[Recensione] Il segreto della libreria sempre aperta di Sloan Robin

Tre Fenici e mezzo
Il dilemma che ci affligge ultimamante è...libri cartacei o e-book? Voi cosa scegliereste? La tecnologia o l'odore dei fogli che ingialliscono e rimangono per tutta la vita impressi su carta....

Bhè non ci sono computer o e-book che tengano io preferisco di gran lunga i libri CARTACEI, sarò una vecchia romantica ma non ci posso fare niente ....forse un giorno mi aggiornerò anch' io ma ora no.

Il tema fondamentale del libro è proprio questo...la differenza fra cartaceo e tecnologia, come risolvere un enigma con tutti questi nuovi macchinari. Il libro è stravagante, una metafora ben congeniata e oliata. Gli argomenti di internet, i macchinari, algoritmi e tutto ciò che si incespica nel campo hi-tech è molto logorroico ma in generale è stato un libro interessante e carino. Non di semplice lettura ...come si può ben comprendere anche dalla trama.

Il protagonista della storia è Clay Jannon disoccupato Web designer che si ritrova a spasso, senza uno straccio di lavoro. Girovagando per San Fransisco incespica in un cartello che attira la sua attenzione . Il titolare "Penumbra" cerca del personale notturno e ello stesso verrà assunto come commesso. Da lì cominceranno i guai, per lui e per la stramba libreria che nasconde un segreto o forse più di uno. 

Conoscevate il primo lettore?! Corvina è il suo nome. Per noi assidui lettori dovrebbe essere di importanza vitale. Ma leggendo ci saranno tanti enigmai da risolvere, strade da seguire , certe volte sbagliate e altre giuste. Il percorso è tortuoso e l'arte di saper trovare gli indizi è davvero duro ma nuove tecnologie sono a nostro vantaggio però, ricordate, non sempre servono a risolvere tutto . Se non si ha buon olio di gomito e cervello la storia non potrà mai compiersi. Un ottima lezione per la nostra generazione e per le nuove tecnologie che si susseguono e sembrano essere invincibili. Buona e istruttiva lettura anche se leggermente greve. 


Commenti

  1. Ce l'ho lì da quando è uscito perché voglio leggerlo, ma d'estate non mi sembra il momento. La tua recensione è la prima che trovo ed è stata uno stimolo in più.
    Complimenti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie. Gentilissima. Un bacino...

      Elimina

Posta un commento