[Anteprima] L’autunno dell’anno prima di Alessandra Zenarola

Collana Voci  Genere romanzo
contemporaneo
Pagine 200 Formato 14,5x19,5
Prezzo € 13,00
Il vuoto in testa rischia di renderci tutti più felici. Si crede che chi non pensa sia stupido, come se tormentarsi fosse saggio.
saggio.

Al mare non dovrebbe piovere mai. Tranne a novembre, quando dal pullman che fa sosta a Grado scende una donna esile con un ombrello rosso pomodoro. Ma lei cosa ci è venuta a fare al mare, in autunno? Glielo chiede Elvina, una giunonica biondo platino che sull’isola gestisce la pensione Turchina insieme alla sua lunatica famiglia: suo marito, più vecchio di lei di quasi vent’anni, e il loro allampanato figlio. La laguna afflitta dalla bruma e da piogge interminabili, l’incontro di Domiziana con Darko, un bosniaco dal carattere schivo, le videochiamate con la figlia Nicole in America, si incastrano tra i flashback di questo romanzo ricco di colori, che con stile leggero ci fa viaggiare nelle storie delle sorelle Sparaviero, diverse per carattere, lontane per scelte di vita, eppure legate da una coincidenza che nessuna delle due avrebbe potuto neanche immaginare.

Alessandra Zenarola vive a Udine. Oltre a scrivere, frequenta le osterie del centro storico, fotografa la pioggia, tenta di leggere Proust e Céline perché si sente in colpa per non esserci mai riuscita. Nel tempo ha  capito che c’è più ironia nel dramma che nella leggerezza. Ogni tanto perde o recupera peso. Spazzola il suo gatto. Dimentica gli ombrelli al supermercato. Ha pubblicato due romanzi, Il cowboy vanigliato (2003) e Un cuore di latta (2010), e una raccolta di brevi novelle, Smagliature (2008). Suoi racconti, finalisti o vincitori di concorsi letterari, sono presenti in antologie di autori vari.

Commenti