[Recensione] L’orrore numero 91 di Paolo Ferrara

Quattro Typewriters
Violento, aggressivo e surreale. Sembra di vivere in un incubo! Ma questo è proprio il punto fondamentale della mela marcia (la casa editrice)ammaliare il lettore e portarlo in una sorta di terrore affascinante.

Paolo Ferrara ha estratto in maniera abile tutte le sue armi; le minuzie dei particolari, gli ambienti e la storia, ha saputo descrivere perfettamente ciò che si innesca in un brivido.Una penna ben delineata e sottile.

Orrore come da titolo che si spande oltre ogni essere, squarci e sangue "splatter" che si spande come colore su una tela bianca e immacolata. Il racconto non è lungo ma breve e intenso. La copertina è bella e rende perfettamente l'idea incentrata in questo piccolo e-book.

Ogni parola sembra essere studiata e scritta con passione. Naturalmente non lo consiglierei a chi odia troppo sangue o sbudellamenti, a chi è debole di cuore, perché è un racconto particolare ma scritto davvero in maniera semplice e decisa. L'Orrore è un vero HORROR con i fiocchi! Mi ricorda un pò i film di Quentin Tarantino. Braccia spezzate, urli smorzati e occhi schiacciati...Buona Lettura Sanguinolenta!

Commenti