento