[Anteprima] Le stanze dei fantasmi

Le stanze dei fantasmi
Traduttore: Secchini S.
Ed.:Del Vecchio Editore Collana:Formelunghe
Pubblicazione: Novembre 2014 Pagine: 224
"Le stanze dei fantasmi" raccoglie una serie di storie pubblicate originariamente a puntate sulla rivista «All the year round» nel 1859, a cura di Charles Dickens, che avvalendosi della cornice narrativa di una classica e avvincente storia di spettri, compone un nutrito campionario delle paure e delle nevrosi dell'animo umano. Un gruppo di amici si trasferisce in una casa di campagna su invito del padrone di casa Joe e di sua sorella Patty. Una coppia affiatata, un giovanotto brillante, una femminista convinta, un ex marinaio col suo compagno di avventure e un avvocato di successo rispondono all’invito di Joe e Patty, e decidono di partecipare al singolare “ritiro” in una classica location alla Poe: una villa isolata e popolata di presenze dell’oltretomba. Vivranno per tre mesi insieme, lontani dal mondo. Durante questo tempo dovranno scoprire quale fantasma abita la loro stanza (e la loro vita), senza mai farne parola e, soltanto alla fine, in quella che chiamano la “dodicesima notte”, si riuniranno per raccontarsi ciò che hanno visto e udito, come in un moderno Decameron.
Le uniche pagine finora tradotte in italiano erano appunto quelle dello stesso Dickens, estrapolate dal loro contesto originario. Noi restituiremo al pubblico italiano il volume nella sua interezza, attraverso la traduzione sapiente di Stella Sacchini.

Wilkie William Collins (Marylebone, 8 gennaio 1824 – Londra, 23 settembre 1889) è stato uno scrittore inglese, amico e collaboratore di Charles Dickens. La sua produzione letteraria, e in particolare quella fantastica, è di assoluto rilievo. Questo senza nulla togliere ai molti altri romanzi e ai numerosissimi racconti da lui scritti. G.K. Chesterton ebbe una volta modo di scrivere relativamente a Dickens e Collins: «Erano due uomini che nessuno può superare nello scrivere storie di fantasmi».

Charles John Huffam Dickens (Portsmouth, 7 febbraio 1812 – Kent, 9 giugno 1870) è stato uno scrittore, giornalista e reporter di viaggio britannico. Noto tanto per le sue prove umoristiche (Il circolo Pickwick), quanto per i suoi romanzi sociali (Oliver Twist, David Copperfield, Tempi difficili, Canto di Natale), è considerato uno dei più importanti romanzieri di tutti i tempi, nonché uno dei più popolari.

Elizabeth Cloghorn Gaskell (Londra, 29 settembre 1810 – Alton, 12 novembre 1865) è stata una scrittrice britannica.Autrice di Mary Barton, uscito anonimo nel 1848, il cui crudo affresco dell'ambiente operaio di Manchester suscitò non poco scandalo ed il libro fu messo al bando da non poche biblioteche e librerie, ma tanto clamore portò opera ed autrice all'attenzione del grande pubblico.Nel dicembre del '51 pubblicò su Household Words, rivista edita da Charles Dickens, il racconto La nostra società a Cranford (Our Society at Cranford). Dickens ne rimase colpito tanto da convincerla a scriverne un seguito (quello che poi divenne il romanzo Cranford, 1853), assicurandosene la pubblicazione assieme ad alcune delle sue opere successive.Strinse amicizia con Charlotte Brontë.

Adelaide Anne Procter (30 ottobre 1825 - 2 Febbraio 1864) è stata un poetessa inglese e filantropo. Ha sostenuto le donne disoccupate e senza fissa dimora, ed è stata attivamente coinvolta nei gruppi femministi. Procter non si sposò mai, alcuni supposero, dalle sue opere, che fosse omosessuale. Ha avuto scarsa salute e ha sofferto, forse anche a causa del suo lavoro di carità, morì di tubercolosi all'età di 38. La carriera letteraria di Procter è iniziata quando era un adolescente; le sue poesie sono state pubblicate principalmente sul periodico di  Charles Dickens, tutto l'anno e in seguito pubblicati sotto forma di libro. Il suo lavoro di carità e la sua conversione al cattolicesimo romano sembrano avere fortemente influenzato la sua poesia, che si occupa più comunemente di temi come i senzatetto, la povertà, e le donne.

George Augustus Henry Sala (24 November 1828 – 8 December 1895) era un giornalista inglese. Sala è 28) è il figlio di un italiano che è venuto a Londra per organizzare balletti nei teatri, sua madre era attrice e insegnante di canto. Egli imparò il disegno a Londra e nei suoi primi anni ha fatto scenografie e illustrazione di libri. Si cimentò nella scrittura e nel 1851 attirò l'attenzione di Charles Dickens, che pubblicò i suoi articoli e racconti. Nel 1856 lo mandò in Russia come inviato speciale.

Hesba Stretton era lo pseudonimo di Sarah Smith (27 luglio 1832 - 8 Ottobre 1911), una scrittrice inglese di libri per bambini . Ha inventato il nome dalle iniziali di se stessa e dei quattro fratelli superstiti e parte del nome di un villaggio che ha visitato, dove sua sorella Anna possedeva una casa. Divenne un assidua collaboratrice di Household Words e tutto l'anno scrisse per Charles Dickens, dopo che sua sorella presentò una sua storia, senza che lei lo sapesse. Complessivamente ha scritto più di 40 romanzi.

Commenti

Posta un commento