La casa dei fiori di loto di Zhang Ling


 Zhang Ling
La casa dei fiori di loto


"Un'autrice destinata a diventare una delle voci più autorevoli della letteratura cinese."
Mo Yan, premio Nobel per la Letteratura 2012
 
 Amy ha sempre vissuto a Vancouver, senza sapere granché delle sue origini cinesi. Ma un giorno, proprio dalla Cina, le arriva un invito ufficiale: in quanto ultima erede, dovrà tornare e occuparsi dell'antica dimora di famiglia.
In quella torre diroccata, la ragazza troverà le tracce di un passato tutto da scoprire: lettere che raccontano di un amore capace di resistere alla distanza di un oceano, di un bisnonno che in nome di quell'amore si era ribellato alle tradizioni, e di una bisnonna che nonostante le origini umili eccelleva nelle arti. Lettere che testimoniano le sofferenze patite in una terra lontana - il cui nome mitico (Montagna d'oro) evocava promesse di ricchezza -, ma anche quelle subite in patria da chi era rimasto, colpevole di aver sconfitto la fame e la miseria con denaro arrivato dall'estero.
Facendo riemergere dalla polvere segreti e verità dimenticate, Amy ricomporrà idealmente la sua famiglia e, proprio in quelle radici, ritroverà finalmente se stessa.

Ling Zhang
Nata nel sud della Cina nel 1957, vive in Canada dal 1986, dove lavora come audiologa. È autrice di quattro romanzi e tre raccolte di racconti, che le hanno valso numerosi premi letterari; da una delle sue novelle è stato tratto un film.
 

Commenti