Recensione: Starters di Lissa price

Stamattina davanti ad una bella tazza di caffè ho finito di leggere Starters, un libro che attendevo da tempo e che non mi ha deluso!


Trama:
Los Angeles, tra qualche anno. Callie ha visto morire i suoi genitori quando una terribile pandemia globale ha decimato la popolazione tra i venti e i sessant'anni, lasciando in vita solo i giovani e i vecchi. Si ritrova così a lottare per la sopravvivenza in un mondo devastato dalla guerra e dalla fame, in cui gli adolescenti combattono per un futuro che non esiste più e gli anziani sognano un passato che non tornerà mai. Con lei, in questa battaglia disperata, solo il fratellino malato Tyler e l'amico di sempre Michael. Determinata a non arrendersi, Callie si rivolge alla Prime Destinations, un'ambigua società di Beverly Hills, che promette facili guadagni ai ragazzi rimasti soli, come lei. Callie sa che dietro la facciata di assoluta rispettabilità della Prime Destinations si nasconde un terribile segreto: la società affitta il corpo degli adolescenti ad anziani desiderosi di rivivere emozioni ormai dimenticate. Ma Callie ha bisogno di soldi , per sé, per Michael e soprattutto per il piccolo Tyler, che è sempre più malato ,e accetta. Firma un accordo con la Prime Destinations e si lascia impiantare un neurochip nella testa. Qualcosa però va storto. Callie si risveglia prima del previsto, nel bel mezzo di una vita che non le appartiene. Quella della donna che ha affittato il suo corpo. All'improvviso, è ricca, immensamente ricca. E felice. Possiede una casa in riva al mare, guida un'auto costosissima ed è fidanzata con l'affascinante nipote del senatore. Che cosa potrebbe volere di più? A Callie sembra di vivere in un sogno. Almeno fino al momento in cui scopre di essere intrappolata in un gioco molto più pericoloso di quanto avrebbe mai immaginato...

La mia opinione:
Starters è il primo libro di una duologia distopica che è stato definito il degno successore di Hunger Games. Con queste premesse e avendo amato la saga degli Hunger Games ho iniziato la lettura...
L'autrice ci trasporta nel futuro, dove a causa di una guerra e alla diffusione delle Spore, tutti gli esseri umani tra i 20 e i 60 anni sono morti. Gli unici sopravvissuti sono gli ultra sessantenni, gli Ender e i giovanissimi chiamati Starters. La protagonista Callie, è una Starter che vive in strada insieme al fratellino Tyler in condizioni estremamente povere. Per racimolare dei soldi Callie si rivolge alla Prime Destinations ,società che utilizza barbaramente i corpi di giovani Starters, affittandoli agli anziani Ender, per permettergli di rivivere la loro gioventù...
Ma durante uno di questi noleggi Callie entra in contatto con la donna che ha affittato il suo corpo, Helena e si ritrova coinvolta in un complotto che potrebbe costarle la vita...
L'ambientazione futuristica e la società in cui Callie vive sono magistralmente descritte, e le stesse condizioni in cui vivono i giovani Starters fanno venire i brividi. Inoltre la trama è ben strutturata e ricca di colpi di scena, che tengono il lettore incollato alle pagine!
La protagonista, Callie è una ragazza forte e determinata, e il rapporto che suo malgrado instaura con Helena è molto bello e intenso.
Le pagine scorrono veloci mentre si tenta di venire a capo dei segreti che circondano la protagonista e alla fine quando sembra che quasi ogni questione sia stata risolta e si arriva all'ultima frase, invece ci si rende conto che tutto è ancora possibile e se ne vorrebbe ancora...Questo libro mi ha completamente catturata, è davvero bellissimo e non vedo l'ora di leggere il prossimo libro che concluderà la Duologia!
Se come me amate la Distopia, dovete assolutamente leggere Starters e anche se non lo siete vi consiglio di leggerlo ugualmente!


Votazione:
5 Fenici

Consigliamo di accompagnare la lettura con dei Tartufi al Cioccolato,e leggendo capirete perchè!



Baci...
Ilaria

Commenti