[Serie TV] Mrs America

Buona giornata cari Lettori e bentornati nella nostra rubrica dedicata alle serie tv.  In questo periodo di reclusione forzata ho recuperato molte serie tv e ne ho iniziate altrettante. Una di quelle che attendevo con maggiore trepidazione quest'anno è proprio la serie di cui parliamo oggi.

Mrs America è una miniserie prodotta da Hulu che ha debuttato il 15 Aprile. La serie prevede 9 episodi e si concentra sui movimenti femministi che caratterizzarono gli anni 70. Al centro del racconto ci sono alcune tra le donne che hanno contribuito in maggiore misura all'approvazione dell'ERA, l'emendamento che garantiva pari diritti a uomini e donne. Protagonista è però Phyllis Schlafly, una delle donne che si oppose con  maggiore forza all'approvazione dell'emendamento e che fondò, insieme a molte altre donne, il movimento Stop ERA.

Ma la Schlafly non è certo l'unica protagonista del racconto; ci sono anche Gloria Steinem, Betty Friedan, Shirley Chisholm, Bella Abzug e molte altre donne che furono figure di spicco del movimento femminista e sopratutto della lotta all'ottenimento dei pari diritti. La serie si concentra in modo particolare su queste diverse figure femminili, sulle loro lotte e sul lungo cammino che ha portato le donne ad ottenere quello per cui hanno a lungo e duramente lottato.


Si tratta di un dramma storico che riprende personaggi ed eventi reali e che ci aiuta a comprendere appieno parte del processo che portò alla nascita e allo sviluppo del movimento femminista degli anni 70. Ma l'aspetto più interessante è proprio la contrapposizione tra il movimento femminista e i suoi oppositori, oppositori che negli anni in cui è ambientata la serie furono proprio e in maggior misura altre donne. Donne spaventate da quello che l'approvazione dell'ERA avrebbe significato per loro e le loro figlie, donne spesso manipolate dal potere politico di uomini che fingevano di appoggiare il movimento ma che in realtà agivano nell'ombra per contrastarlo.

Cast stellare per questa serie che può contare su dei grandi nomi. Prima fra tutti Cate Blanchett, interprete della Schlafly, che ci regala una delle sue solite performance eccezionali. La Blanchett è una delle mie attrici preferite e non avevo dubbi che sarebbe stata fantastica anche in questo ruolo. La sua interpretazione della Schlafly è davvero perfetta, riesce perfettamente a calibrare le emozioni di una donna che in fin dei conti ha sempre desiderato far parte di quel mondo solo maschile, ma che allo stesso tempo si schiera contro le femministe e utilizza questo pretesto per farsi accettare dagli uomini in qualità di antifemminista convinta. La Schlafly finge di accettare il modello di donna casalinga che si occupa dei figli e della famiglia, ma in realtà è lei stessa la prima a tentare di fare carriera e ad avere successo in un mondo di soli uomini.


Contrapposta alla figura della Schlafly troviamo quella di Gloria Steinem, interpretata da un'altrettanto brava Rose Byrne. Gloria è stata una delle figure di spicco del movimento femminista, ed è tuttora un'attivista impegnata e una giornalista. Gloria rappresentava tutto quello contro cui la Schlafly e il suo movimento lottavano, e proprio per questo divenne la portavoce del movimento nei suoi anni più importanti. Ma oltre a loro ci sono moltissime altre donne che hanno fatto la storia: Shirley Chisholm, interpretata da Uzo Aduba, prima donna di colore eletta al Congresso degli Stati uniti; Tracey Ullman nei panni di Betty Friedan, una delle pioniere del femminismo, e ancora Sarah PaulsonMargo Martindale e altre ancora. Un cast eccezionale di donne per interpretare delle donne che hanno fatto la storia del movimento femminista e che hanno contribuito a creare la nostra storia, il nostro futuro.

Il femminismo è un argomento che mi interessa moltissimo, ho cercato di leggere il più possibile e di documentarmi più che potevo. Questa serie getta uno sguardo su quelli che sono stati alcuni degli eventi che hanno fatto la storia del movimento. La lotta per i pari diritti, l'approvazione dell'ERA sono stati dei passaggi fondamentali della storia del movimento. La serie ne esplora, oltre agli aspetti essenziali, anche quelli personali, quelli legati ai personaggi che interpretarono i ruoli principali in quegli eventi.

Ricca dal punto di vista delle immagini e della fotografia, la serie è davvero bellissima. I primi tre episodi fanno già intravedere la grandezza della storia e il fatto che probabilmente si tratterà di una delle serie dell'anno. Tante storie diverse, tanti personaggi si intrecciano in questo racconto che è a tutti gli effetti una serie tv corale. Nonostante questa ricchezza possa confondervi inizialmente, penso che in realtà sia stata la scelta più azzeccata possibile. Il movimento femminista e antifemminista in quegli anni fu ricco, da ogni punto di vista. Solo mettendo in scena tutte queste storie possiamo sperare di capire meglio cosa significò vivere in quel periodo e forse questo ci aiuterà a comprendere meglio il femminismo, dove è nato, in che condizioni e come siamo arrivate al punto in cui ci troviamo oggi.

Il passato è necessario per comprendere il presente, e penso che questo valga ancora di più quando parliamo del movimento femminista. Sono passati anni da allora, ma guardare questa serie vi farà capire che abbiamo ancora bisogno di questo, di storie di donne che hanno fatto la storia, di storie femministe, di storie di lotte e di rivincita. Mrs America è una serie meravigliosa, necessaria oggi più che mai e ricca, ricca di bellezza, di insegnamenti, di voglia di rivalsa, di voglia di lottare ancora e sempre. Mi sono dilungata più del solito, ma vi assicuro che la serie se lo merita, è davvero un gioiellino. Non mi resta che consigliarvi di guardarla!

Buona visione e alla prossima!



Commenti

Supporter :