[Anteprima] Rosso veneziano di Guido Sgardoli

Un noir finemente costruito nelle atmosfere della Venezia del ‘500, animato da personaggi sfuggenti coinvolti in una fitta ed inestricabile rete di intrighi.

Pagine 336 – €10
in libreria dal 31 ottobre
ebook €2.99 dal 24 ottobre
Venezia, 1509: Zorzo Cigna, detto Giorgione, trascorre il suo tempo creando quadri e affreschi in preda a un’euforia causata dalla dipendenza dall’oppio. Nutre un amore segreto per Cecilia, la tenutaria del più apprezzato bordello veneziano, che incontra di notte in gran segreto. Durante il Carnevale, viene svegliato in piena notte da una triste notizia: il suo amico fra’ Placidio è rimasto vittima delle fiamme che hanno colpito l’ospeal del bersaglio vicino alla chiesa dei Santi Giovanni e Paolo. Accorre sul luogo dell’incendio e qualcosa non gli torna; potrebbe trattarsi di un atto doloso e fra’ Placidio potrebbe essere stato deliberatamente ucciso. E un uomo lì presente, che sembra guardarlo con interesse, non promette nulla di buono… Zorzo Cigna comincia a indagare e quando una serie di incendi colpisce la città e lui stesso si trova minacciato, capirà che la verità potrebbe cambiare per sempre il destino della Serenissima. Una Venezia rinascimentale inedita, violenta e segreta, fa da sfondo a una vicenda dai risvolti cupi, dove nulla e nessuno è mai come appare.


Guido Sgardoli, nato a San Donà di Piave nel 1965, veterinario di formazione, vive e lavora a Treviso. Nel 2004 esordisce come scrittore di libri per ragazzi, con una lunga serie di titoli che gli varranno numerosi riconoscimenti tra cui il Premio Andersen e la candidatura all’IBBY. Per Fanucci Editore ha pubblicato La grande avventura di Geremia Smith e T.Y.P.O.S. 0.2 – Cartabianca. Rosso veneziano segna il suo esordio nel catalogo Timecrime e nella narrativa per adulti.

Commenti