[Anteprime] Il colore del Tè di Hannah Tunnicliffe e Eroi "Le grandi saghe della mitologia greca" di Giorgio Ieranò

Uscita: 21 Ottobre 2013
 La cucina della pasticceria è più fredda del previsto, ma c’è un profumo delizioso, dolce e fresco come un morso di mela. I cuochi sono al lavoro, eseguono i loro compiti con cura. Uno sta togliendo le praline rotonde dagli stampi per versarle in una ciotola di cioccolato fuso. Sembra una minestra di seta, mi fa venire l’acquolina in bocca. Getta ogni pralina con una grossa forchetta e poi mescola lentamente. È un’arte lenta. Sono come ipnotizzata

Macao è una Las Vegas d’Oriente, con la sua umanità chiassosa, i profumi esotici, il denaro che scorre a fi umi. Ma per Grace Miller, che vi si è appena trasferita con il marito, il primo impatto è desolante: la città le è aliena e lei, con i suoi esuberanti capelli rossi, quando passeggia per strada si sente un pesce fuor d’acqua. E l’ossessione per i fi gli che non riesce ad avere sta logorando anche il suo matrimonio. L’unica alternativa alla depressione è cambiare vita, con un pizzico di follia, come avrebbe certamente fatto quell’eccentrica di sua madre. Così, anziché sottoporsi a un ennesimo tentativo di fecondazione assistita, decide di aprire una sala da tè in puro stile parigino nel cuore della città. Aiutata da Léon, elegante chef francese, Grace si apre all’arte e ai misteri della cucina e mette a punto una ricetta che farà furore: i macarons, fragranti e delicate meringhette colorate come pietre preziose. Tra confi denze e ricette, rimpianti e passioni, intorno ai tavolini del suo locale si intrecceranno le esistenze di donne di tradizioni e origini diverse. E ascoltando le loro storie, Grace troverà fi nalmente dentro di sé la forza per guardare la vita con occhi diversi.

Nata in Nuova Zelanda, hannah tunnicliffeha la vocazione della nomade, ha vissuto in Australia, Inghilterra, Macao, Canada, e in un camper di nome Fred. Dopo aver lavorato nel campo delle Risorse umane, ha deciso di realizzare il suo sogno di diventare una scrittriceed è tornata a vivere a Sidney insieme al marito e alle due fi glie. Questo è il suo primo romanzo: bestseller in Australia, è stato immediatamente pubblicato in tutti i paesi anglosassoni e tradotto in sette lingue tra cui lo spagnolo, il tedesco, l’olandese. L’autrice cura un blog di letteratura e cucina, forkandfi ction.com e il suo sito è hannahtunnicliffe.com.

Uscita: 21 Ottobre 2013
Giasone e la nave fatata Medea, la madre assassina Minosse e i segreti di Creta Teseo: un playboy nel labirinto Arianna, l’amante tradita Perseo e il volto di Medusa Eracle, il lato oscuro della forza Edipo, un eroe senza complessi Antigone, la ribelle solitaria Orfeo e gli amori perduti Achille, Ulisse e il prezzo della gloria

 La sfida col Minotauro nel labirinto, la testa tagliata di Medusa, l’impresa degli Argonauti, Orfeo che scende nell’Aldilà per salvare la donna amata: i miti eroici dell’antica Grecia sono un caleidoscopio di racconti infiniti e stupefacenti. Ma anche un repertorio di favole orrende e bizzarre. Medea che uccide i suoi stessi fi gli. Edipo che ammazza il padre e poi si unisce con la madre. Eracle che abbandona le sue fatiche per ingozzarsi di arrosti e di dolci. Teseo che, invece di salvare le fanciulle, le stupra. L’eroe greco aveva molti lati oscuri. Era una creatura smisurata, un essere prodigioso, eccessivo nel suo furore e nelle sue passioni. E non sempre era arruolato al servizio del Bene: stava piuttosto oltre il Bene e il Male, oltre  tutte le regole e le leggi dell’umano. Era venerato come lo sono oggi i nostri santi patroni. Si raccoglievano le sue reliquie, si portavano offerte sulla sua tomba. Ma soprattutto ci si divertiva a narrare le sue imprese in forme sempre diverse e sempre nuove. Nei miti eroici si trova la matrice di tutte le narrazioni future. Ci sono amori, avventure, intrighi, prodigi, mostri. Ci sono viaggi fino alla fine del mondo e love-stories che sfidano
anche la morte. Tutto quello che ancora oggi ci appassiona e ci commuove quando leggiamo un romanzo o guardiamo un film,i greci lo avevano già narrato nei loro miti.

Giorgio Ieranò, giornalista, scrittore e docente universitario, insegna Filologia e Letteratura greca all’Università di Trento. Tra i suoi libri più recenti Arianna. Storia di un mito (2007) e La tragedia greca. Origini, storia rinascite (2010). Con Sonzogno ha pubblicato Olympos. Vizi, amori e avventure degli antichi dei (2011).

Commenti

Posta un commento