[II° Tappa BlogTour] Quest'anno non scendo di Casa Surace

Oggi ospitiamo un'interessante tappa, quella del famoso libro Quest'anno non scendo di Casa Surace.

IL LIBRO

Antonio Capaccio è un giovane del Sud trapiantato al Nord. Dopo anni da fuorisede, tra università e stage, sta finalmente per raggiungere l'agognato obiettivo di ogni precario: il posto fisso. Ma è un sogno che si realizza a caro prezzo: Antonio dovrà restare a Milano durante le imminenti feste di Natale. Potrebbe sembrare una buona notizia, ma non per una famiglia del Sud: sua madre Antonietta, ricevuta la telefonata sul baldacchino che la porta in processione per le vie del paese nelle vesti di Santa Lucia, grida disperata, tra la folla scoppia il caos e mezzo paese finisce in ospedale. Al capezzale della moglie, Rocco Capaccio si gioca tutte le promesse che un uomo non farebbe mai, purché lei si risvegli. Arriva a giurare di portarla fino a Milano per trascorrere il Natale insieme al figlio. E allora, miracolosamente, la donna apre gli occhi. Inizia così, a bordo di uno scassatissimo furgone Volkswagen anni Settanta, il viaggio verso Nord della famiglia Capaccio: genitori, nonni, fratello, zia, cugini e pure amici al seguito. Qualcuno affronta quei mille chilometri di asfalto con un desiderio segreto nel cuore: chi vuole fuggire per sempre dal paese, chi sfondare nella musica, chi ritrovare un amore perduto. Ci saranno sorprese e avventure, imprevisti e rivelazioni, tra epiche sfide di nonne ai fornelli, gemellaggi etilici Sud-Nord, nuovi amori e vecchi rancori. La famiglia rischierà di scoppiare, la destinazione sembrerà irraggiungibile. Ma al grido «Nulla separa una famiglia a Natale», i Capaccio saranno pronti a sfoderare un intero arsenale di astuzie e tradizioni pur di compiere quella missione impossibile. Tuttinsieme: perché una famiglia è una famiglia solo quando non si divide. Con "Quest'anno non scendo", gli autori e fondatori di Casa Surace - Simone Petrella, Daniele Pugliese e Alessio Strazzullo - firmano il loro primo romanzo.

RECENSIONE

Tutti conosco l'ormai nota Casa Surace, factory e casa di produzione nata nel 2015 da un gruppo di amici, diventata uno dei fenomeni del web in poco tempo. I loro video raccontano le differenze tra Nord e Sud. Ed è con questo slancio che viene dato il La per l'avvio di questo spassoso romanzo, che riporta appieno i personaggi di Casa Surace.

Antonio Capaccio non potrà scendere per Natale a causa del suo lavoro a Milano, per la sua famiglia è un vero shock, dopo mille disavventure, decidono di partire e raggiungerlo con un pulmino sgangherato. Avventura dietro avventura si costruirà il loro percorso. Perché una famiglia è una famiglia solo quando non si divide. 

Un libro davvero divertente e ironico, con le sue mille sfaccettature. Ritroviamo in pieno il mood degli autori e dei video scanzonati che ci presentano sul canale, ormai da anni. La storia è travolgente e mette di buon umore, spassosa, proprio come i protagonisti che ci si parano davanti lungo questo percorso. 

La scrittura semplice e lineare scorre velocemente, lasciando una nota di buon umore nel cuore ma si sa i nostri tre amici non sbagliano un colpo e allora via di dramma e risata.




Commenti