Teaser Tuesday

Eccoci ad un nuovo appuntamento con Teaser Tuesday...


Le regole sono:
- Prendete il libro che state leggendo e apritelo in una pagina a caso.
- Condividete un breve estratto di quella pagina senza fare spoiler.

Il mio Teaser è preso da "I sogni perduti delle Sorelle Brontë"

Ora che la verità era venuta allo scoperto,io e le mie sorelle non eravamo più costrette a scrivere di nascosto,almeno fra di noi. Continuammo la routine che avevamo adottato per preparare il libro di poesie: cercavamo di fare le faccende di casa il più in fretta possibile e limitavamo le passeggiata quotidiane; quando si presentava un'oretta o due di tranquillità,di mattina o di pomeriggio,ci chiudevamo a chiave in tinello o nelle nostre camere e applicavamo diligentemente le energie a scrivere le rispettive storie.
Pagina 182

Il Teaser di Rosa è preso da "Chi sa fare la Torta di Mele trova Marito"

Purtroppo, per quanto l'immagine del caffè sia fissa nella mia mente non riesco a decifrare, neanche a distanza di giorni, quel disegno. Uno schizzo di caffè, ecco che cosa mi sembrava. Uno schizzo di fango al massimo ma la mia fantasia si ferma li'. Questo e' il mio problema, quando si tratta di estro, di reinterpretare, di dare forma a un'idea, sono un fallimento totale. Per esempio, questo dolce che sto per mettere in forno non è un succulento frutto delle mie abilità culinarie, e' semplicemente la crostata di pagina 37 del libro Le ricette di Rose edito 2001. Sistemo l' impasto nel forno a 180* e per lo spavento mi ustiono la mano appoggiandola sul ripiano rovente. Samuel e' entrato in cucina senza far rumore e quando ho intravisto la sua sagoma scura, ho perso dieci anni di vita in un colpo.
Pagina 45


Il Teaser di Maria Grazia è preso da "La maledizione di Ondine"

Alzo lo sguardo: l’enorme riflettore a pochi metri mi abbaglia, il suo calore è diventato insopportabile. Provo a riprendere il controllo, ma gli occhi lacrimano
e inizio a sudare.
L’uomo che mi è seduto accanto difende, senza riprendere fiato, la povera gente che viene truffata per colpa di cialtroni come me. Il suo volto è solcato da profonde rughe e la barba brizzolata gli conferisce un senso di serietà. Il presentatore è in mezzo a noi, in piedi, nel suo completo grigio scuro. Guardo la telecamera, immaginando come gli spettatori stiano reagendo alla trasmissione.
«Non ho mai chiesto soldi a nessuno» intervengo con rabbia.
«Immagino però che le donazioni siano gradite» insinua il signor Rovati, aprendo le braccia con supponenza. Ho dimenticato il suo nome di battesimo nello stesso momento in cui è stato presentato. «Ho suggerito di donare i soldi alla ricerca medica, non certo a me.»
«Ha quindi persino dei nobili intenti, il suo “lavoro”!»
«Il mio non è un lavoro.»
Sono stanca di essere insultata. Sapevo di non dover partecipare a una trasmissione del genere. 

Pagina 11


Quali sono i vostri Teaser di questa settimana?



Commenti