[Segnalazione] La strada tra noi di Nigel Farndale

Due epoche differenti, due conflitti che segnano nel profondo la vita dei protagonisti: la Seconda Guerra Mondiale e la Guerra in Afghanistan. Due storie che si intrecciano a distanza di anni, per scoprire verità che non possono rimanere sepolte. Un diplomatico rapito in Afghanistan, un rapporto combattuto con la figlia ritrovata dopo undici anni, la disperazione per la moglie perduta, un presente e un passato da ricostruire. 

La strada tra noi
BOOKME - Pag. 480
Euro 16,90
Uscita: 30 settembre 2014
Che ne è del nostro passato, delle persone che siamo state, delle scelte che abbiamo fatto, quando il tempo confonde le tracce? Possiamo impedire alla vita di riannodare il filo sottile dei ricordi?

Giugno 1939: nella stanza di un hotel che si affaccia su Piccadilly Circus, due ragazzi vengono arrestati. Charles viene trascinato davanti alla corte marziale per “condotta inappropriata”; Anselm viene deportato in Germania, suo paese di origine, per essere “ri-educato” in un campo di lavoro. Separati dallo scoppio della guerra e da una società che rifiuta il loro amore, dovranno affrontare entrambi una scelta difficile e convivere con le conseguenze.

Aprile 2012: Edward, un diplomatico ostaggio per undici anni in una grotta in Afghanistan, torna a Londra per scoprire che la sua amata moglie è morta e che un inquietante doppione ha preso il suo posto – sua figlia Hannah, ormai adulta. Afflitto dal dolore, Edward cercherà di ricostruire la propria vita e di trovare una risposta alle domande che lo tormentano. La morte di sua moglie è stata un incidente? Chi ha pagato il suo riscatto? E quale connessione c’è tra la sua liberazione e Charles, suo padre?

Edward non conosce il passato del padre, ma la vita ha un modo tutto suo di rivelarci le verità che ci circondano. L’amore gay e la Storia attuale, fatta di terrorismo e politica, si fondono per creare un grande romanzo.

Nigel Farndale è nato e cresciuto in una fattoria dello Yorkshire e, prima di dedicarsi completamente alla scrittura, ha insegnato filosofia all’università di Durham. Per il Sunday Telegraph, testata con cui collabora da anni, ha intervistato, fra gli altri, Henry Kissinger, Mick Jagger, Woody Allen, il Dalai Lama, Carlo d’Inghilterra, Hillary Clinton, Paul McCartney e Stephen Hawking, aggiudicandosi il British Press Award. Ha scritto sei libri, l’ultimo dei quali, The Blasphemer, è stato selezionato nel 2010 per il Costa Novel Award. Vive nel sud dell’Inghilterra con la moglie e i tre figli.

Commenti