[Recensione] La sfida del numero Cinque di Pittacus Lore


Buona Giornata cari Lettori! Tanto per cambiare oggi piove,come ieri e l'altro ieri e la maggior parte dei giorni scorsi! Oggi parliamo del quarto libro di una serie che tra alti e bassi ha quasi raggiunto la sua conclusione...

Con "La sfida del numero Cinque" siamo arrivati ormai al quarto libro della Lorien Legacies Series, che mixando Fantascienza e Fantasy, pur essendo partita in sordina, ha saputo riprendersi diventando più interessante e intrigante con ogni libro!

La storia riprende esattamente dove eravamo rimasti,i Garde ormai sono quasi al completo, manca solo il numero Cinque che si trova in Giamaica...Dopo la cocente sconfitta subita contro il capo dei Mogadorian, i giovani Garde si rendono conto che se vogliono davvero sconfiggere Sekratus Rà devono imparare a controllare tutte le loro eredità e sopratutto essere uniti: per questo partono alla ricerca del numero Cinque. Tra tradimenti, colpi di scena e risvolti inaspettati, l'autore ci conduce verso un finale che si prospetta essere all'insegna dell'azione!

Finora, almeno con i primi due libri, questa serie si era mantenuta sulla soglia della sufficienza, a causa di alcuni difetti nella narrazione e alla lentezza che caratterizzava lo stile narrativo; con il terzo libro invece la serie ha subito un repentino miglioramento, grazie a nuovi personaggi e ad uno stile diventato molto più intrigante. Purtroppo devo dire che in parte in questo quarto volume siamo tornati ad alcuni dei problemi che avevo riscontrato nei primi libri...Questo perchè questo quarto romanzo sembra più che altro un volume di passaggio tra il terzo libro e il finale della serie!

Infatti per la maggior parte del libro succede davvero poco, la maggior parte degli avvenimenti interessanti si concentrano nelle ultime pagine e questo ha penalizzato la lettura, perchè dall'inizio fino ad almeno metà libro si procede abbastanza lentamente e senza alcun avvenimento degno di nota...
Ormai dopo ben quattro libri abbiamo imparato a conoscere i personaggi, ma anch'essi purtroppo si sono persi un po' strada! Insomma siete in guerra! Non è il momento di rilassarsi e sopratutto alcune volte, come nel caso di Cinque, sono stati davvero ingenui: io avevo capito che c'era qualcosa di strano già dalla prima volta che compare in scena e loro invece niente! Mi è piaciuto invece il continuo cambiamento di punti di vista, infatti il fatto che la narrazione sia divisa fra i vari personaggi, ha reso il romanzo più completo! Fortunatamente però l'autore sa riprendersi sul finale, e con un colpo di scena dopo l'altro, alcuni dei quali davvero inaspettati, ci trascina verso un finale che spero sarà all'altezza delle mie aspettative!

In conclusione, questo quarto volume è stato una lettura un po' altalenante, che però mi fa ben sperare per il finale della serie, in cui spero che l'autore sappia giocare al meglio le sue carte, regalando ai suoi lettori un finale degno di nota!

Commenti