Più profondo del mare

Buona giornata cari Lettori e buon inizio settimana! Come state? Io mi sono ammalata proprio durante questi giorni di festa, al momento sto ancora combattendo con un brutto mal di gola. Ma passiamo ad argomenti più piacevoli e torniamo ai libri...

Più profondo del mare racconta la storia vera di Doaa, una giovane donna siriana in fuga dalla guerra che sta dilaniando il suo paese. Doaa ha solo 19 anni ma ha già vissuto terribili esperienze che l'hanno segnata, per questo decide di partire alla ricerca di un futuro migliore di quello che l'aspetterebbe in Siria. Imbarcatasi insieme al marito su uno di quei barconi carichi di migranti che come lei sono in fuga, Doaa non sa che la aspetta un viaggio lungo e difficile, un viaggio disperato che le farà scoprire quanta forza si cela nel suo animo.

La storia di Doaa è solo una fra le tante storie di migranti in fuga, di persone che pur di sfuggire alla fame e alla guerra sono disposte a mettere a rischio la propria vita in un viaggio disperato. Doaa è una delle fortunate, nonostante le difficoltà e i problemi incontrati lungo il cammino lei ce l'ha fatta, è riuscita a sopravvivere, si è costruita una nuova vita e sopratutto ha raccontato la sua storia al mondo.

Melissa Fleming si fa portavoce di una storia difficile e lo fa con stile diretto ma estremamente delicato. La narrazione segue le terribili vicende di cui Doaa è stata protagonista e racconta con onestà quello che viene definito un viaggio della speranza ma che in realtà somiglia più a un viaggio di disperazione e sofferenza.

La storia di Doaa mi ha colpito profondamente, è un racconto doloroso da leggere, ancor più doloroso perchè lo si legge con la consapevolezza che quello che è riportato su carta è la realtà, Doaa non è un personaggio di finzione, è reale. La sua storia è accaduta realmente ed è simile a migliaia di altre storie di migranti, di persone disposte a mettere a rischio la loro vita pur di sfuggire alle terribili condizioni in cui sono costretti a vivere.

Leggere storie come quella di Doaa dovrebbe spingerci a riflettere sul futuro che stiamo costruendo e sul mondo che stiamo creando. Questo libro è un faro di speranza ma sopratutto un mezzo di sensibilizzazione su un problema che affligge la nostra epoca e a cui dovremmo trovare una soluzione. Buona lettura!

"Noi non siamo terroristi. Siamo esseri umani proprio come voi. Nei nostri cuori albergano sentimenti, desideri, amore e sofferenza."

Commenti