[Recensione] Non c'è niente che non va, almeno credo di credo Maddie Dawson

Buongiorno miei cari Lettori. Oggi la recensione di un libro molto particolare. L'ho letto in una sola notte. L'inizio è stato alquanto lento ma dopo un paio di giorni di calibro, si è stabilizzato il tutto.

Ho sensazioni davvero contrastanti su questo libro, linizio l'ho trovato un pò noioso ma poi andando avanti il libro si è rivelato davvero molto interessante.

La sotria parla di Rosie e Jonathan una coppia consacrata a 15 anni di  fidanzamento perenne. Lui appassionato di Tazze da collezione, dopo il fallimento lavorativo e lei repressa dalla sua ossessione. Più che quarantenni, Rosie e Jonathan sono gli unici fra i loro amici a non aver messo su famiglia e a vivere da eterni fidanzati in un quadrilocale che sembra arredato da due studenti. Impossibile immaginare che a pochi giorni da quel sabato Jonathan si inginocchierà davanti a Rosie chiedendole di sposarlo e seguirlo in California! La prima a storcere il naso di fronte all’improvvisa proposta è l’energica nonna Soapie: sognatrice, anticonformista, irriverente, Soapie ha sempre spronato Rosie a osare nella vita, a coltivare le sue passioni e seguire i suoi desideri. Per questo non capisce cosa spinga la nipote sull’altra sponda dell’ oceano, dietro a un ragazzotto con la passione per le tazzine di porcellana. Dopo il mancato matrimonio, la loro vita cambierà drasticamente .
Ognuno può scegliere come gestire la sua vita, ognuno può scegliere di essere felice, oppure no. Scegliere di vivere in un eterno limbo o in una fase di amore perenne. Il romanzo è contrastante ma scritto molto bene. La scrittrice ha saputo perfettamente inquadrare la situazione, anche se la storia non è semplice ma molto articolata. Si svolge in maniera esaustiva e molto carina. Il contrasto interiore della protagonista è molto ambiguo ma alla fine sceglie la strada giusta.  

Tutto si racchiude in quasi 400 pagine. Un romanzo sentito nell'anima e nel corpo, nel cuore e nella mente. Una storia di rinascita anche per chi ha qualche anno in più e vuole riscattarsi. Perchè la protagonista non è proprio giovanissima. Ho pianto, ho riso e ho gioito, insomma questo romanzo ha tutte le carte necessarie per farvi sognare. Buona Lettura.

Commenti

  1. un romanzo molto molto carino, che sa essere leggero ma anche commovente!!!

    RispondiElimina

Posta un commento