Recensione: Kayla 6982 di Karen Sandler

Buonasera!
Questo è un periodo ricco di letture e quindi di nuove Recensioni, come questa...

Trama:
Il pianeta Loka è stato colonizzato da un'élite di terrestri facoltosi e spregiudicati, gli unici superstiti di una Terra ormai inabitabile. Fra loro ci sono scienziati senza scrupoli che hanno creato una sub-razza di schiavi da sfruttare biecamente. Sono androidi senzienti costituiti da genoma umano e circuiti elettrici, e occupano il posto più infimo della società nel sistema di caste gerarchiche di Loka. Ma queste creature hanno un cuore, un'etica e una volontà. Sono quasi umani e, forse, troppo umani. Questa è la storia di una di loro, la quindicenne Kayla 6982 che, con l'aiuto dell'amica Mishalla, si lancia in una pericolosa avventura per scoprire le terribili verità che si nascondono dietro al mostruoso piano degli umani. Una trama sorprendente in cui si intrecciano umiliazioni, razzismo, coraggio e lealtà, ma in cui trova posto anche l'amore. Sul polveroso pianeta Loka, illuminato da due pallidi soli, sboccia la storia proibita fra un umano di alto rango, nipote di un vecchio scienziato illuminato, e la giovane Kayla.

La mia opinione:
Kayla 6982 è stato una vera rivelazione, non mi aspettavo che questo libro mi catturasse tanto e invece così è stato!
Perchè non si limita solo ad essere uno Young Adult ben scritto, scorrevole e con una trama intrigante, ma è molto di più...
La protagonista della storia è Kayla 6982, una NGM, non umana geneticamente modificata, che vive sul Pianeta Loka, pianeta dove vige una severa gerarchia composta al vertice dai Puri, poi dagli Impuri e alla base, in fondo a questa gerarchia ci sono gli NGM, trattati alla stregua di schiavi costretti a lavorare per i Puri. Kayla ha 15 anni ed è pronta per ottenere il suo incarico di lavoro, che la porterà lontano dalla sua famiglia, dalla sua migliore amica Mishalla e da tutto ciò che ha sempre conosciuto, per condurla in un posto nuovo dove sarà costretta a lavorare per i Puri, fino a quando vivrà...Ma l'incarico che Kayla riceve è molto più di quello che si aspetta, e proprio grazie a questo incarico conoscerà Devak, un Puro di alto lignaggio, che gradualmente conquisterà la sua fiducia e il suo cuore!
Ma nella società in cui vivono non possono permettersi di esternare i loro sentimenti, almeno fino a quando le cose non iniziano a cambiare e tra segreti e verità troppo a lungo taciute, Kayla scoprirà di essere molto più di quella che credeva...
I temi trattati nel romanzo sono profondi: la divisione in gerarchie, l'avidità incontrollata, il razzismo, il disprezzo verso chi è diverso da noi, sono tutte cose che in un modo o nell'altro conosciamo bene e con cui molti hanno dovuto imparare a convivere...
Ma come Kayla ben presto capisce, chi disprezza gli altri in realtà è vuoto dentro!
Mi sento di consigliare la lettura di questo libro a tutti, ma visti i temi trattati,che sono così attuali, specialmente ai più giovani...
Io da parte mia non vedo l'ora di leggere il continuo della storia!

Votazione:
4 Fenici


Consigliamo di accompagnare la lettura con una fetta di Torta al Grano Saraceno e Mirtilli


Baci...
Ilaria

Commenti

  1. ottimo quello che mi aspettavo da questo libro! spero di riuscire a leggerlo presto!

    RispondiElimina

Posta un commento