[II° Tappa BlogTour] Casey ama stare al vecchio faro sulla scogliera...

Carta d'identità della protagonista

Nome: Casey (Cassandra)
Cognome: Allen
Età: 19 anni
Capelli: biondi (quasi platino) a caschetto
Occhi: azzurri
Carnagione: chiara
Altezza: 1,56
3 difetti: testarda, algida, scontrosa
3 pregi: responsabile, leale, forte contro le avversità
A cosa non potrebbe mai rinunciare: al vecchio faro sulla scogliera lasciatole in eredità dal nonno
e alle passeggiate sulla spiaggia.
Segreto: la sua vita è condizionata da un ricatto…

Citazione

Aprii la porta e un campanellino suonò sopra la mia testa, avvisando tutti del mio arrivo. Ma
l'ingresso era pressoché vuoto, fatta eccezione per una ragazzina dietro il bancone.
Era girata di schiena e di lei potei vedere solo un caschetto biondo, legato alla rinfusa da una
molletta verde. Come se il campanello non fosse bastato, mi schiarii la voce e sbuffai infastidito. La
ragazzina si voltò e non vidi ciò che mi aspettavo. Non aveva tredici anni, come avevo intuito
all'inizio, ma almeno diciotto, forse diciannove, evidentemente il suo fisico minuto e i capelli da
Barbie dovevano avermi tratto in inganno. Ma a colpirmi di più, motivo per cui non avanzai subito
verso il bancone con passo spedito, furono i suoi occhi. Sembravano blu, ma dovevano avere anche
altri riflessi all'interno, mi ci sarei giocato la mia adorata Harley.
Che diavolo di pensieri mi vengono in mente? Dev'essere stato l'incidente.
«Ehilà, mi hai sentito?» mi urlò contro la ragazza, alzando un sopracciglio e squadrandomi da
capo a piedi. Potevo immaginare benissimo ciò che stava pensando: e adesso questo zingaro da
dove è saltato fuori? «Posso fare qualcosa per te?».
Che mi aveva chiesto? Ma riacquistai subito il senno.
«Puoi fare molto per me, ragazzina» dissi, appoggiando i gomiti sul bancone.
Lei fece di tutto tranne che arretrare o farmi gli occhi dolci. I due comportamenti che di solito
stimolavo nella gente, a seconda che fossero uomini o donne.
«Tipo sbatterti fuori a calci se ci provi ancora?».

Commenti