Recensione: Luna di Francesca Verginella

Buonasera!
Sono chiusa in casa con un mal di gola terribile, quindi ho colto l'occasione per terminare le mie letture.
Eccovi un'altra Recensione...

Trama:
Luna nacque in una notte molto particolare, una notte importante. Importante per tutte le
Famiglie, per tutti i Mondi. Non era infatti solo la vigilia del giorno in cui suo padre Ledon, generale dell’esercito di Deos, avrebbe condotto le truppe riunite di tutte le razza libere alla battaglia decisiva contro Cron: le stelle indicavano che quella notte sarebbe nata la prescelta. Di tutto ciò però Narciso non conservava alcun ricordo conscio. La sua vita, la sua famiglia, il suo lavoro non avevano assolutamente nulla al di fuori dall’ordinario. Gli unici momenti fuori dagli schemi erano quelli passati con Ares, un amico che si dilettava a dipingere paesaggi fantastici, ma incredibilmente vicini a quelli che lei spesso vedeva nei suoi sogni. Fu in maniera brusca quanto improvvisa che un uomo, incontrato apparentemente per caso, le disse che l’ora era giunta, che doveva tornare, ricordare, abbandonare tutto, uccidere Narciso e far risorgere Luna. Le parole dell’uomo, lacerandola dentro, riuscirono alla fine a convincerla a tornare a Solamia, il continente su cui era nata in un altro tempo, in un altro mondo. Il ritorno non fu però affatto piacevole: la grande Deos, di cui le aveva parlato l’uomo, era in rovine, così come il resto di quella terra, caduta sotto il giogo di Cron. Cominciò a questo punto per Luna un difficile percorso alla riscoperta di sé stessa, dei suoi poteri e della sua coscienza. Ad aiutarla in questa impresa ci sarà Arat, un giovane guerriero conosciuto tra i sopravvissuti alla guerra, ed un gruppo di “eroi” ed “antieroi” che si unirono a loro strada facendo.

La mia opinione:
Luna è stato una lettura che mi ha  impegnata per un pò di tempo e che ha avuto alti e bassi. Sono partita entusiasta perchè la trama mi era piaciuta subito, e il prologo lasciava ben sperare, ma poi pian piano l'entusiasmo è sfumato, in parte perchè ho trovato lo stile utilizzato dall'autrice nel romanzo un pò lento, un pò perchè nella storia oltre alla protagonista, troviamo molti personaggi, che mandano in confusione, tanto che alcune volte ho dovuto rileggere dei passi per poter continuare la lettura.
Narciso/Luna è una bella protagonista, inizialmente incerta sul suo futuro, ma che poi durante lo svolgimento del romanzo diventa sempre più forte e sicura di se.
Arat è un altro personaggio molto interessante, che mi ha subito conquistata, anche se forse mi aspettavo qualcosa in più dal finale, che mi ha lasciata un pò confusa...
Del fantasy questo romanzo ha degli elementi che sono stati già usati in molti altri libri e che non sono molto originali, ma se prendiamo in considerazione la parte del romanzo in cui viene descritta la crescita emotiva della protagonista,che mi è piaciuta molto, direi che è comunque stata una lettura piacevole!

Votazione:
3 Foglie

Consigliamo di accompagnare la lettura con del Tè alla Menta...


Baci...
Ilaria