Recensione: IL Trono di Ghiaccio di Sarah J: Maas

Buona Giornata cari Lettori!
Le Fenici sono, purtroppo, tornate a casa dopo due giorni a Torino...
Sono stati due giorni infuocati ma ne è valsa la pena: il Salone è una meraviglia!
Appena entrata ero un tantino stranita: troppi libri!
Ma mi sono ripresa in fretta e ho fatto i miei acquisti,ho trovato in anteprima i nuovi Live della Newton e "Il Trono di Ghiaccio" che non vedevo l'ora di leggere e durante il viaggio di ritorno l'ho praticamente divorato!
Ma bando alle chiacchiere, eccovi la Recensione in anteprima...


Nessuno esce vivo dalle miniere di Endovier. Celaena, la migliore assassina nel regno di Adarlan, è lì rinchiusa da un anno e quando le offrono la possibilità di diventare sicario di corte, non esita neppure un istante ad accettare. Ma la lotta è appena all'inizio: Celaena deve affrontare ventitré contendenti.
Se vincerà, diventerà la paladina del re e dopo quattro anni di servizio sarà libera.
Il Principe Ereditario è il suo maggiore alleato. Il Capitano delle Guardie la protegge. Entrambi la amano.
Ma l'amore e il talento non bastano per vincere. Nel castello un pericolo insidioso è in agguato, e ben presto Celaena capisce che le persone di cui fidarsi sono sempre meno... A lei spetta il compito di estirpare l'oscura minaccia, prima che distrugga il loro mondo.



Il Trono di Ghiaccio è una delle pubblicazioni primaverili che più attendevo e complici cinque noiose ore di treno, mi sono immersa nella lettura e posso affermare che non mi ha affatto delusa!
La protagonista della storia, Celaena Sardothien è un'assassina, la più grande assassina di Adarlan, ma è stata tradita, catturata e rinchiusa nelle orribili miniere di Endovier per un anno come schiava, fino a quando improvvisamente le viene offerta la possibilità di riottenere la sua libertà: il principe ereditario, Dorian, la sceglie come sua paladina per partecipare ad una gara fra sicari,mercenari,ladri e uomini poco raccomandabili, una gara  in cui il vincitore diventerà il sicario personale del temibile Re di Adarlan...
Celaena coglie al volo l'opportunità che le si presenta e viene portata a corte per addestrarsi e partecipare alla gara, aiutata sia dal principe Dorian che dal Capitano della guardia, Chaol. Ma neanche a corte la vita per Celaena sarà tranquilla, perchè nel palazzo iniziano ad esserci macabri assassinii, che hanno per vittime i partecipanti alla gara...
A questo punto Celaena dovrà sfoderare tutte le sue abilità, non solo per vincere la gara e ritrovare la propria libertà ma anche per scoprire chi è l'autore degli assassinii ed evitare di diventare la sua prossima vittima... 
Il libro mi è piaciuto moltissimo, la lettura è stata appassionante, coinvolgente e mai noiosa!
La struttura del libro e il metodo narrativo sono interessanti e il ritmo della narrazione è incalzante e non lascia mai al lettore il tempo di annoiarsi. 
Le idee di base del romanzo sono originali e devo dire che l'autrice è riuscita a svilupparle molto bene, nonostante questa sia solo il primo libro della saga.
I personaggi sono ben caratterizzati, prima fra tutte Celaena, una giovane donna, dal passato difficile,ma forte e determinata ,che nonostante il suo passato non immacolato, riesce comunque a suscitare la simpatia del lettore; anche i due protagonisti maschili della storia sono interessanti, sia il Principe Dorian che è molto più di un bel Principe arrogante, ma sopratutto il Capitano Chaol,che si scopre avere molte più cose in comune con Celaena di quelle che si possono immaginare e sarà un personaggio fondamentale per la protagonista.
Mi è piaciuto tutto di questo libro: il mondo creato dall'autrice, i personaggi, la storia trascinante e anche il finale che lascia buoni spunti per il prossimo libro!
Il Trono di Ghiaccio è un libro che consiglio sia agli amanti dei Fantasy un po particolari, ma anche a tutti coloro che hanno voglia di leggere una bella avventura!


Votazione
5 Cuori

Consigliamo di accompagnare la lettura con...




Commenti

  1. Che invidia, Ilaria! :) Spero di leggerlo presto!

    RispondiElimina
  2. Dai, ancora un po' di pazienza, il 21 è quasi arrivato! :)

    RispondiElimina
  3. Mi aggrego all'invidia, perché sei riuscita ad andare al Salone e perché hai avuto la possibilità di leggere questo romanzo in anteprima.
    Cavolo, a me ispira da morire e non vedo l'ora che esca nelle librerie, e con questa recensione sono ancora più ansiosa di leggerlo *_*

    RispondiElimina
  4. Il libro mi incuriosice veramente molto, e... oio Dio i tartufi alla nocciola!!! Mai assaggiati, ma sembrano troppo buoni!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il libro è molto originale!
      E i tartufi alla nocciola sono una delizia! :)

      Elimina

Posta un commento