Recensione: L'ampolla scarlatta di Monique Scisci

Buongiorno!
Oggi iniziamo con una nuova recensione...

Trama:
Aurora ha tutto ciò che desidera, è di animo puro e semplice, la vita le sorride. L’amore è alle porte, ha una famiglia serena e sicura alle spalle. Tutto crolla sotto i suoi piedi, eventi tragici la surclassano e lei soccombe, impossibilitata a reagire, il destino spietato l’attende. Ma il tormento non ha fine, perché il cambiamento radicale a cui non può sottrarsi, non è ancora avvenuto. Chi la sta osservando e perché? Cos’è l’Ordine, di cui ha sentito bisbigliare alle sue spalle? Sta succedendo qualcosa al suo corpo, o sono effetti collaterali delle gocce vermiglio dell’Ampolla Scarlatta che il medico le ha prescritto? Un lupo bianco, creature della notte e segreti di famiglia mai svelati. Ce la farà ad affrontare l’arduo percorso che l’aspetta?

La mia opinione:
La copertina e la trama sono molto intriganti e, nonostante non legga molti romanzi italiani, ho deciso di dargli una possibilità...
La trama del romanzo è interessante ed ha molti spunti originali, che però con il passare delle pagine tendono a svanire e a perdersi nei soliti cliché del genere...
Inizialmente, complice anche la cover fuorviante, non avevo capito che il tema centrale del libro sarebbero stati, rullo di tamburi....I VAMPIRI!!!
Devo dire che dopo Twilight e qualche altro tentativo, non andato a buon fine, ho deciso categoricamente di non leggere più nessun libro che avesse come protagoniste queste creature soprannaturali, perchè ormai sui vampiri è stato scritto davvero di tutto!
Avendo però già iniziato il libro,ho dovuto proseguire nella lettura...
La protagonista del romanzo, Aurora, è una semplice ragazza che vive in Valle d'Aosta, che improvvisamente si trova ad affrontare situazioni difficili che la porteranno a scoprire la sua vera natura: Aurora è in realtà un vampiro!
Come dicevo la storia parte bene, descrivendoci i personaggi principali, molti dei quali sono ben caratterizzati e attraverso vari colpi di scena che lasciano il lettore incollato alle pagine...Ma dopo un pò la storia inizia a cadere nei soliti clichè, che personalmente mi hanno molto ricordato Twilight, e che ormai ritroviamo in quasi tutti i libri di questo genere...Qualche esempio? Il famoso sorriso sghembo, che ormai sembra perseguitare tutti i personaggi maschili del fantasy!
Oppure l'esistenza di vampiri vegetariani, o ancora la presenza dell'Ordine, vedi i Volturi...
A parte ciò, devo dire che lo stile dell'autrice mi piace, riesce senza problemi a tenere alto il livello di mistero e suspense nella storia...
Questa è una lettura consigliata agli amanti del genere Urban, che non sono ancora stanchi di leggere di Vampiri e via dicendo!

Consigliamo di accompagnare la lettura con una fetta di Torta al cioccolato e ciliege...


Baci...
Ilaria

Commenti