[Anteprima] L'ombra sulla corona di Patricia Bracewell

Una moderna fiction storica al femminile. Emma di Normandia, leggendaria eroina che ha segnato la storia, è innanzitutto una donna che affronta con coraggio le insidie dell'amore e i pericoli della guerra.

«Un capolavoro! Una storia emozionante, affascinante, intensa» Diana Gabaldon

Esce il 24 aprile in libreria e in ebook L’ombra sulla corona di Patricia Bracewell (pp. 464, €18, ed. Sonzogno), il primo volume di una trilogia dedicata a Emma di Normandia.

Siamo attorno all'anno Mille. Emma di Normandia ha quindici anni quando attraversa la Manica per andare in sposa al vecchio re Etelredo d'Inghilterra, che non ha mai incontrato prima. Circondata da cortigiani ostili e intriganti, con un marito che non le dà fiducia, figliastri gonfi di risentimento e un'ammaliante rivale che aspira alla sua corona, Emma deve difendersi contro minacce di ogni genere. Per far ciò, intesserà alleanze con uomini influenti e conquisterà l'affetto del popolo inglese. Ma il crescente amore per un uomo che non è suo marito e il pericolo di un'invasione vichinga metteranno a rischio la sua vita e la sua posizione. Al centro del desiderio di quattro uomini potenti, Emma dovrà saper trovare la via che cambierà il corso della Storia. Ispirato agli eventi reali tramandati dalla celebre Cronaca Anglo-Sassone, questo romanzo trasporta il lettore in un'affascinante e poco conosciuta epoca storica, in cui i fantasmi abitavano i palazzi del potere, la mano di Dio era all'opera ovunque, e la morte accompagnava i cavalieri da vicino. Seduta sul trono d'Inghilterra in anni tormentati, la regina Emma è un'eroina indimenticabile, la cui lotta per affermare il proprio ruolo nel mondo risuona, ancor oggi, di una straordinaria modernità.

Patricia Bracewell è nata in California, dove ha insegnato letteratura prima di dedicarsi alla carriera di scrittrice. Attratta dalla storia inglese, si è imbattuta nella figura, poco studiata, di una delle grandi regine d'Inghilterra, Emma di Normandia, che per quattro decenni ha governato il destino di uno dei più potenti regni d'Europa.

Commenti