[Segnalazione] Un sicario alla corte dei Gonzaga di Tiziana Silvestrin

Il suo primo impulso era stato quello di lasciare l’incarico presso i Gonzaga, ma aveva pensato a quella giovane innocente morta al posto del duca e al luogotenente e ai suoi uomini prigionieri nella fortezza. Aveva  stretto tra le mani lo zaffiro, non poteva permettere che un assassino restasse impunito”. 

Un sicario alla corte dei Gonzaga
Collana CATRAME
Genere giallo storico
Pagine 320 Prezzo € 14,50
Mantova 1588. Un efferato sicario  si muove sicuro all’interno di palazzo Ducale. Agisce nell’ombra e attenta più volte alla vita del duca Vincenzo Gonzaga, ma al suo posto muoiono degli innocenti. Chi può volere la sua morte e perchè? Forse un antico nemico dei Gonzaga deciso a chiudere un conto in sospeso? O qualcuno determinato a far desistere il duca dal prendere parte alla crociata contro i turchi? Intano a Costantinopoli nell’harem del sultano la splendida favorita, con la complicità della giovane Neda, trama contro il sultano stesso.Solo il coraggio e l’acume di Biagio dell’Orso possono arrivare alla verità e trovare il mandante del sicario. Ma l’affascinante capitano di giustizia, in balia di un  passato tornato a tormentarlo e oramai stanco dell’arroganza dei potenti e del mondo crudele della corte, è diviso tra il senso del dovere e il desiderio di lasciare l’incarico presso i Gonzaga. Messo a capo della sicurezza del duca, viaggia con lui  tra le corti di Venezia, Praga e Vienna, tra alchimisti, maghi e impostori  e con il sicario sempre in agguato,  mentre la  sua relazione con la bella veneziana Rosa è messa a dura prova. E ciò che all’inizio era solo un sospetto diventa un incubo.

Tiziana Silvestrin vive e lavora a Mantova. Entrata a far parte di una compagnia di teatro amatoriale, inizia a scrivere commedie. Alla passione per la recitazione e per la lettura si aggiunge la curiosità per l’arte e la storia. Quando vince un premio con un racconto le viene il sospetto che forse può mettere a frutto le sue ricerche per scrivere gialli storici. Da un mix di creatività, immaginazione, storia, personaggi reali e non è nato il suo primo romanzo “I leoni d’Europa” (2009) e da lì i personaggi, in particolare il capitano di Giustizia Biagio dell’Orso, appassionando i lettori, hanno continuato a vivere nel secondo episodio della serie “Le righe nere della vendetta”(2011), entrambi pubblicati da Scrittura & Scritture

Commenti